Post

Visualizzazione dei post da Aprile, 2019

Coldiretti premia se stessa per i (de)meriti acquisiti in Sardegna

Immagine
da QualeFormaggio del 29 Aprile 2019

Non è passato che poco più di un mese dall’accordo transitorio sul prezzo del latte ovino in Sardegna (0,74€/litro, nell’auspicio di sviluppi che dovrebbero condurre ad un euro) e le polemiche si sommano alle preoccupazioni, per quanto accade attorno alla critica situazione in cui i pastori dell’isola versano. Se da una parte crescono i timori per l’assenza di una prospettiva che permetta di capire da dove e quando i 26 centesimi mancanti arriveranno, dall’altra lascia eufemisticamente perplessi un premio che la Coldiretti regionale ha deciso di conferire (con il Codacons, con cui la collaborazione è strettissima) al proprio presidente Battista Cualbu. Ma andiamo con ordine. Alla scarsa enfasi che aveva accompagnato prima di Pasqua la sacrosanta richiesta di chiarimenti indirizzata da Sergio Cardia di Agrinsieme al ministro Centinaio, per via dello stallo in cui la vertenza latte sembra essere scivolata («Il raggiungimento di un'intesa sul prezzo…

Il Molise spinge sul turismo Ma servono più professionalità

Immagine
Italia a Tavola - Pubblicato il 27 aprile 2019 | 09:16 di Pasquale Di Lena
Non entro nel merito delle ragioni che hanno portato l’attuale governo della Regione Molise a prendere un’iniziativa forte e decisa sul turismo e il suo sviluppo. , tanto da partire, alla fine dello scorso anno, con un’iniziativa importante, qual è stata quella degli Stati generali, che si è svolta a Termoli (Cb); che ha impegnato ingenti risorse (esagerate per un piano) e dato seguito a una serie d’incontri sul territorio molisano che hanno ottenuto un ampio coinvolgimento, soprattutto degli operatori del comparto e dei rappresentanti degli enti e delle istituzioni regionali.



Non entro nel merito, dicevo, perché oggi, ancor più di ieri, sono convinto che il turismo può  svolgere in pieno la sua grande funzione all’interno di una strategia che porta a un diverso e stabile sviluppo del Molise. Ci sono tutte le condizioni per sviluppare questo ruolo e cogliere un obiettivo davvero importante, qual è lo sviluppo d…

In attesa del 1° Maggio

Immagine
di Umberto Berardo

Il secolo scorso nella prima metà è stato attraversato da odiose dittature e spaventosi conflitti di livello mondiale che hanno significato per l'umanità un arretramento pesante nella condivisione dei valori di libertà e di uguaglianza tra gli esseri umani. Pur permanendo vincente un'ideologia neoliberista legata all'imperialismo, al neocolonialismo e alla soggezione dell'altro per motivi economici legati al proprio incondizionato arricchimento, nel secondo dopoguerra al contrario, almeno nel mondo occidentale, abbiamo assistito indubbiamente a un miglioramento delle condizioni di vita e di lavoro per la popolazione, anche se questo è avvenuto a danno dei poveri e degli abitanti di altri continenti sfruttati in maniera indegna per il benessere di una minoranza. La Terra si è come divisa tra Paesi votati almeno in parte al progresso, alla democrazia e alla giustizia sociale e altri condannati dall'egoismo umano e dal tradimento delle classi dirigenti…

LA GIORNATA DELLA TERRA

Immagine
di Pasquale Di Lena
Era fissata ieri in calendario la sua 49a ricorrenza con manifestazioni in ogni angolo del mondo all’insegna dell’ambiente e della sua salvaguardia.  Per come sono andatie vanno avanti i processi contro l’ambiente sotto la spinta di un sistema predatorio, il neoliberismo, ogni giorno è la giornata della terra. La giornata del pensiero, della riflessione, e, soprattutto, dell’azione che serve a dare un po’ di respiro a questa nostra grande madre, al pianeta che ci ospita e ci dona cibo, paesaggio, biodiversità, vita.  Ieri, mentre riflettevo su questa giornata così significativa, avevo costantemente presente gli avvenimenti di quest’inizio anno: dal 15 Marzo, con il 1° sciopero mondiale per il clima, alle giornate ultime di Roma con la presenza della sedicenne, Greta Thunberg,che hanno visto protagonisti soprattutto  i ragazzi e i giovani nati in questo terzo millennio.  Per non perdere altro tempo prezioso hanno pensato bene di programmare, per il giorno 24 Maggio p.v.…

La dedica a La Casa del Vento e a L'Olio di Flora della bella Rivista "Oinos-Viveredivino"

Immagine

Giuseppe Petruccelli, dell'Itas San Pardo di Larino, campione italiano di potatura policonica categoria studenti

Immagine
pasqualedilenainforma

E' un alunno dell'Istituto Tecnico Agrario "San Pardo" di Larino il 1° vincitore di potatura, categoria studenti, al 17° Campionato Nazionale di potatura che si è svolto qualche giorno fa a Corato.

Ancora una volta sono i giovani a far vincere il Molise. Due anni fa, sempre un giovane, Alessandro Di Lena, campione italiano; due anni prima, il fratello Pasquale, risulta primo tra i giovani. Entrambi di Larino, come i due campioni nazionali Di Tommaso e Ricci, vincitori in edizioni precedenti..

Una grande tradizione l'arte della potatura che onora la patria dell'Olivo "Gentile di Larino", il più diffuso (700mila olivi dei due milioni che compongono l'oliveto Molise) dei 19 olivi autoctoni che rappresentano la biodiversità olivicola regionale.

Giuseppe Petruccelli ha vinto dopo essere stato selezionato al 1° Campionato degli studenti degli Istituti Tecnici Agrari, tenutosi a Marzo a Macerata.

Vogliamo congratularci con il bravo…

DOMENICA DELLE PALME, L’AUGURIO PER UN MONDO DI SOLIDARIETA’ E DI PACE

Immagine
Questo mazzo di ramoscelli di olivo “Gentile di Larino”, quale segno di Pace e l’augurio di una Buona e Santa Pasqua, vi arriva, carissime amiche e carissimi amici, direttamente da La Casa del Vento e dal suo L’Olio di Flora.


In questasettimana abbiamo terminato due cose importanti per i nostri olivi: la potatura, che apre la speranza a una buona raccolta; la piantagione di un filare di 500 piante mellifere (rosmarino, lavanda, cisto, pitosforo, lentisco, maggiociondolo, berretta di papa, prugnolo e biancospino) a copertura del lato dell’oliveto non protetto dai cipressi. Non è l’olivo, quale pianta anemofila, che ha bisogno delle api e degli altri insetti impollinatori, ma l’ambiente. Siamo certi, però, che l’olivo, e ancor più, gli olivi de La Casa del Vento apprezzeranno molto questo nostro donoperché amano le piante fiorite e, molto, la compagnia di animali operosi e generosi con la vita delle piante e salute degli uomini.  C’è di più, è per gli olivi sempre una gioia, una grande emo…

Piacere D.E.Mo.S. - Giornata di orientamento Nuove Tecnologie per il Made in Italy

Immagine
9:0010:00 Registrazionedeipartecipanti pressoAreaFitness(pianoterra) 10:0010:10 SalutiIstituzionali pressoSpazioArena(palestrapianoterra) Pres.RosellaFerro