IL RADICIO DE TREVISO


di Zacc e Bélina


Zacc – da ministro Zaia voleva le etichette delle dop e delle igp, le nostre eccellenze agroalimentari, anche in dialetto.

Bélina – è un “Radicio de Treviso” costretto a chiamare prosecco il prosecco.

Commenti

Post popolari in questo blog

Tufara, l'olio, l'olivo e il sogno del domani

Olivicoltura, annata incerta Patuto: «Il clima può condizionarla»

L’Italia ha bisogno dell’olivicoltura e dei suoi preziosi oli