Post

Visualizzazione dei post da Maggio, 2018

Riconoscimento formale del passaggio della sovranità dal Popolo Italiano al mercato globale.

Immagine
by
La mancata approvazione della proposta di governo dei vincitori delle elezioni politiche M5Stelle e Lega è il riconoscimento formale della fine della democrazia e del passaggio della sovranità del popolo Italiano alla finanza e alle multinazionali. Il pensiero neoliberista può festeggiare il suo trionfo liberticida. La spiegazione data dal Presidente della Repubblica: fare il bene dei risparmiatori italiani, impedendo l’uscita dall’euro, non convince e non tiene conto che, restando nell’euro (che è una lira sopravvalutata e un marco svalutato), Il debitopubblico, che ci è stato imposto dal mercato globale (al quale ci siamo dovuti rivolgere dopo che Andreatta, con una lettera del 12 febbraio 1981 sollevò la Banca d’Italia dall’obbligo di acquistare i buoni del tesoro rimasti invenduti, anticipando così gli effetti dannosi della moneta unica), non nasce dai nostri sprechi (come asserisce un poco informato giornalista tedesco, il quale non sa che l’Italia d…

Una crisi di sistema

Immagine
di Umberto Berardo
Alcuni giorni fa abbiamo pubblicato un articolo sulle cause della decadenza politica in Italia e sulle possibili prospettive.
Non era nostro intento quello di fare le cassandre, ma al contrario abbiamo provato a delineare le vie per uscire dalle difficoltà che attraversa il Paese.
Dopo le elezioni del 4 marzo non era difficile immaginare le complicazioni che si sarebbero contrapposte alla formazione di un governo.
Quando il Movimento Cinquestelle ha cercato l'intesa con la Lega e ci siamo trovati a leggere il "contratto di governo" francamente le perplessità che avevamo sul quadro politico si sono ingigantite rispetto ad un programma che riguardo ai diritti sociali virava sempre più verso la destra salviniana e che non dava alcuna tranquillità non solo ai mercati finanziari, ma neppure al sentire comune di quanti non riuscivano a comprendere non solo molti obiettivi, ma soprattutto l'assoluta mancanza di relazione tra questi ultimi ed una necessaria co…

Ai ragazzi la poesia piace

Immagine
È sempre un’emozione quella di ritrovarsi a parlare di poesia con i ragazzi, soprattutto se sono della 5ªb della Scuola Novelli, nelle mani e nel cuore della maestra Maria Luisa Ranellucci, che, volendo parlare dell’importanza che, oggi ancor più di ieri, riveste il dialetto, cioè la lingua del luogo, quella che meglio di ogni altra cosa esprime l’identità, ha scelto il mio libro in dialetto larinese, U penziere.
Oggi il mio incontro con i protagonisti della ricerca, che dopo aver espresso vivo apprezzamento per la poesia che ha dato il titolo alla pubblicazione, U penziere, mi hanno posto, a turno una serie di interessanti domande riguardo alla passione per la poesia, la ragione della scelta del dialetto per esprimerla, la prima poesia scritta, quella a me più cara, il paese (u paese miie), i luoghi, le passioni, i ricordi.
Le ragazzine più curiose dei ragazzi e, fra queste, quella di origine rumena che le poesie già le scrive e, se il buongiorno si vede dal mattino, quella da lei reci…

San Marino vuole diventare il primo ‘Stato bio’

GreenPlanet - Inserito il 18 maggio, 2018 - 14:31

'Vogliamo che San Marino, entro 5 anni, produca solo alimenti biologici. Ma non solo: tutto lo Stato sarà bio, compreso il verde pubblico. E’ una sfida impegnativa. L'anno scorso la avevamo annunciata. Oggi possiamo affermare che il progetto è partito e l’obiettivo è portarlo a termine in cinque anni’.
Lo ha dichiarato Augusto Michelotti, segretario di Stato Territorio, Ambiente e Agricoltura della Repubblica di San Marino il 15 maggio parlando a una platea di giornalisti. Michelotti ha aggiunto: 'Siamo partiti ufficialmente nel mese di aprile con il primo nucleo di agricoltori. Nell'arco di poco tempo coinvolgeremo tutti. Essere piccoli ha questo vantaggio, che dalle idee all'atto pratico, se c'è la volontà, passa poco tempo. Ed è più facile coinvolgere tutti’.
Sarà proprio così? Staremo a vedere. 

ANCHE I COLOSSI DELL'AGROALIMENTARE SCELGONO UN'AGRICOLTURA SOSTENIBILE, BIOLOGICA

da GREENPLANET
Il colosso Findus vira verso la sostenibilità
Inserito il 28 maggio, 2018 - 12:30
Findus, azienda leader in Italia per la produzione di un'ampia gamma di prodotti surgelati di alta qualità, ha aderito a SAI Platform, la principale iniziativa internazionale creata nel 2002 da Unilever, Danone e Nestlé a sostegno di una agricoltura sempre più sostenibile. Un annuncio importante, che arriva dopo un anno dall’introduzione del marchio blu di pesca sostenibile e certificata Msc sui propri prodotti a base di pesce e che conferma la scelta etica del colosso agroalimentare. La società, dal 2016 parte del gruppo Nomad Foods Europe, si prefissa così un ambizioso obiettivo: entro il 2019 il 90% dei vegetali prodotti saranno realizzati in modo conforme al FSA (Farm Sustainability Assessment), uno standard di sostenibilità messo a punto dalla SAI Platform per verificare le pratiche agricole secondo metodologie sostenibili.
'Come leader nel settore – ha dichiarato l’amministrato…

Le donne del vino in Toscana

Immagine
Le donne del vino in Toscana tra mercato globale, tradizioni e progetti agricultura . 20 novembre 20170 Comment365 Visualizzazioni

Da Marina, olio evo grande protagonista

Immagine
di Pasquale Di Lena
 In lista etichette abruzzesi e molisaneItalia a tavola -Pubblicato il 24 maggio 2018 | 10:15“ Marina”, in provincia di Chieti, è un ristorante dell'olio da sempre. Una decina di bottiglie di oli abruzzesi e molisani (un'eccezione alla terra di origine dei fondatori Adele e Gennaro) sono poste sul tavolo in sala. Un ristorante di solo pesce con l’olio extravergine di oliva filo conduttore dei piatti preparati e cucinati e, anche, grande protagonista a tavola con una bottiglia (ma anche due o tre), che, su scelta del personale in sala o su richiesta del cliente, viene messa sul tavolo insieme con un piattino e un cestino di pane, subito dopo l’ordinazione dell’acqua e del vino.

“Marina” si trova a San Salvo Marina (Ch), all’inizio, per chi viene da Sud, della SS. 16, l’Adriatica, subito dopo la rotonda che separa il Molise dall’Abruzzo; per chi viene dall’Autostrada A14, all’uscita di Vasto Sud- Montenero di Bisaccia, alla fine della statale “Trignina”, sub…
Immagine
Pasta. Italia resta primo produttore (3,36 mln t.) ma crescono competitor. Vola la Turchia: +77% in cinque anni agricultura . 21 maggio 20180 Comment103 Visualizzazioni

l'“Olivo d’Argento”

Immagine
Buonolio Salus Festival, Pasquale Di Lena
premiato con l'“Olivo d’Argento”
Italia a Tavola- Pubblicato il 23 maggio 2018 | 10:37

Pasquale Di Lena, collaboratore di Italia a Tavola, ha ricevuto il premio “Olivo d’Argento” al Buonolio Salus Festival di Piedimonte Matese (Cs) dalle mani di Fabrizio Fazzi, uno dei promotori dell’evento. Pasquale Di Lena, presidente onorario dell’Associazione Città dell’Olio, è stato premiato sia per questo ruolo che come promotore di tante iniziative atte a dare immagine a un prodotto, l’olio, che appartiene al Mediterraneo, ma che, negli ultimi anni, vola alla conquista di nuovi territori che interessano tutti e cinque i continenti.


Pasquale Di Lena Pasquale di Lena, rispettando la regola di quello che è stato definito un “Premio non premio” per la quale il premiato debba consegnare ad un prescelto entro venti giorni lo stesso riconoscimento, ha scelto il campione italiano di potatura 2017, Alessandro Di Lena, anch’egli di Larino, al quale spetta ora…
Immagine
La Giornata Mondiale della Biodiversità agricultura . 22 maggio 20180 Comment95 Visualizzazioni