Post

Visualizzazione dei post da Dicembre, 2018

ANCORA UNA VOLTA L’OLIVO E LA SUA GENEROSITA’

Immagine
pasqualedilenainforma (libera traduzione di un articolo letto su Mercacei)
Rivestimenti sostenibili realizzati con i noccioli dell’oliva per mobili da cucina. Riutilizzare i noccioli di oliva per produrre rivestimenti originali, sostenibili, con questa parte delle olive, è l’idea di un progetto iniziato nel 2013, che porta il marchio Paninos. Si ottiene un modo nuovo di utilizzare uno scarto della lavorazione delle olive e più ricchezza di quella che viene attualmente ottenuta bruciando i noccioli come biomassa.

Un brevetto europeo. le cui applicazioni saranno presentate a Parigi alla fiera "Maison & Objet", che si terrà il prossimo gennaio, con un proprio stand nello spazio di ICEX Spain Export and Investment. Gli inventori Francisco Arjona, architetto, e Juan Cabello, falegname/carpentiere, si sono impegnati a cercare un nuovo uso di questi scarti dell'olivo per creare maggiori opportunitàdi lavoro nell'ambiente rurale andaluso. A disposizione, in Spagna, 800.000 …

Un’importante ricerca, tutta molisana (Neuromed- Pozzilli), pubblicata sull’International Journal of Cardiology

Immagine
da Mercacei, un giornale on line spagnolo, Mercoledì 26 dicembre 2018, 11: 35h. Ci siamo avvalsi di google traduttore per la traduzione in italiano.
Statine e dieta mediterranea per ridurre il rischio di mortalità cardiovascolare Per coloro che hanno già sofferto di infarto o ictus, la combinazione dell'uso di statine e della dieta mediterranea sembra essere l'opzione più efficace per ridurre il rischio di mortalità, soprattutto da cause cardiovascolari, secondo una ricerca condotta dall'Istituto. Neurological Mediterranean (Neuromed), con sede a Pozzilli (Italia) e pubblicato sull'International Journal of Cardiology.

"Abbiamo scoperto che le statine e insieme dieta mediterranea fosse più efficace rispetto a entrambi considerati separatamente per ridurre il rischio di mortalità cardiovascolare. In altre parole, come se l'aggiunta di questo modello di alimentazione l'uso di statine in dosi inferiore di mezzo favorito l'effetto farmacologico", ha so…

LA FESTA DEL MOLISE: 27 DICEMBRE

Immagine
Associazione degli ex CCRRdel Molise


Campobasso
27 / dicembre / 2018




Sui fogli dei quotidiani molisani di oggi appaiono alcune note di cronistoria regionale, tanto strette tra le segnalazioni dei molti e irrisolti problemi presenti (resi ancor più gravi dalle minacciose prospettive future) da lasciare alla speranza di trovare soluzioni politiche adeguate limitati angoli remoti, ove sono dichiarate tesi al momento solo verbali.
Preoccupa constatare come quella di oggi - che doveva essere la “FESTA DEL MOLISE” – sia diventata un’altra delle ricorrenti occasioni, per convincere la pubblica opinione a “fare la festa” al Molise, come fosse istituzione inutile, soprattutto perché non riesce a “ribaltare lo svantaggio in vantaggio” e tarda ad intercettare bisogni e percorsi risolutivi da troppo tempo vanamente attesi e frequentemente disattesi.
Per quanto possibile, cerchiamo di non essere troppo autolesionisti!
Gli ex Consiglieri Regionali, è mio dovere renderlo noto, hanno con discrezione messo …

La Francia vieta i cinque insetticidi che stanno uccidendo le Api e altri insetti . dche aspetta l'Italia

Immagine
La Francia ha compiuto un passo radicale verso la protezione della popolazione di api in diminuzione diventando il primo paese in Europa a vietare tutti e cinque i pesticidi che i ricercatori ritengono stiano uccidendo gli insetti.1 Il divieto è stato accolto dagli applausi degli apicoltori e dalle dure critiche degli agricoltori. I pesticidi neonicotinoidi, a volte chiamati "neonici", hanno dimostrato di rappresentare un rischio per le api selvatiche e le api domestiche secondo le valutazioni rilasciate dall'Autorità europea per la sicurezza alimentare (EFSA) all'inizio del 2018. L'analisi dell'EFSA di "una notevole quantità di dati" ha rilevato che " in molti casi le api che si nutrono del raccolto trattato sul campo e nelle sue vicinanze possono essere esposte a livelli nocivi di pesticidi neonicotinoidi. Questo perché polline e nettare della coltura trattata contengono residui di pesticidi, e le piante nelle vicinanze possono anche essere c…

L'Olio di Flora "Gentile di Larino" medaglia d'argento BiolNovello

Immagine
La bella notizia comunicata oggi, vigilia di Natale 2018, da Biol, l'organizzazione del primo e più prestigioso concorso riservato agli oli biologici, che, tre anni fa, si è inventato un concorso, BioNovello, dedicato agli oli novelli, il primo dei tanti interessanti concorsi che si svolgono in Italia e in Europa.
Anche quest'anno, come nei due anni precedenti, L'Olio di Flora, conquista la sua Medaglia D'Argento (Silver Medal) e, così, entra a far parte della squadra dei 59 oli finalisti in questa edizione 2018.

 E' il solo olio che racconta il Molise e, questo, non perché gli altri non sono risultati all'altezza del compito, ma, semplicemente perché non hanno ritenuto importante partecipare al Concorso BiolNovello.

E' comunque grande la soddisfazione mia e di Flora e di quanti hanno collaborato, nell'oliveto e nel frantoio della Cooperativa olearia larinese, a vivere questo risultato…
E' cos' che la conquista della bella medaglia d'argento…

L'Asseblea generale del Bio distretto Laghi frentani

Immagine
COMUNICATO STAMPA
Il giorno 20 dicembre, presso la sede legale e operativa in Piazza Duomo in Larino, si è riunita l’Assemblea generale del Bio-Distretto dei Laghi Frentani, alla quale hanno partecipato, con il Presidente del Bio-distretto nonché Sindaco di Larino, Giuseppe Puchetti, i Sindaci, o loro delegati, dei comuni di Casacalenda, Guardialfiera, Montelongo, Montorio nei Frentani, Provvidenti,Ripabottoni, Rotello,Santa Croce di Magliano, Ururi; la rappresentate dei Produttori Antonietta Pietropaolo; il Presidente del Comitato Scientifico, Pasquale Di Lena e Iolanda Giusti, Consigliere del Comune di Larino.
L’Assemblea ha nominato all’unanimità Presidente Onorario del Bio-distretto dei Laghi Frentani l’On. Giovanni Di Stasi, la cui presenza è stata necessaria nelle fasi di costituzione del Bio-distretto. Il neoeletto Presidente onorario è intervenuto per dire, dopo aver espresso la sua gratitudine, che è ben lieto di svolgere dare il suo contributo al Bio-Distretto quale strumento …

video - programma verità- Alimentazione

Nuove ricerche confermano la bontà della Dieta Mediterranea e l’esercizio fisico insieme.

Immagine
Dieta mediterranea con movimento regolare abbinato è uno stile di vita sano, soprattutto utile agli obesi che vogliono perdere peso e ai soggetti a rischio cardiovascolare. Un abbinamento che mantiene la perdita di peso, diversamente dalle diete povere di grassi e povere di carboidrati, che segnalano benefici solo nel breve tempo. Diete, quest’ultime, complicate da seguire e, cosa ancora peggiore, non eliminano i rischi cardiovascolari, diversamente dalla Dieta Mediterranea che, come si sa, è uno stile di vita che contempla un’alimentazione sana, movimento fisico, possibilità d’incontro e di dialogo.
È, secondo il gruppo d ricercatori, il modello di consumo ideale perché promuove la gestione del peso e molti altri benefici per la salute. Gli studi dimostrano che riduce la probabilità di malattie cardiovascolari, morbo di Alzheimer, coaguli di sangue e sindrome metabolica. Le prove indicano anche che la dieta migliora la sensibilità all'insulina, riduce lo stress ossidativo, diminui…

In Italia una DopEconomy che vale oltre 15 miliardi

Immagine
Scegli tu! In Italia una DopEconomy che vale oltre 15 miliardi Mauro Rosati 5 ore fa

Uccelli in fuga dai cieli d’Europa: tra i perché ci sono il lupo e la crisi della pastorizia

Immagine
da QualeFormaggio
Si sono concluse, nelle scorse settimane, le elaborazioni dei dati relativi all’ultimo censimento ornitologico condotto nei Paesi aderenti all’Ebcc (European Bird Census Council). 

Lo studio, che riguardava gli uccelli di montagna, ha confermato quanto preziosi i volatili siano nell’indicarci lo stato di salute dell’ecosistema, e quanto i nostri comportamenti sulla terra incidano su di esso. Se da un lato è utopistico pensare che qualcuno si determini a tenerne conto, dall’altro risulterà prezioso sapere cosa sta succedendo e perché nel mondo che ci circonda. Al centro dello studio, la comunità di uccelli tipici dell’habitat montano, alcuni dei quali non sono rintracciabili in altri paesaggi. Tutti uccelli molto sensibili ai cambiamenti climatici, tant’è che al variare delle condizioni climatiche essi adattano l’altitudine del volo: se la colonnina del termometro si alza, loro scendono e viceversa. Lo studio, che in Italia ha visto la collaborazione della Lipu (Lega Ital…

BUON COMPLEANNO CITTA’ DELL’OLIO

Immagine
A Larino (Molise), 24anni fa come oggi 17 dicembre, partiva la grande avventura dell’Associazione Nazionale Città dell’Olio, grazie all’Ente Mostra Vini - Enoteca Italiana di Siena ed al suo Presidente Sen. Riccardo Margheriti; al Presidente della Provincia di Campobasso, Antonio Chieffo, che ha messo a disposizione i suoi uffici; ai rappresentanti della Provincia di Isernia, Presidente Attilio Peluso, vice presidente Domenico Pellegrino e assessore Michele Conti ai due presidenti delle Camere di Commercio di Campobasso, Enrico Colavita,e di Isernia, Agostino Angelaccio; al Presidente dell’Ente di sviluppo molisano, Antonio Ventresca. Il gruppo che, insieme con l’allora sindaco di Larino, Alberto Malorni, ha patrocinato l’iniziativa.
Nell’attuale sala Freda del Palazzo Ducale della città frentana, erano presenti i 33 soci fondatori, provenienti dalla Liguria, Sardegna, Toscana, Umbria, Marche, Campania, Molise e Puglia, che hanno acclamato Presidente l’allora sindaco Trevi, Carlo Anto…

Roma rende omaggio a Giose Rimanelli: lo scrittore “americano di Casacalenda”

Immagine
Posted by fidest press agency su sabato, 15 dicembre 2018
Roma lunedì 17 dicembre dalle ore 17 presso il Centro Studi Americani di via Caetani 32, presso piazza Venezia, e organizzato dalla critica Anna Maria Milone e promosso dall’Università degli studi del Molise e dall’associazione Forche Caudine si svolgerà “L’incontro – come spiega la professoressa Milone – e sarà un momento per presentare questa figura di autore molisano che ha avuto una forte importanza negli Stati Uniti, testimoniata dagli studi dei docenti che interverranno, e che in Italia inizia ad avere una giusta attenzione grazie all’impegno di alcuni dei ricercatori presenti, ma anche grazie all’interesse che l’Università del Molise ha dimostrato, volendo il convegno internazionale nella sede di Campobasso gli scorsi 5-6 dicembre”. “Con Rimanelli abbiamo tenuto una costante e affabile corrispondenza – ricorda Giampiero Castellotti, presidente di “Forche Caudine” – apprezzando sempre il suo profondo e proficuamente crit…