Post

Visualizzazione dei post da Aprile, 2017

Premio Orciolo d'Oro

Immagine
l'Olio di Flora racconta il Molise.
                Dopo la Gran menzione dello scorso anno, l'Olio di Flora è tra i 17 oli che si sono distinti al Concorso "Otciolo d'Oro" 2017. Un altro importante riconoscimento per l'olio "Gentile di Larino". biologico de La Casa del Vento e una bella occasione per far parlare del Molise

LA MIA TERRA

Immagine
Dopodomani, 22 Aprile, la GIORNATA MONDIALE DELLA TERRA

La mia terra
La mia terra ha mani grandi nodose come ceppi di quercia solitaria nella piana segnata dal fiume.
Nei suoi occhi campi di grano maturo sottili cipressi che salgono e scendono la dolce collina
La mia terra ha la voce del vento della sera quando il sole è già dietro il monte con la luna alta ostia trasparente nelle mani del cielo.
Profumo gentile di olio di oliva

AMARE LA TERRA PER SOGNARE IL FUTURO

Immagine
Fra tre giorni, il 22 Aprile,
LA GIORNATA MONDIALE DELLA TERRA
Non permettere a nessuno di calpestare i sogni, soprattutto quelli della Terra che aprono al domani.


Ecco un altro articolo, pubblicato nel dicembre scorso che mi piace riproporre in attesa di quest'importante ricorrenza:

La terza serata di riflessioni in pellicola si è chiusa con un approfondito dibattito sul tema dei “Semi di grano antichi” introdotto con grande chiarezza e proprietà di linguaggi da Maria Grazia Marchetti, fiduciaria della Condotta Slow food Tammaro-Fortore. I semi di grano, come pure altri semi, un patrimonio tutto da riconquistare dopo il furto da parte di società e la possibilità a loro data di brevettarli per espropriare i naturali proprietari che sono i coltivatori, noi cittadini. A seguire, una mia considerazione sul valore e il significato del territorio, l’origine della qualità e la sola miniera a nostra disposizione, da dove è possibile estrarre valori e risorse che servono a organizzare un …

LA GRANDE MADRE TERRA

Immagine
Fra quattro giorni, il 22 Aprile
LA GIORNATA MONDIALE DELLA TERRA
Un giorno importante per riflettere e vedere cosa fare tutti insieme per salvare la Terra dall'assalto di chi ha un solo dio il denaro.
La Terra, la madre di tutte le madri, soffre dei colpi inferti alla sua risorsa fondamentale, la natura, di cui siamo parte, anche se per una piccolissima parte. Soffre la pazzia del clima causata fondamentalmente dall'uomo. + 2.5 gradi la temperatura rispetto alla media degli ultimi 20 anni, in Italia, e meno della metà le precipitazioni stagionali, ciò che vuol dire SICCITA'. Mancanza di acqua, il bene più prezioso, che dopo la salute, menti contorte, capaci solo di rottamare, vogliono privatizzare. Folli! Tutto per impoverire chi è già povero o sulla soglia della povertà, e, tutto per arricchire chi è già ricco. Uomini amorali all'assalto dell'etica, i valori e il carattere di un popolo. Tutto con la predica del "cambiamento", delle "…

PREPARIAMOCI ALLA GIORNATA MONDIALE DELLA TERRA

Immagine
Fra cinque giorni, il 22 Aprile, questa importante ricorrenza che invita ognuno a riflettere sullo stato della nostra madre terra, un pianeta da salvare. LaTerra oggi soffre ed è a rischio a causa di un sistema, che, con la scusa della modernità e del progresso, fa credere a uno sviluppo che non ha fine. La verità è che i limiti ci sono e sono propri della realtà che viviamo. Limiti necessari per la natura che ci nutre di bontà e di bellezza, di diversità. Vincoli che non interessano l'attuale sistema caratterizzato da un capitalismo assoluto privo di valori e teso solo a possedere denaro per fare altro denaro con tutti i mezzi possibili, prima di tutto la guerra, o le guerre, la distruzione dei valori e delle risorse. Ecco l'attacco micidiale alla Terra che è di tutti come il cielo, le nuvole, le stelle, il sole, la luna, il paesaggio, un domani migliore.

Un articolo scritto tempo fa e pubblicato da Teatro Naturale:
Pierre Rabhi, il poeta della terra
L’agricoltore? Con la …

La Casa del Vento sceglie il Campione italiano di potatura per il suo "L'Olio di Flora"

Immagine
E' iniziata la potatura a La Casa del Vento su il "Monte" di Larino e a viverla da protagonista c'è Alessandro Di Lena, il Campione italiano di potatura a vaso policonico, con il padre Antonio, già campione regionale e quarto a un Campionato italiano di anni fa, e la madre Livia. E' di pochi giorni fa la sua incoronazione sul podio più alto, con la consegna delle "Forbici d'oro, a Ponsacco, in provincia di Pisa.

La potatura, come sanno gli olivicoltori e gli esperti di questa coltivazione, è un'arte e, di tutte le operazioni che fanno riferimento alla buona coltivazione dell'olivo, è sicuramente la più importante, soprattutto quando ci sono olivi colpiti dal freddo di febbraio ed hanno bisogno di riprendere il naturale vigore vegetativo. Una buona potatura è non solo cura dell'olivo, ma anche possibilità, con le attenzioni per le altre operazioni, quali la concimazione e la difesa da funghi e insetti nocivi, di un buon raccolto, sia per quan…

Eco dalla Bit. Quando a vincere è la cultura:

Immagine
Il messaggio "Fuori dai luoghi comuni", che ha accompagnato la presenza del Molise alla Bit di Milano, è, per me, molto bello, proprio perché capace di suscitare l'attenzione di chi lo legge e, con esso, lo stand davvero innovativo, ricco d'immagini e di proposte - c'è da credere - sono tanta parte del successo che il Molise ha vissuto all'inizio di questa settimana all'interno della grande manifestazione internazionale dedicata al Turismo. Un successo testimoniato dalla presenza numerosa, oltre ogni previsione, di operatori turistici e degli stessi visitatori.

Ben giustificato, quindi, l'entusiasmo del Presidente della Regione Molise, Paolo Di Laura Frattura, presente all'inaugurazione e ben comprensibile la soddisfazione dell'On. Remo di Giandomenico, commissario straordinario dell'Azienda Autonoma di Soggiorno e Turismo, Remo Di Giandomenico, l'ideatore del Distretto Turistico Molise Orientale.

Ed è l'on. Di Giandomenico che ha …

Il Festival della cucina con la Cozza tarantina a Pozzilli, Hotel Dora

Immagine
Una pomeriggio e una serata davvero interessanti quelli che ieri ha visto protagonista il salone delle feste dell’Hotel Dora, con la Cozza protagonista i cucina e a tavola. Questo prezioso frutto tipico del Mar Piccolo di Taranto, oggi allevato e sottoposto a strettissimo controllo, nel rispetto della qualità e della salubrità.

La tappa conclusiva del “Festival della Cucina della Cozza tarantina”, giunto alla XI edizione, organizzata dai due bravi cuochi del noto albergo di Pozzilli, Adriano Cozzolino e Pino Marino. Due le iniziative in programma: la finale per la scelta del campione tra i vincitori delle cinque tappe del Festival 2016 e la Tavola rotonda “Le pietanze nella memoria”, che ha occupato tutto il pomeriggio. Un confronto serrato sul grande tema del Cibo che ha visto impegnatiil Presidente del Centro di cultura Renoir, Cav. Cosimo Lardiello, ideatore del Festival; Cristina Latessa, giornalista dell’Ansa; Luigi torelli della rivista “Italia Turismo”; Harry Di Prisco, giornali…

PREMIO TERRITORIO A L’OLIO DI FLORA DI LARINO AL CONCORSO BIOL 2017

Immagine
A l’olio de La Casa del Vento di Larino, L’Olio di Flora 2016, biologico della varietà “Gentile di Larino, il riconoscimento di rappresentare il Molise al Premio Biol 2017 che c’è stato due settimane fa. Un riconoscimento particolarmente gradito nell’anno terribile dell’olio, il 2016, che ha contraddistinto la passata raccolta. Un riconoscimento che arriva dopo le tre medaglie d’oro a L'Olio di Flora ottenute al Concorso “Goccia d’Oro” e dopo la medaglia d’argento ricevuta, alla alla fine dello scorso anno, dal Premio BIolNovello 2016.

Essere presenti in un’importante competizione internazionale, qual è il Premio Biol, giunto alla sua XXII edizione, è importante, e lo è tanto più quando quell’olio è il solo a rappresentareun territorio. Dopo la grande e bella vittoria di Alessandro Di Lena, il giovanissimo larinese Campione italiano di potatura, “Forbice d’oro”, al XV Conconrso Nazionale di potatura a vaso polifonico, che c’è stato sabato scorso a Ponsacco, in Toscana, ecco Larino, c…

Alessandro Di Lena, di Larino, è il nuovo campione italiano di potatura  

Immagine
Ad Alessandro di Lena, appena diciottenne, non piace proprio essere secondo, come a suo padre Antonio e al fratello, più grande di due anni, Pasquale, entrambi campioni regionali, conPasquale risultato anch’egli primo tra i giovani al Campionato italiano di due anni fa, mentre lo scorso anno è risultato proprio Alessandro il migliore dei potatori italiani giovani.

Non sono passati neanche dieci giorni, dopo il secondo posto conquistato giovedì 23 marzo 2017, a Montorio nei Frentani (CB), al Campionato Regionale di potatura dell’olivo a vaso polifonico, che subito, approfittando del Campionato italiano che c’è stato sabato scorso a Ponsacco, in Toscana, si è preso il gusto di salire sul podio più alto ed essere applaudito come il Campione Italiano di potatura 2017.
E non solo, per la seconda volta la targa di miglior giovane potatore, vincendo la concorrenza di 60 partecipanti, di cui altri cinque molisani, che hanno festeggiato subito la bella e importante vittoria di Alessandro.
E'…