Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2017

Appello ai consiglieri regionali ACQUA BENE PUBBLICO

Immagine

ED ORA TUTTI A PONSACCO, IN TOSCANA, A VIVERE IL CAMPIONATO NAZIONALE DI POTATURA DELL’OLIVO

Immagine
La splendida giornata di giovedì scorso, vissuta a Montorio presso l’azienda Agricola “Franchilli Antonio /Colecchia Evelina”, è già passata con l’assegnazione del premio “L’Arte del Potare Molisano” al vincitore Carmine Cianfrani di Monteroduni(IS), a Alessandro Di Lena di Larino (CB), salito sul secondo gradino del podio, e Lorenzo Spadanuda di Acquaviva Collecroce (CB), terzo classificato. Ora c’è da pensare alla 15a edizione del Campionato Nazionale di Potatura in programma, sabato prossimo , a Ponsacco, in provincia di Pisa, in Toscana, dove i tre premiati, i campioni della 13a edizione del concorso regionale promosso dall’ARSAP, ufficio di Larino,insieme con gli altri tre classificati, Antonello Trivisonno (4°) e Mario Di Palma (5°) di Larinoe Luigi Berchicci (6°) di Palata, si confronteranno, con gli altri selezionati nelle varie regioni olivicole, per vincere e diventare Campione Nazionale di Potatura a Vaso Polifonico. Un in bocca al lupo a questi sei alfieri molisani, in gra…

Il Dialetto di Larino e i giovani protagonisti. 

Immagine
I giovani di Larino non smettono mai di sorprendere in questi ultimi tempiBisogna dire grazie alla Pro loco, alla vicepresidente Elvira Notarangelo e ai suoi collaboratori, della bellissima serata di ieri sera al cinema Risorgimento di Larino, tutta all'insegna del Dialetto dell'antica capitale frentana.
Poesie, canti, proverbi, musiche, detti e proverbi, che, messi nelle mani di due presentatori bravissimi, Maria Chiara Guarino e Gianluca Venditti, che non hanno nulla da invidiare ai tanti presentatori professionisti, si sono alternati con un discorso che - è il caso di dirlo - è filato liscio come l'olio, riuscendo a coinvolgere il pubblico  presente e renderlo protagonista.
Insieme con Antonio Di Paolo, che ha letto tre delle sue belle poesie; Andrea Plazzi, che ha recitato magnificamente tre poesie raccolte nel libro "U penziere" di Pasquale Di Lena e Claudia Fiore, che ha letto tre poesie di Totonno De Santis, larinese doc che ogni anno  da Genova, dove si e…

I trent’anni  delle Città del Vino

Immagine
La rinascita dell’Enoteca italiana, preparata nella prima metà degli anni ’80, dal grande Luciano Mencaraglia e realizzata magnificamente dal suo successore, Riccardo Margheriti, è tanta parte della rinascita del vino italiano e l’affermazione della qualità.

Dopo la presenza al Vinitaly del 1985, per la prima volta oltre la Fortezza medicea e oltre le mura di Siena e i confini della Toscana, due importanti convegni subito all’inizio del 1986,il 3 di Marzo “Vino e Sport” , e, il 6 Aprile del mese successivo, “Vino e Turismo”. Sono solo i primi dei tanti abbinamenti (“Vino e Donna”, “Vino e Cultura”, “Vino e Arte”, “Vino e Alimentazione”, Vino e Moda”, e altri) messi in piedi e realizzati dalla struttura senese, a testimonianza del suo ruolo centrale nel campo del marketing del vino italiano. È all’incontro su “Vino e Turismo”, 31 anni fa, che Elio Archimede comunica la sua bella idea di mettere insieme i titolari dei territori vitati vocati alla grande qualità, doc e docg, i comuni. Co…

C’era anche il Molise alla Festa dei Trent’anni delle Città del Vino.

Immagine
I trent’anni dell’associazione delle Città del Vino, festeggiati a Roma nella bella sala della Protomoteca in Campidoglio, sono stati una bella occasione per rivedere amici e un buon numero dei 39 sindaci che hanno dato vita a questo importante (oggi forte di oltre 400 comuni associati) strumento di comunicazione e promozione della cultura del territorio, prim’ancora del vino, per essere la ragione prima se non l’origine della qualità di questo suo testimone importante. Una bell’occasione anche per constatare la presenza del Molise e ritrovarsi premiato, quale promotore, con l’Enoteca Italiana ed il suo Presidente, Sen- Riccardo Margheriti, delle Città del Vino, insieme con il prof. Rossano Pazzagli, un toscano di Suvereto, che da oltre dieci anni sta dando, al Molise, e, soprattutto, ai giovani molisani, i suoi insegnamenti di Storia Moderna e Storia del Turismo presso la sede di Termoli.

Il riconoscimento al prof. Pazzagli, dei due bicchieri di cristallo di Colle Val d’Elsa, firmati …

U juorne de San Gesèppe

U juorne de San Gesèppe, I decennove de marze me recòrde tre cóse: u prime gelate, i cavezune curte, a tavelate.

U gelate nu ciancianielle cuelerate cu sapòre du lemone crem'é ceccuelate. U gelate na sensaziòne de èsse eguale e ll’ate nquill’u periede de mesèrie de fame, a primavere èrrevate. U gelate nu cuoppe de sespire,na cheméte, na voje de scappà, une duie,ciente leccate. U gelate che buone che è u gelate, na magnata saprite però n’eccòne jelate.
I cavezune curte dope a vernate mes'travene duie cosse ghianche e ròsce pu fridde che facève èncòre pure se ce s'tève u sòle. Eppène misse me breuegnave dope no, nge pensave, ma chi ngia facève i pertave a la zuave: né lunghe né curte eppène sotte i denuocchie e pe nu palme e na mane duie cavezettune de lane. I cavezune curte deràvene fine a fiere de ottobre cuelle de tutte l’anemale cuanne pu fridde ce velève a lane.

A tavele de San Gesèppe na grossa deveziòne che facève rapì i porte di case e tutt’a pepel…

GLI EX CONSIGLIERI AL GOVERNO DELLA REGIONE: ripartire dal territorio molisano per un piano di sviluppo regionale non più rinviabile

Immagine
Il direttivo degli ex consiglieri regionali - allargato alla partecipazione di tanti associati e di alcuni consiglieri in carica - convocato dal suo presidente Gaspero Di Lisa, continua, dopo le tante iniziative (in particolare le due pubbliche promosse tempo addietro a Campobasso), nella sua azione di sprone nei confronti della Regione, affinché il Molise si doti di una pianificazione, coerente e sostenibile per tutti i settori produttivi, suscettivi di sviluppo e capaci di dare risposte alla crescente e insoddisfatta domanda di lavoro.

Erano presenti, per il Consiglio, il suo Presidente Vincenzo Cotugno e per il Governo regionale, l'Assessore Pier Paolo Nagni.

Un piano di sviluppo capace di stimolare idee, progetti; mettere in campo strategie e strumenti atti a indicare e costruire il Molise dei prossimi vent’anni.

Una necessità, soprattutto in questa fase di grave crisi, quando diventa più facile “buttare, con l’acqua sporca, anche il bambino”.
La salvaguardia dell…

Sta per scadere il tempo per l’Ente Parco dell’Olivo di Venafro 

Immagine
E’ di qualche giorno fa l’incontro , a Campobasso, del Presidente del Consiglio regionale, il venafrano Vincenzo Cotugno, con gli altri due venafrani, il Presidente dell’EnteParco,Emilio Pesino e il sindaco della Città dell’Olio, Antonio Sorbo, coordinatore delle Città dell’Olio del Molise e membro dell’Ufficio di Presidenza dell’associazione nazionale (Anco). Un incontro per approfondire la questione, non certamente bella, qual è quella di un Governo regionale che non rispetta una legge regolarmente approvata dal Consiglio, per di più all’unanimità. L’intento di coinvolgere della questione l’intero Consiglio regionaleper sbloccare le risorse dovute e rispettare, così, una legge, è da prendere come l’ ultimo tentativo del Presidente Pesinoper evitare la chiusura di un Ente e, con essa, la fine di una bella avventura che penalizza soprattutto il Molise, l’olivo e il suo olio. Laverità è che la chiusura dell’Ente Parco non è più un rischio, ma una presa d’atto dolorosa se il Governo della…

Il Gironia riserva 2009, doc “Biferno”, dell’azienda Borgo di Colloredo, medaglia d’oro a Mundus Vini

Immagine
C’è chi dice che Mundus vini, Il Gran Premio Internazionale del Vino che si tiene a Neustadt in Germania, anche se partito nel 2001, sia da considerare una delle competizioni più importanti per i vini, sia fermi che effervescenti e liquorosi, soprattutto per il numero dei vini in concorso. Ben 6.200 quelli- provenienti da da oltre 150 regioni vitate del mondo - che quest’anno sono stati sottoposti al giudizio di una giuria composta da 200 esperti, rappresentanti di 44 Paesi del mondo. Ben 1.500 i vini italiani in gara, che hanno riportato a casa 484 medaglie delle 2.468 assegnate, di cui 7 Gran medaglie d’Oro di 33 assegnate; 183 Medaglie d’oro di 1043 totali e, fra queste, la Medaglia d'Oro  consegnata alla Borgo di Colloredo, l’azienda di Campomarino, la città del vino del Molise, per il suo vino 

Doc “Biferno”, Gironia rosso riserva 2009. Ungrande vino a base di uve Montepulciano (80%) e di Aglianico (20%) che gli esperti conoscono e apprezzano per il suo colore rosso rubino con …

8 MARZO - GIORNATA INTERNAZIONALE DELLA DONNA

Immagine
Il mio pensiero alla mia compagna di vita, alle donne tutte e, in particolare, a quelle di San Quirico, Legnaia, il Ronco, le Torri, quartieri di Firenze, dove ho vissuto la mia prima e più importante esperienza politica, quella di militante comunista e, poi, di segretario della sezione e delle sue cellule che animavano le rispettive Case del Popolo. Le donne e le compagne di San Quirico-Legnaia che porto, da sempre, nel mio cuore.
La "Giornata", allora, e non la "Festa" balorda così come trasformata dal consumismo.
La "Giornata" della memoria di quel 29 febbraio del 1909 in America e della grande manifestazione delle donne in favore del diritto di voto anche  per le donne, e, anche, di altri diritti, come il salario, le condizioni di lavoro in fabbrica, l'orario di lavoro.
La memoria di quel 25 Marzo del 1911 con l'incendio della fabbrica "Triangle" di NY 146 donne, la gran parte immigrate, morte carbonizzate. La data dell'8 Marz…

La polarizzazione dei servizi

Immagine
di Umberto Berardo

Qualunque territorio richiede diverse condizioni perché le popolazioni in esso residenti possano avere una qualità di vita accettabile.
Gli abitanti hanno bisogno di aria salubre, di un ambiente integro nella vita vegetale ed animale, di cibo genuino, di un'attività lavorativa che dia dignità alle persone e sostegno all'esistenza ed ovviamente di efficienti servizi quali quelli alla salute, alle comunicazioni, ai trasporti, alla cultura, all'educazione, alla sicurezza, alla giustizia, alle poste, al commercio. Non c'è ombra di dubbio sul fatto che una parte di essi debba necessariamente essere accentrata e pensiamo in proposito agli ospedali, agli uffici giudiziari, catastali, fiscali, ma anche a talune forze di polizia o a sistemi di trasporto come quelli ferroviari. Non è pensabile al contrario una polarizzazione di servizi che necessariamente debbono rimanere diffusi sul territorio o garantire almeno che esso abbia collegamenti razionali ed accettabil…

Glifosato

Immagine

i miei soli

Immagine
i miei soli quando salutano il Molise, i suoi monti, le sue colline, il suo mare e il Gargano