18 aprile 2015

La Casa del vento


 Quando c’è olio c’è salute
                          

Per il terzo anno consecutivo L’Olio di Flora, biologico “Gentile di Larino”, può avvalersi della “distinzione” del Premio “Orciolo d’oro”.
 Anche quest’anno, e per il terzo consecutivo, L’Olio di Flora, biologico ottenuto da olive “Gentile di Larino”, può avvalersi della distinzione “Orciolo D’Oro” 2015, il Concorso Nazionale Oli, promosso dall’EnoHobby club dei Colli Malatestiani  di Gradara, giunto alla 24a edizione.
Un altro importante riconoscimento per l’azienda La Casa del Vento di Larino che ha, così, ben rappresentato, nel concorso marchigiano, uno tra i più longevi  e quotati, il Molise e la sua lunga storia nel campo dell’olivicoltura, la principale coltivazione arborea della Regione più ricca in quanto a ruralità e biodiversità.
Ed ora, sperando in altri importanti risultati, L’olio di Flora si prepara a vivere, dopo quella all’Oleonata di Simona Cognoli, sempre in compagnia con Olio Benedetto di  Lupara e Principe Pignatelli di Monteroduni, una seconda esperienza romana, “Solstizio d’Estate”, l’evento per eccellenza  riservato all’enogastronomia, organizzato da Daniele De Ventura a Villa Miani. 
Il 25 maggio, in questo luogo stupendo di Roma, il Molise, che, come qualcuno dice, “non esiste”, sì, però, è tutta da scoprire, si presenterà con uno stand collettivo riservato a produttori e imbottigliatori di oli.

 

Nessun commento:

Posta un commento