Post

Visualizzazione dei post da 2018

Contro il mito della transumanza

Immagine

LA FONTE DI LUGLIO-AGOSTO, UN PIACERE LEGGERE

Immagine

A Tufara, domenica 15 Luglio, per gustare una Cena Medioevale.

Immagine
Andare a vivere una serata con una cena medioevale, nel bel paese di Tufara, è per me una bella occasione per rincontrare tanti cari amici, uno più ospitale dell'altro.

Sì, è bello per me tornare a Tufara, il paese di un santo del XII sec., San Giovanni, noto come San Giovanni da Tufara, dove si svolge una delle tante, belle e uniche tradizioni che caratterizzano questo piccolo nostro grande Molise, l'antica tradizione carnevalesca del Diavolo. Una giornata di cortei sfilate, ricca di significati.

Bello tornare a vedere il paesaggio, segnato da "vigne" e olivi, che scorre lungo il Fortore per andare a confondersi con quello della Puglia e con quello della Campania, e, al centro di questo spettacolo paesaggistico - ambientale, il paese raccolto intorno alla sua piccola piazza, dominata dall'alto dall'antico Castello Longobardo, sulla strada di collegamento della provincia di Foggia con quella di Benevento, non lontana dall'antico tratturo il Celano - Fogg…

I....COME INCOMPATIBILITA'?

Immagine
Elena Niro







La città nella poesia e nella canzone d'autore

Immagine
di Umberto Berardo



Abbiamo scelto il tema della città nella poesia e nella canzone d'autore, in quanto avvertiamo che esso è centrale, sentito, voluto, soprattutto, come vedremo, a partire da una certa epoca storica.
In realtà poeti e cantautori hanno per secoli preferito soggetti legati alla natura, alla persona ed alle relazioni umane.
Già Orazio espresse la propensione per i boschi e lo stesso concetto ritroviamo in Petrarca, mentre G. Leopardi immaginava una "Vita solitaria" e G. D'annunzio esprimeva la sua contrarietà per la vita in città che definiva addirittura funesta.
Occorre attendere la seconda rivoluzione industriale perché la città entri con forza non solo nella poesia, ma anche nella canzone d'autore, nella pittura, nella scultura ed ovviamente nell'architettura.
Sicuramente in tale direzione nei componimenti poetici gioca già un ruolo importante il tema della relazione con il luogo natio, come avviene ad esempio in G. Carducci, G. Pascoli, A. Manzo…

L'Olio di Flora e il suo amico Benedikt Doll, il grande campione tedesco di Biathlon

Immagine

L’Italia ha bisogno dell’olivicoltura e dei suoi preziosi oli

Immagine
di Pasquale Di Lena
Hanno fatto seccare il pozzo ed ora ti vogliono far bere l’acqua da loro scelta.

Nel caso dell’olio extravergine di oliva italiano si sono prima industriati a vedere come confondere il consumatore con una classificazione che, per far capire che è vero olio di oliva e che ha requisiti per essere classificato di qualità, bisogna aggiungere a “Olio”, la qualificazione aggiuntiva “extravergine di oliva”, visto che per “olio di oliva” s’intende il peggiore prodotto che si richiama all’estrazione dalle olive.
Una classificazione che ha, però, permesso di fare le peggior schifezze e proporle al consumatore , soprattutto a quello che non aveva alcuna idea dell’olio e dell’olivo.
Poi si sono adoperati a mettere politicamente in un angolo l’olivicoltura, la coltura arborea più importante e più diffusa, ed è così che, nel frattempo, la Spagna ha fatto il sorpasso sull’Italia a gran velocità, per poi distanziarla fino a diventare, da anni ormai, irraggiungibile. 
Hanno, solo di …

Anche Larino saluta Antonio Buccione, Tonino

Immagine
Anche Larino saluta il campione di calcio, Antonio Buccione, per essere stato suo ospite, quale allievo del Liceo- Ginnasio "F. D'Ovidio", quando con l'allora professore di Ginnastica, prof. Davide, vinceva le corse campestri e i mille metri che animavano i campionati studenteschi regionali a Campobasso.
Era il campione imbattibile a quei tempi  che portava alto il nome di Larino.
Poi, dopo la maturità classica, campione di calcio, con presenze in varie squadre, in particolare il Bari quando era in serie A.
Io, anche se non molto portato per il pallone, con Egidio Iannucci suo compagno di classe, Gennaro Colucci, Mimmo Massi, Pinuccio e Cesare Cariello, Vincenzino Assente, ed altri, abbiamo giocato più di una partita sull'attuale campo sportivo "Frenter", con e contro di lui.
Ricordo che anche quando giocava sapeva esprimere la sua gentilezza e la sua signorilità con il suo sorriso accattivante.
Da allora non l'ho più rivisto.
Larino saluta anche l…
Immagine
Degusticous, il couscous italiano
Quattro giorni tra cibo e musica a Termoli
Pubblicato il 09 luglio 2018 | 12:28

Quattro giorni di festa, a Termoli (Cb), dal 19 al 22 luglio, per DegustiCous, il Festival del Couscous italiano. La manifestazione, alla prima edizione, è promossa da Martino, l’azienda con oltre 100 anni di storia e che dal 1994 è il primo produttore di couscous, che da cibo etnico è entrato da tempo nella nostra cucina con tante gustose interpretazioni.



Fatto di pura semola di grano duro, lo stesso ingrediente della nostra amatissima pasta, può essere servito in tavola in infinite declinazioni e non soltanto come base per sughi o ricette di carne e di pesce più o meno speziate, come avviene nella tradizione magrebina.

La manifestazione, che prevede quattro giorni di degustazioni, musica e divertimento, è stata presentata a Roma dalla famiglia De Martino da Romeo e Giulietta, la nuova apertura (2017) della cuoca stellata Cristina Bowermann, madrina dell’…

Osmosi in corso

Immagine
Corriere Vinicolo magazine (n. 22-2018)Non si può parlare più di un consumatore di solo vino o solo birra.
I dati indicano che le migrazioni tra bevande, in quasi tutte
le fasce d’età, sono il vero trend del futuro.
Nel 2017, intanto, il totale consumi di vino si è attestato a 26,5 milioni di ettolitri, ma quest’anno è prevista una riduzione dell’1%, generata dal calo dei consumatori abituali, specie quelli moderati (-3%). In aumento invece i volumi assorbiti dai saltuari, che fanno ormai il 35% del totale

Il 30 giugno record storico per il traffico aereo

Immagine
GreenPlanet-inserito il 6 luglio, 2018 - 08:34
Il 30 giugno scorso è stato il giorno più trafficato nel trasporto aereo non solo di quest’anno, ma forse di tutta la storia dell’aviazione. FlightRadar24, il sito che traccia gli spostamenti dei velivoli, ha contato oltre 202 mila voli che hanno messo a disposizione 30 milioni di posti ma che probabilmente hanno provocato anche il record dell’inquinamento dell’aria prodotto da velivoli.

Vi siete mai trovati, nell’ora del tramonto a guardare il cieli mentre vi trovate in un grande aeroporto internazionale, per esempio a Francoforte? Le scie nere degli aerei si incrociano nel cielo e l’impressione è quella di stare sotto una opprimente gabbia.

In ogni caso il 30 giugno vi è stato in tutto il mondo un decollo ogni meno di mezzo secondo. Un record destinato probabilmente molto presto ad essere battuto. Nel suo bollettino presentato agli inizi di giugno la IATA stima che nel 2018 i passeggeri toccheranno quota 4,36 mil…

Ogm: nel 2017 crescita del 3%

Immagine
L’Isaaa, International Service for the Acquisition of Agribiotech Applications, ha pubblicato l’annuale rapporto sulla coltivazione di varietà ogm nel mondo. Nel 2017, secondo l’Isaaa, la superficie globale è cresciuta di 4,7 milioni di ettari, cioè del 3% rispetto al 2016, raggiungendo complessivamente quasi 190 milioni di ettari
La parte del leone tra le colture la fa come sempre la soia, che da sola rappresenta quasi il 50% delle coltivazioni ogm; seguono il mais (31,4%) e il cotone (12,8%).
A livello di Paesi si conferma il vertice della classifica con USA (75 milioni di ettari), Brasile (50,2) e Argentina (23,6).


Il settimanale tecnico ed economico di agricoltura professi