20 gennaio 2015

ELETTRODOTTO GISSI-FOGGIA. QUESTO SCONOSCIUTO

 
    Non c'è più pace con questi governi distratti e senza la bussola della programmazione.
    Un altro problema che riguarda il futuro del Molise, soprattutto
    il nostro territorio, quello della fascia litoranea più ricca di agricoltura e di aziende: Montenero di Bisaccia, Petacciato, Guglionesi, Larino, San Martino in Pensilis, Ururi.








     
     Quest’opera imponente, in realtà, dovrebbe proseguire verso sud attraversando le aree collinari di Abruzzo, Molise e Puglia fino a raggiungere Foggia. Attualmente il progetto è in fase di Valutazione di Impatto Ambientale nazionale presso il Ministero dell’Ambiente.E’ composto da centinaia di sostegni alti tra 50 e 76 metri che modificheranno radicalmente il paesaggio, occupando vaste aree che saranno espropriate e/o assoggettate... a servitù di passaggio.
     
    Ecco cosa mi scrive oggi dalla bella Sicilia la mia amica Eleonora proprietaria, con la madre, di un bellissimo oliveto
    Buongiorno Pasquale,
    ma tu non scrivi mai quando parli di distruzione degli elettrodotti a 380 kw che vogliono fare e stanno distruggendo tante aziende e la gente si ammala.

    Te lo dico perché sono dei mostri e la nostra battaglia a riguardo va avanti da 4 anni ed ancora non si sa niente, solo siamo riusciti a raggruppare più di 20 aziende nel mio territorio.
    un saluto
    Eleonora
    Il giorno 20 gennaio 2015 00:26,

Nessun commento:

Posta un commento