Un Molise diVino e diTurismo


 

Si è appena conclusa con un applauso la lezione su “Enoturismo e turismo rurale. Dal buon vino al buon territorio”, che la prof.ssa Monica Meini,   professore associato di Geografia presso la Facoltà di Economia dell’Università degli Studi del Molise, ha tenuto alla “Scuola del Gusto – Un Molise divino”, ideata, promossa e coordinata dal dott. Sebastiano Di Maria -  presso la sua sede  naturale dell’Istituto Tecnico Agrario San Pardo di Larino.

Una prima parte riservata al territorio con particolare attenzione al significato ed al valore della diversità e della tipicità, tanto più oggi con la globalizzazione che lavora per la omologazione e la uniformità.

Una seconda parte dedicata alla pianificazione strategica a livello nazionale e regionale per il turismo, necessaria per organizzazione l’offerta dei percorsi e delle opportunità da mettere a disposizione del turista per riguadagnare le posizioni che l’Italia ha perso in questi anni a vantaggio di altri paesi, ultima la Cina. Necessaria soprattutto per il Molise che non ha ancora un immagine riconoscibile in Italia per una serie di limiti oggettivi e, ancor più, soggettivi come quella di non credere fino in fondo in questa attività che, invece, può dare molto risposte concrete al domani del Molise.

Alla fine le attività di ricerca e di divulgazione che l’Università degli Studi del Molise sta portando avanti, e non senza positivi risultati , con la suo corso di Laurea in Scienze del Turismo, che ha la sede a Termoli .

Un ruolo importante quello dell’Università degli Studi del Molise, fondamentale per stimolare il tempo che, altrimenti, rimarrebbe fermo con le sue croste fatte di invidia e di attese e, ciò che è peggio, di perdite di tutte le opportunità che la pesante crisi mette in luce con la scelta della centralità del territorio e di tutti i suoi valori e le sue risorse le più adatte, per la loro attualità, a riprendere il cammino che porta al domani.

pasqualedilena@gmail.com


Commenti

Post popolari in questo blog

Oleocantale, la componente fenolica dell'olio extravergine che distrugge le cellule tumorali.

Onore all'Università del Molise e a due suoi ricercatori, i proff. Biagi Angelo Zullo e Gino Ciafardini

Il Comitato Scientifico del Biodistretto Laghi Frentani ha scelto il Dr. Pasquale Di Lena come suo coordinatore.