11 dicembre 2012

LA TECNICA DELL'ARAZZO E LA TINTURA NATURALE


Una conferenza ed un corso

per imparare la tecnica dell'arazzo

e la tintura naturale

 

          Mercoledì 12 dicembre 2012 alle ore 18 avrà luogo presso l’Auditorium “L. Petruzzi” del Museo delle Genti d’Abruzzo l’ultimo incontro del ciclo di conferenze dal titolo Tintura naturale e tessitura tradizionalepreziosa memoria storica per abilità future”. Il ciclo di conferenze è promosso dall’ASSOCIAZIONE A.S.T.R.A e Amici del Museo, in collaborazione con il MUSEO DELLE GENTI d’ABRUZZO e con il sostegno della FONDAZIONE PESCARABRUZZO e RIPANI PELLETTERIE di Tortoreto (TE), ed introduce gli argomenti che saranno oggetto di un corso che avrà luogo a partire da gennaio e che sarà dedicato alla “Tintura Naturale e Tecnica di Tessitura ad Arazzo”. La formazione, prevalentemente laboratoriale, sarà a cura di due tra le più importanti istituzioni nazionali in materia: l’associazione “Colore e Tintura Naturale Maria Elda Salice” di Milano e la Fondazione “Arte della Seta Lisio” di Firenze.

          Le relatrici della conferenza del 12 dicembre sono due studiose d’eccezione: Lucia Arbace (Sopritendente BSAE dell’Abruzzo)  e Maria Taboga (Coordinatore interno del Centro Operativo Manutenzione e Restauro Arazzi del Segretariato Generale della Presidenza della Repubblica a Roma). Entrambe hanno curato la mostra dedicata all’Arazzeria Pennese presso la 42a Mostra dell’Artigianato Artistico Abruzzese di Guardiagrele, e il loro intervento illustrerà, attraverso la presentazione del catalogo di tale esposizione, la storia del rinomato centro manifatturiero abruzzese, con i celebri artisti-progettisti committenti e le tessitrici che tradussero meravigliosamente, nella materia, lo spirito dei loro cartoni.

          Quest’ultimo appuntamento introduce al corso, per il quale è stata volutamente scelta la tecnica di tessitura ad arazzo. Questa infatti, seppure sia la più semplice tra le tecniche di tessitura, ben si presta alla traduzione di creazioni artistiche sia tradizionali sia contemporanee, come dimostrano gli artistici arazzi prodotti a Penne, negli anni compresi tra il 1965-1998.

          Le prime lezioni-laboratorio del corso di “Tintura Naturale e Tecnica di Tessitura ad Arazzo” cominceranno il 12-13 gennaio 2013 e si svolgeranno presso il Museo delle Genti d’Abruzzo; l’intero corso è strutturato in week-end, a cadenza quindicinale, per la durata complessiva di 56 ore. Le docenti sono Rosella Cilano (Direttrice della Associazione Colore e Tintura Naturale Maria Elda Salice, Milano), Erika D’Arcangelo (Docente di Cultura Tessile presso lo IED MODA Lab, Roma) e Adele Olivieri (Restauratrice e tessitrice di arazzi, diplomatasi all’Opificio delle Pietre Dure e docente presso la Fondazione Arte della Seta Lisio, Firenze) per quanto riguarda la selezione dei moduli decorativi, indagati nei loro significati simbolici nell’ambito della cultura tradizionale dell’Appennino Centro-Meridionale, con le inevitabili aperture all’intero bacino del Mediterraneo ci si avvarrà della con la consulenza scientifica di Adriana Gandolfi (Demoantropologa del Museo delle Genti d’Abruzzo, Pescara).

          I corsisti saranno guidati dapprima nell’apprendimento delle tecniche di tintura naturale con le quali tingeranno le lane utilizzate per la realizzazione del proprio arazzo personale. I moduli decorativi saranno, per ragioni didattiche, di numero limitato, mentre ciascun allievo potrà personalizzare il proprio lavoro in base alla gamma cromatica preferita. Il corso, proposto per l’anno 2013, vuole essere il primo di un ciclo, a cadenza annuale, dedicato alle varie tecniche di tessitura e alla loro tradizione, ancora oggi inestimabile bacino cui attingere per nuove possibilità creative e produttive.

 

Per informazioni su costi, calendario delle lezioni e iscrizioni: www.gentidabruzzo.it, museo@gentidabruzzo.it, tel 085-4510026 (ore 9-13 dal lunedì al sabato).

 

 

Nessun commento:

Posta un commento