29 gennaio 2017

Successo de L’Olio di Flora alla serata di presentazione-degustazione a “I Cinque Sensi” di Firenze



Protagonista a Firenze L’Olio di Flora, l’extravergine biologico della varietà “Gentile di Larino” prodotto da La Casa del Vento sul Colle posto a 500 m.s.l.m., in contrada Monte.                                                                                                                   
Il Colle che guarda dall’alto Larino, l’antica capitale del popolo Frentano e moderna capitale dell’olio grazie al suo patrimonio di ben tre varietà di olivi, tra le quali la “Gentile”, la più diffusa nel Molise, e per aver dato i natali (1994) all’Associazione Nazionale delle Città dell’Olio, oggi forte di 350 tra istituzioni e comuni protagonisti anche in Italia e nel Mediterraneo.
una sala del Ristorante I Cinque Sens

L’occasione è stata data dalla serata di presentazione-degustazione di quattro oli e cibo al Ristorante “I Cinque Sensi” , noto a Firenze e molto frequentato per i suoi ambienti e l’ottimo rapporto qualità/prezzo.





La presentazione del libro “Extravergine – la buona vita”, uscito a novembre per la Codicermes edittori in Bologna, curato da Daniela Utili, con la collaborazione di Barbara Alfei, Giuseppe Ceramia, Stefano Cerni, Lorenzo Cerretani, Giovanni Lercher e il compianto Antonio Ricci, fra i più noti esperti in Italia nel campo dell’olivo e dell’olio.

Alla fine della presentazione del libro la degustazione di quattro “Oli pregiati” delle Regioni Adriatiche” con abbinamenti a quattro piatti e quattro vini:
1.Emilia RomagnaOlio “Nostrana di Brisighella” di Terra di Brisghella, con “Crema di zucca gialla, Bocconcini di maiale ai porri”,  Vino Sangiovese di Romagna;

 2. Marche - Olio “Piantone Moiano” dell’az. Agr. I Tre Filari. Vino Passerina;

3. Molise -  Olio “Gentile di Larino” biologico - L’Olio di Flora- dell’az. Agr. La Casa del Vento”, Vino Ramitelloaz. Di Majo Norante;

4. Puglia –Olio “Coratina” dell’az. Agr. Monterisi, Vino Primitivo.

La degustazione è stata guidata da un noto sommelier degustatore fiorentino, Paolo Blasi.






Nessun commento:

Posta un commento