Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2014

IL DIALETTO QUALE IDENTITA' E DIVERSITA'

Immagine
di Nicolino Civitella

L’incontro del 24 gennaio u.s. nella sede dell’Afra in via Marconi a Larino
La serata è tiepida: l’inverno ci ha finqui risparmiato le inclemenze di stagione. La sede dell’Afra, l’associazione culturale fondata da Gianluca Venditti in memoria della zia Antonella Franceschini, una professoressa di lettere scomparsa in età ancora giovane per via di quel morbo maligno che nondà scampo, si trova in via Marconi, una traversa stretta e un po’ ricurva di via Cluenzio. Ècomposta da un unico ambiente molto raccolto, a pian terreno, un tempo forse parte principale, se non proprio esclusiva, di un’abitazione, dove a serala famiglia si raccoglieva, dopo le fatiche del giorno, alla fioca luce di una lampadina. Su due intere pareti una libreria che accoglie, in bell’ordine, tutta la biblioteca della defunta Antonella.L’idea che ho in animo, dice Gianluca guadando i libri, è quella di favorirne la fruizione non attraverso prestiti, ma organizzando delle serate di lettura.
Intanto…

TORNA IL LIBRO 'AGRICOLTURA E TERRITORIO'

Immagine
La presentazione di questo libro mi ha riportato alla mente la bella lettera che il mio fraterno amico, Nicola Picchione, mi ha inviato dopo la lettura del testo che gli avevo trasmesso in pdf, ancor prima della sua pubblicazione. Conoscendolo come uomo di grande cultura ero molto interessato al suo giudizio. La sua grande attualità mi ha spinto a riproporla
Caro Pasquale,
ti ringrazio per aver voluto generosamente mettere nel tuo blog le mie poche e superficiali considerazioni sul primo Maggio.
Per il tuo libro, ne ho letto una buona parte. Tratti una materia sulla quale non ho competenze ma ne condivido appieno le idee ispiratrici.
Mi piace questo tuo parlare dell’agricoltura e in particolare di quella del Molise con la voglia di preservarne quelle qualità che il vento che spira da tempo tende a porre in secondo piano. Viviamo nei tempi della quantità che sovrasta la qualità. Si misura, si pesa, si calcola. Il metro quasi unico è la resa, in termini di danaro. Al più, i prodotti della…

I MAGNIFICI CINQUE

Immagine
I cinque oli alla ribalta della festa del maiale a la Piana dei Mulini




I cinque oli alla ribalta della festa del maiale a la Piana dei Mulini 





Dalla parte di un mondo sconfitto ma non ancora scomparso

Immagine
da Teatro Naturale I territori rurali italiani vengono violentati ogni giorno. Occorre allora, con le parole di Alfonso Pascale: “riscoprire le nostre radici per fare in modo che alcune gemme che stanno sbocciando in questi ultimi anni possano dare nuove foglie e nuovi frutti”

10Google +00 Il messaggio che Alfonso Pascale ha lanciato l’altra sera nel Molise, con la presentazione del suo libro “Radici & Gemme” a Montemitro, un piccolo delizioso paese di origine slava posto su una collina che scende verso il Trigno per poi risalire quelle, subito alte, dell’Abruzzo, è stato accolto da un numeroso pubblico, molto attento.
Un libro molto bello e interessante nella sua capacità di raccontare la storia degli ultimi 150anni di questo nostro Paese - ponendosi dalla parte di un mondo sconfitto, quello dell’agricoltura e delle campagne del dopoguerr - con le grandi emigrazioni, in ogni angolo del mondo, che hanno colpito le campagne italiane, e la industrializzazione, che ha preso il sopr…

LA XII FESTA DEL MAIALE A LA PIANA DEI MULINI

Immagine
SABATO18GENNAIO
pressoLaPianadeiMulini ALL’EVENTOTURISTICO,CULTURALE