Post

Visualizzazione dei post da Giugno, 2014
Tre vini molisani premiati alla Douja d’Or ad Asti. Onav Molise: Risultato frutto di un lavoro serio e appassionatogiu 30, 2014      ONAV Molise  Ancora una volta il Molise si afferma ai vertici di un concorso Enologico nazionale con ben tre vini premiati alla “DOUJA D’OR” che si è svolto ad Asti presso la locale Camera di Commercio sotto l’egida del Ministero per le Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, ed il Patrocinio dell’ONAV, Organizzazione Nazionale Assaggiatori di Vino. I vini premiati sono: il Biferno Rosso DOC  Riserva 2007  Gironia della Cantina Borgo di Colloredo, insignito dell’ OSCAR DOUJA D’OR; e due vini delle Cantine Salvatore di Ururi, Molise Falanghina DOC 2012 Nysias e il Molise Rosso DOC 2010 Biberius entrambi premiati con la medaglia di gran menzione.
Il Molise vitivinicolo si afferma tra ben 513 vini premiati e ben 43 Oscar, ciò a testimonianza che anche una regione di modeste dimensioni, come la nostra, può salire sui gradini più alti grazie alle numerose…

UN FANTASTICO “GUIZZAR DI PESCI” ALLA FIERA DELLA CIPOLLA DI ISERNIA.

Immagine
Si è appena chiusa l’antica Fiera della Cipolla e dell’Aglio di Isernia dedicata ai San Pietro, che ha avuto una sua degna anticipazione con la bella e interessante iniziativa di Venerdì, “Guizzar di Pesci, articolata in: un incontro con le autorità, il sindaco di Isernia Luigi Brasiello, e il Presidente della Camera di Commercio di Isernia, Pasqualino Piersimoni; la consegna del Premio nazionale di cultura enogastronomica “Allium Cepa”, organizzato dall’Accademia italiana della cucina, delegazione di Isernia, con il patrocinio e il contributo della locale Camera di Commercio; un convegno sui generis con i tre premiati relatori, introdotti da un voce narrante, quella dell’attrice-cantante Caterina Venturini e la tromba del bravissimo maestro Roberto De Carlo, direttore dell’Accademia musicale e della banda musicale di Larino e, infine, una magnifica serata di galla nel salone delle Feste del Grand Hotel Europa, quale omaggio alla buona cucina di pesce e dei grandi vini.Un pomeriggio, …

guizzar di pesci a Isernia con l'Accademia italiana della cucina

Immagine

zucchine fagioli e vongole

Immagine
Semplice-mente

un antipasto a base di cotiche a dadini con zucchine crude, olio extravergine di oliva (chiaramente di Flora), fiori di zucca e spolverata di peperoncino piccante.

Un altro con uova sode, mozzarella profumata di origano, pomodori coperti con foglie di basilico e pane con olio di flora e peperoncino in polvere.





Ditali rigati con patata e zucchine a dadini, fagioli. Tutto nel tempo di un'ora.

A far da collegamento tra i vari piatti un Molise rosato di cui non diciamo il nome per non rischiare di accontentare uno e far dispiacere gli altri trenta produttori molisani.

TRE GLI OLI MOLISANI NEL CATALOGO 2014 DEGLI OLI MONOVARIETALI

Immagine
Pasqualedilenainforma

In occasione della 11a Rassegna Nazionale degli Oli Monovarietali, organizzata dall’Assam delle Marche, che si è svolta la settimana scorsa nella incantevole Abbadia di Fiastra non lontana da Macerata, è stato pubblicato il Catalogo degli Oli Monovarietali, curato da Barbara Alfei.
Sono tre gli oli molisani riportati nella bella pubblicazione e inseriti nelle rispettive tipologie con un esempio di ricetta per ognuna delle sei tipologie.

Due oli sono della varietà “Gentile di Larino”, L’olio di Flora dell’Azienda La Casa del Vento, in Contrada Monte, e quello dell’Oleificio di Bruno Mottillo, in Contrada Cappuccini, entrambi in Larino e l’olio della varietà “Peranzana” di Marina Colonna, in Contrada Bosco Pontoni, in San Martino in Pensilis. In pratica 3 dei 303 campioni, provenienti da 18 regioni italiane in rappresentanza di 153 differenti cultivars, che hanno partecipato alla importante Rassegna, con 219 oli selezionati per aver superato il punteggio minimo di 7…

DITALI ZUCCHINE E FIORI DI ZUCCA

Immagine
i fiori di zucca e le zucchine sono l'espressione più alta della generosità dell'orto.


Hai la certezza di aver raccolto tutto il giorno prima e, invece no, te ne trovi altrettanti, quando lo vai a salutare al primo mattino.


Una vera e propria grazia di Dio che è l'esempio della semplicità e della sobrietà.

Acqua, aglio, zucchine a dadini e un filo d'olio aggiunto a crudo sono sufficienti per gustare un ottimo primo, però, ancora meglio se vuoi aggiungere qualche verdura spontanea tritata a mò di prezzemolo e un peperoncino secco.

Certo il sale e, a chi piace, anche formaggio che ben si abbina.

Buon appetito.

Forum dei territori molisani

Immagine
Forum dei territori molisani
Salviamo il territorio, salviamo il Molise!
Giornata mondiale del vento: l’eolico selvaggio che toglie posti di lavoro La "giornata mondiale del vento" è organizzata dalle lobby che si occupano di eolico alla stregua dei forum mondiali dell’acqua organizzati da chi sottrae l’acqua ai poveri del mondo privatizzandola.
Come forum dei territori molisani che ogni giorno dicono “Sì al territorio”, riteniamo preziosa l'energia che sprigiona il vento perché ci permette di sviluppare una riflessione su quello che abbiamo definito "eolico selvaggio" che tocca il Molise e il sud in particolare. Negli uffici della Regione Molise sono al protocollo oltre cinquemila ulteriori richieste di concessioni e le prime sono già state firmate perché vengano impiantate, a partire da San Martino in Pensilis, dove l'ex sindaco, Facciolla, oggi assessore regionale all'ambiente e all'agricoltura, deve la sua carriera politica. Quelli che festeggiano …

L'ALTARE DI SAN ANTONIO DA PADOVA

Immagine
con gli auguri di buon onomastico a tutti gli Antonio, Antonietta etc
la devozione di Angelina e Mario Mammarella al "bel Sant'Antonio" continua, nella stessa casa, con Carmela e Franco Balenzano. L'altare con il pane (i pagnettélle) benedetto e sulla sommità la statua in gesso del miracoloso Santo.
Come lo scorso anno c'è Don Costantino, il parroco della Cattedrale, a dare la benedizione al pane, ai padroni di casa e agli ospiti che cominciano ad arrivare per gustare il pane una volta benedetto e portare ai parenti e amici alcune pagnotte, si parla, si gusta il pane con l'olio, si beve un bicchiere di vino o d acqua, una tazza di caffè e si parla come un tempo intorno alla tavola imbandita di sobrietà e frugalità. Ci sono anche le ciliegie de La Casa del Vento e Lina che saluta chiunque arrivi.

Gli auguri di buon onomastico a tutti gli Antonio, Antonietta, Tonino, Tony, etc

LA CASA DEL VENTO

Immagine
Ieri Antonio, il mio amico coltivatore campione di potatura, si meravigliava dei miei olivi che avevano le mignole con i fiori ancora chiusi, mentre più giù, verso il “Vallone della Terra”,che parte da Larinoper raggiungere, con i fianchi olivetati,il Biferno non tanto lontano, sono apparsi i quattro setali e la corolla di petali bianchi. E’ successo anche altrove, sempre nella parte più in basso, come nella zona del Cigno, il ruscello che nasce sullo Sticco e, dopo aver toccato Gerione, il colle dove trovò rifugio Annibale prima della sua partenza per Canne in Puglia, o di Carpineto, dove l’olivo si distende verso le piane fino al mare e del mare riesce a raccogliere gli umori e i profumi.

Niente di strano, gli olivi de La Casa del Vento hanno ancora da schiudere gran parte dei loro fiori perché sono in alto e non in basso, posti su un dolcissimo colle, quello dove Carolina, con faccia piena di meraviglia, ha esclamato “Da qui si vede il mondo”! Siamo a 504 metri di altezza, poco lon…

in giro con la scuola del gusto: 2a tappa - Campomarino

Immagine
IN GIRO CON LA SCUOLA DEL GUSTO ALLA RICERCA DEI SAPORI E DEI PROFUMI CHE LA TERRA MOLISANA DA' GRAZIE AI SUOI BRAVI PRODUTTORI E TRASFORMATORI.
 2a tappa, Campomarino, a Borgo di Colloredo dai Di Giulio, con Enrico, l'ex allievo dell'Istituto tecnico Agrario di Larino, titolare, con il fratello Pasqualino, di una delle più importanti aziende vitivinicole del Molise. Il 70% dei suoi vini, vincitori dei più importanti concorsi enologici, arrivano sui più importanti mercati e piacciono al consumatore, anche il più esigente.
Dopo la visita della cantina, che specchia in ogni dove di pulizia facendo contento gli importatori che danno alla pulizia e all'ordine una primaria importanza, abbiamo avuto modo di assaggiare i premiati vini, quali La Falanghina e i tre "Gironia", bianco, rosato e rosso della Doc "Biferno".

Grandi vini che fanno onore alla vitivinicoltura molisana e premiano il Molise e il suo delizioso e prezioso territorio.

Enrico Di Giulio, p…

In giro con la scuola del gusto. 1a tappa-Montecilfone

Immagine

IN GIRO CON LA SCUOLA DEL GUSTO ALLA RICERCA DEI SAPORI E DEI PROFUMI CHE LA TERRA MOLISANA DA' GRAZIE AI SUOI BRAVI PRODUTTORI E TRASFORMATORI.
1a tappa, Montecilfone, a Casa Florio con il padrone di casa, Claudio, che, insieme con Sebastiano Di Maria, ci mostra la garanzia della qualità delle carni usate, i suoi deliziosi prodotti: la Ventricina da affettare, la Ventricina da scavare come un tempo, la soppressata e le salsicce che d'inverno profumavano le piccole case con il focolare del nostro Molise.


 Un'impresa che onora il Molise e le sue antiche tradizioni nell'arte della preparazione delle carni dell'animale più generoso che si conosca, il maiale

Quello che ancora c'è

Immagine
All'inizio dei primi frutti l'impressione è stato di un'annata scarsa sia per i gelsi neri che, però, non macchiano che per le ciliegie. Poi ho cominciato a raccogliere e ogni volta ho trovato i rami più carichi del giorno prima. Solo le albicocche hanno mantenuto le premesse iniziali e cioè poche ma buone, davvero poche di fronte allo scorso anno. Stanno per colorarsi le amarene che non trovo abbondanti ed è pieno dei suoi bei vermigli in fiore il melograno. le poche fave raccolte erano davvero saporite. Niente mandorle quest'anno a La Casa del Vento, ma tanti stupendi tramonti a colorare i generosi olivi.