6 aprile 2017

Eco dalla Bit. Quando a vincere è la cultura:

Il messaggio "Fuori dai luoghi comuni", che ha accompagnato la presenza del Molise alla Bit di Milano, è, per me, molto bello, proprio perché capace di suscitare l'attenzione di chi lo legge e, con esso, lo stand davvero innovativo, ricco d'immagini e di proposte - c'è da credere - sono tanta parte del successo che il Molise ha vissuto all'inizio di questa settimana all'interno della grande manifestazione internazionale dedicata al Turismo. Un successo testimoniato dalla presenza numerosa, oltre ogni previsione, di operatori turistici e degli stessi visitatori.

Ben giustificato, quindi, l'entusiasmo del Presidente della Regione Molise, Paolo Di Laura Frattura, presente all'inaugurazione e ben comprensibile la soddisfazione dell'On. Remo di Giandomenico, commissario straordinario dell'Azienda Autonoma di Soggiorno e Turismo, Remo Di Giandomenico, l'ideatore del Distretto Turistico Molise Orientale.

Ed è l'on. Di Giandomenico che ha voluto la presenza del Molise alla Bit e arricchirla anche della ristampa del libro "Molise, il piacere di una scoperta", Arti Grafiche La Regione Editore, con la sua diffusione, nella versione italiano e inglese, all'interno dello stand Molise. Un dono, la copia omaggio, a ogni operatore turistico che è passato allo stand e si è accreditato.

Un libro che racconta il Molise con tutt'i suoi 136 paesi e indica, con i percorsi, la strada al visitatore, è materiale che resta e non un dépliant che, nella maggioranza dei casi, si strappa e si butta.
Ed è cultura, nel caso specifico, del territorio molisano, piccolo ma ricco di tutto.

La promozione ha le sue priorità per risultare vincente: 1. una strategia di marketing del territorio, le sue risorse e i suoi valori; 2. l'organizzazione di ciò che si promuove e l'adeguamento alla domanda che l'azione di valorizzazione; 3. la cultura che il territorio esprime e , non ultimo; 4. la continuità delle azioni, sapendo che l'episodicità è un grande spreco.

Bisogna sperare che il successo registrato e l'entusiasmo suscitato nei giorni della Bit a Milano, diventi, per il governo regionale, stimolo di programmazione e di strategie in grado di disegnare il futuro del Molise, che ha - è bene ripeterlo -  nel territorio, interno e costiero, le sue uniche risorse.







Nessun commento:

Posta un commento