Post

Visualizzazione dei post da Giugno, 2015

ANCHE LE PIU'' BELLE RIVISTE NE PARLANO

Immagine
PLAIN AIR, la bella e più importante Rivista di Turismo secondo natura, Camper, Caravan, Tenda e Escursioni, diretta da Raffaele Iannucci, molisano di Casacalenda, parla de L'Olio di Flora della Casa del Vento di Larino sul numero di Maggio LA MADIA -Travelfood, la bella rivista che da trent'anni parla di enogastronomia e Ristorazione (l'unica rivista italiana di settore distribuita alla ristorazione della Gran Bretagna), diretta da Elsa Mazzolini, nel suo ultimo numero di Maggio-Giugno, il 292°, scrive della Cantina di Campi Valerio di Monteroduni, la cantina della provincia di Isernia che dà un importante contributo all'immagine di qualità dell'enologia molisana

Un successo la presentazione del libro di Franco Cianci “Francesco Colitto – storia di un grande liberale molisano”

Immagine
Un successo la presentazione, oggi pomeriggio a Campobasso, del libro “Francesco Colitto – Storia di un grande liberale molisano” scritto dall’avv. Franco Cianci per le edizioni il Bene Comune di Campobasso. Cianci, già consigliere regionale, è stato un grande amico di Colitto, politico e parlamentare molisano che ha avuto l’onore di essere uno dei 75 componenti della commissione dell’Assemblea Costituente della Repubblica italiana, che ha predisposto il testo della Carta Costituzionale, e, in seguito, sottosegretario di Stato alle Finanze del governo De Gasperi.
Con la presentazione del libro di Franco Cianci, uno dei suoi soci più attivi, l’Associazione degli ex consiglieri, presieduta da Gaspero Di Lisa, ha voluto dare continuità al suo impegno di promozione culturale e politica, a fianco delle istituzioni, in primo luogo la Regione.Un altro importante contributo teso alla conoscenza dei valori e delle risorse del nostro Molise, al ruolo svolto e alla necessità di una difesa e tute…

I DISTRETTI: SVILUPPO LOCALE E TRADIZIONI DELLE AREE RURALI

Immagine
Un importante incontro quello promosso da Gal Innova Plus ieri pomeriggio a Casacalenda.

Importante per lo sviluppo del territorio, cioè di quel piccolo tesoro che ci appartiene solo nel momento in cui lo sappiamo spendere e rinnovare nei suoi valori e nelle sue risorse, avendo così la premura e l'impegno di trasferirlo alle future generazioni.

Soprattutto quello più marchiato di ruralità e di quella agricoltura contadina. legata alle tradizioni e alla qualità dell'origine, che è proprio del Molise e, non solo, della gran parte delle mille Italia che compongono questo ostro Paese.

Un incontro introdotto e coordinato da Giovanna Lepore, la direttrice del Gal che ha sede a Larino, fortemente partecipato, che ha visto intervenire più relatori, tutti bravi nell'illustrare un quadro, per la verità un po' confuso sotto l'aspetto normativo e ricco tutt'ora - come ha tenuto a sottolinearlo Serena Tarangioli, esperta CREA - di controversie giurisprudenziali, nonostan…

LA CASA DEL VENTO INFORMA

Immagine
informa
    comunicato n°5
Ora siamo più sereni. Il periodo che lo scorso anno ha determinato, con la mosca, nata terribile dell’olivo con un calo del 50% della produzione, è passato e nel migliore dei modi. 

Una fioritura abbondante e l’ottima allegagione hanno portato ad avere una buona fruttificazione con gli attuali acini di pepe che si trasformeranno presto in acini grandi, che, al momento dell’invaiatura (inizi di ottobre) si caricheranno della giusta percentuale di olio. Bisogna avere tutta l’attenzione possibile per difendere la pianta e le olive da attacchi di parassiti, in particolare la mosca con le sue micidiali uova. Energia pulita e Olio biologico Il letame. Un importante apporto di centinaia di tonnellate di sostanza organica per sostenere la Gentile di Larino e assicurare, con la coltivazione  biologica, un olio sano ai nostri clienti che sono nostri amici 
                            L'Olio di Flora Roma - Solstizio d'Estate                 





Due milioni di europei contro il TTIP

Immagine
di Pasquale Di Lena - Teatro Naturale del 20.06.2015 - editoriale L’acronimo TTIP (Transatlantic Trade Investiment Parnership), nel suo significato di un accordo di libero commercio tra Unione Europea e Unione degli Stati Uniti d’America, nell’arco di una settimana - grazie a una petizione firmata da oltre due milioni di cittadini europei in meno di una settimana- si è arricchito di un NO, e così è diventato subito NO TTIP per tutti quelli che hanno avuto modo di conoscere gli obiettivi del negoziato in corso. Un chiaro invito, NO TTIP, alle istituzioni europee e ai suoi rappresentanti a interrompere le negoziazioni e, soprattutto, a non firmare quest’accordo economico e commerciale globale, come pure quello in corso con il Canada, conosciuto come CETA. Ecco che quello che qualche giorno prima del 10 giugno u.s. sembrava una cosa ormai fatta è bloccata dalla partecipazione dei cittadini, una volta venuti a conoscenza dei veri obiettivi di una trattativa tenuta, non a caso, in gran s…

Papa Francesco e l’ambiente: la ripresa di un Concilio incompiuto

Immagine
Come la Chiesa è giunta, nell’arco di decenni, a pubblicare la prima enciclica sull’ambiente [16 giugno 2015] di
Luigi Piccioni
In queste ore la Santa Sede si appresta a rendere ufficialmente noto un documento atteso da tempo: l’enciclica papale, la prima in assoluto, sull’ambiente. Conoscendo l’audacia e la schiettezza di Bergoglio  – e le primissime anticipazioni non ufficiali – molti pensano che il testo, che come tutti i documenti di questa rilevanza è destinato ad avere un grande peso nella vita della Chiesa e dei credenti, susciterà l’interesse e il consenso di gran parte di coloro che hanno messo l’ambientalismo al centro delle proprie preoccupazioni morali e politiche.
Al di là del suo contenuto, che si attende di conoscere con impazienza nella sua versione definitiva, è però già la scelta dell’enciclica a indicare la volontà di una rottura, a suggerire il desiderio di una discontinuità, di innovazione. Certo, guai a dirlo apertamente: tutto il linguaggio, direi la re…

Agroalimentare, Copagri alla conquista del mondo con Love IT

Immagine
<a href="http://www6.smartadserver.com/call/pubjumpi/45064/313609/19603/M/6E7D2054-F4BC-577C-D2924D31D9669EC3/kAzienda%3D7062%3BkAzienda%3D15730%3BkANtag%3D3%3BkANtag%3D25%3BkANtag%3D154%3BkANtag%3D402/?" target="_blank"><img src="http://www6.smartadserver.com/call/pubi/45064/313609/19603/M/6E7D2054-F4BC-577C-D2924D31D9669EC3/kAzienda%3D7062%3BkAzienda%3D15730%3BkANtag%3D3%3BkANtag%3D25%3BkANtag%3D154%3BkANtag%3D402/?" alt="wallpaper_leaderboard_masterh <a href="http://www6.smartadserver.com/call/pubjumpi/45064/313609/19701/S/6E7D206E-F977-ED5C-B2A70BF0D0980D21/kAzienda%3D7062%3BkAzienda%3D15730%3BkANtag%3D3%3BkANtag%3D25%3BkANtag%3D154%3BkANtag%3D402/?" target="_blank"><img src="http://www6.smartadserver.com/call/pubi/45064/313609/19701/S/6E7D206E-F977-ED5C-B2A70BF0D0980D21/kAzienda%3D7062%3BkAzienda%3D15730%3BkANtag%3D3%3BkANtag%3D25%3BkANtag%3D154%3BkAN…

LA CENTRALITA’ DEL TERRITORIO E LA FORZA DELLA PARTECIPAZIONE

Immagine
Domani 19 giugno, ore 15.30 a Termoli, Sala Incontri della parrocchia del Sacro cuore
Dal No Ombrina alla Cop 21 di Parigi: terra, cibo, energia e cambiamenti climatici


E’ bastata la raccolta, in pochi giorni, di oltre due milioni di firme a una petizione indirizzata alle istituzioni europee eai suoi parlamentari per fare saltare gli accordi raggiunti all’interno dei gruppi più numerosi, Alleanza dei socialisti e democratici e quello dei Popolari, e fra gli stessi. I 119 emendamenti, presentati in pochi giorni, hanno convinto Schulz, il presidente del Consiglio d’Europa, di rinviare la discussione, in programma il 10 di giugno u.s., sul Trattato di libero scambio (TTIP) Usa-Europa. Saggia decisione o semplicemente paura di non vedere raggiunto l’obiettivo dell’approvazione di un trattato che fino a un fa nessuno sapeva della sua esistenza? Avviato in tutta segretezza, tant’è che gli stessi componenti della commissione che lo preparavano erano obbligati a non entrare in sala con carta e …

L’AGRICOLTURA HA BISOGNO DI STRATEGIE E NON DI COMIZI

Immagine
Ieri a Guglionesi

L’agricoltura non ha bisogno di propaganda, né di comizi e tantomeno di promesse, per uscire dalla pesante crisi strutturale che l’attanaglia dal 2004 e la rende ancora più debole e a rischio del passato.

Essa ha urgente bisogno di programmazione e di progetti; strategie, in particolare di quella riferita al marketing; forte attenzione dei giovani; ricerca e sperimentazione; formazione; associazionismo; uno stretto rapporto pubblico-privato per dare forza e senso alla partecipazione alle scelte dei produttori.

E’ questo il messaggio lanciato a Guglionesi, questo pomeriggio, nell’incontro “Quale Mercato per il commercio agroalimentare a Guglionesi”, organizzato dall’Associazione Culturale Fuoriporta nell’incontro, moderato dal noto giornalista Emanuele Bracone, che si è tenuto questo pomeriggio nel salone de La Casa del Fanciullo di Guglionesi. Grande interesse a partire dalla prima relazione “La Filiera corta per la produzione della pasta con grano duro locale”, svilu…

IL SEGRETO DELLA CATTEDRALE DI LARINO

Immagine
da ITALIAINSOLITA.BLOGSPOT.IT
Qual è il mistero celato nella simbologia della facciata della cattedrale? È un semplice edificio religioso o nasconde regole e formule alchemiche tali da aprire, agli occhi dei più attenti, le porte di un cammino iniziatico? Situata nel Basso Molise, Larino è sicuramente una delle cittadine più interessanti del Molise e non solo. Immersa nei campi di olivo ed in una florida vegetazione, è famosa per le numerose testimonianze delle epoche passate. L'anfiteatro ed i mosaici romani, i sontuosi palazzi, le ville nobiliari e le chiese, mostrano anche oggi le tracce di una storia millenaria. La cattedrale di Larino, tra le più belle del centro-sud Italia, incarna ed integra aspetti architettonici e simbolici appartenenti sia all'arte romanica che a quella gotica. Il termine gotico sembra derivare dal popolo barbaro dei Goti.

"Arte gotica" starebbe ad indicare l'arte "barbara", selvaggia, distruttrice della tradizione classica. Un…

Gli anni di Antonio

Immagine
La dedica mia e di Flora ai 90 di Antonio di Nucci, casaro in Agnone, padre di Franco titolare del caseificio più conosciuto del Molise, in Italia e nel mondo. Ieri, domenica, un pullmino pieno di tutt'i Di Nucci, le tre figlie con i rispettivi mariti e i due figli con le rispettive mogli, più i sei nipoti, per scoprire il litorale, gli oliveti secolari di Portocannone e i suoi fantastici patriarchi di 8 secoli; per ritrovare il casone di Ramitelli nell'agro di Campomarino, ieri a bosco oggi territorio dell'Azienda vinicola più famosa, la Di Majo Norante, con i suoi vigneti e i suoi giardini coltivati. Il luogo che era rimasto nella sua memoria da quando, a tre anni, aveva svernato dopo aver percorso, con i suoi genitori, i tratturi e i bracci con partenza da Capracotta, il suo paese di nascita e di residenza prima del trasferimento negli anni '50 ad Agnone.  L'Incontro con Di Majo, famoso "Don Luigi", e poi da "Marina", il ristorante di solo pe…

FARE PRESTO, L’OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA NON PUO’ RESTARE A GUARDARE

Immagine
Leggo su Olimerca il rischio che corre il nostro olio extravergine di oliva con l’entrata in campo degli “oli designer”, cioè “progettati” in modo tale da riprodurre pari pario i benefici apportati alla salute dell’olio extravergine di oliva a un costo nettamente inferiore.

Questi “oli designer” sono destinati a invadere e condizionare il mercato globale, a scapito del consumatore che non ha in cambio i benefici che solo l’olio extravergine di oliva può dare.








Ci dobbiamo chiedere cosa può pensare un consumatore dell’offerta di un olio di mais o di colza e di oliva insieme (vedi etichetta e contro etichetta della bottiglia di plastica) a un prezzo irrisorio o, anche la scritta “colosterol free” e di altre indicazione che esaltano il prodotto. Soprattutto un consumatore non dell’area del Mediterranea ma di cultura anglosassone.

Un campanello d’allarme per il mondo dell’olio extravergine di oliva, proprio nel momento in cui si stanno aprendo nuove strade per questo nostro prodotto, filo c…