Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2012

LA FESTA DI S. GIUSEPPE

Immagine
di Nicolino Civitella
Quest’anno l’associazione culturale l’Ecomuseo Itinerari Frentani, presieduta e animata dal prof. Marcello Pastorini, ha messo in atto, nelle giornate del 18 e 19 marzo, un programma di partecipazione ai riti di S. Giuseppe che si sono svolti a Larino e nei paesi limitrofi di Guardialfiera, Montrorio nei Frentani, S. Croce di Magliano, Casacalenda e S. Martino in Pensilis.
L’Associazione, con i suoi cantori della memoria, ha visitato cappelle, tavolate e falò realizzati in tali località per la festività di S. Giuseppe, proponendo canti sacri nonché letture di brani letterari di Francesco Jovine e poesie in vernacolo di Giovanni Cerri e Raffaele Capriglione, due poeti locali del secolo scorso.
Scrive Francesco Jovine nel suo Viaggio nel Molise: “ Per S. Giuseppe, con le prime viole, il paese (Guardialfiera) inaugura la serie delle agapi fraterne. C’è in questa usanza qualche cosa di arcaico o addirittura primordiale, ma di un significato umano così profondo ch…

Ritornano i bloggers del vino nei Colli Orientali del Friuli

Seconda edizione dell’incoming che coinvolge sei importanti blogger enoici di Usa e Gran Bretagna
Ritornano i blogger internazionali del vino tra le vigne dei Colli Orientali del Friuli. Dal 2 al 6 aprile, infatti, è previsto il secondo incoming a cui parteciperanno 5 importanti bloggers del vino americani e un inglese. I bloggers in arrivo sono: Jeremy Parzen (dobianchi.com), alla sua seconda visita in Friuli; Talia Baiocchi (eater.com); Elaine Hawks (wakawakawinereviews.com);
Whitney Adams (www.brunelloshavemorefun.com); Chris Reid (jcreidtx.com; Houston Chronicle) e l’inglese Stuart George (worcestersauce.wordpress.com/about/; The World of Fine Wines). Durante le mattinate, i bloggers saranno presenti nella sede del Consorzio di tutela, a Cividale del Friuli, per incontrare personalmente i produttori (6 ogni mattina) che avranno l’opportunità di presentare i vini più rappresentativi della propria produzione. Nei pomeriggi si svolgeranno le visite in cantina. Le aziende …
Immagine
L'OLIO ''GENTILE DI LARINO'' DI BRUNO MOTTILLO ANCHE SULLA GUIDA DEL GAMBERO ROSSO.


Un nuovo riconoscimento per Bruno Mottillo e il suo olio monovarietale “Gentile di Larino” dopo la gran menzione al prestigioso Premio “Sirena d’Oro” di Sorrento, riservato agli oli Dop e Igp, entra tra i 138 oli premiati con tre foglie nella Guida del Gambero Rosso “Oli d’Italia” 2012. Bruno Mottillo è la seconda generazione di frantoiano con l’attività a Larino, che ha il primato nazionale di tre varietà autoctone, la “Salegna” e “l’Oliva S. Pardo”, oltre alla già citata “Gentile”, già culla, nel 1994, delle Città dell’Olio. La Guida “Oli d’Italia” 2012 del Gambero Rosso, alla sua seconda edizione, è stata presentata al Vinitaly di Verona che ha chiuso ieri i suoi battenti. Il risultato di un aumento (il doppio dello scorso anno) delle aziende recensite (300) e degli oli che hanno guadagnato le tre foglie (138 di fronte alle 74 del 2011), sta a dimostrare che c’è una crescita di inves…

Ero un ragazzo, nel sessantanove

Ero un ragazzo nel sessantanove; c’era la marcia dei duecentomila, faceva caldo in quell’autunno caldo, più caldi erano i cuori e le speranze... Piazza del Popolo vestita a festa... e sul palco svettavan le bendiere dei nostri sindacati uniti e forti. Stavamo per scalare un po’ di cielo e lo scalammo contro la barbarie, e lo scalammo contro gli schiavisti, contro i padroni e i servi dei padroni che ci volevan proni e umiliati, chinati come schiavi ai loro piedi. Firmammo nel Settanta il Grande Accordo: sessantacinque lire d’aumento per ogni ora: uno storico evento, una conquista senza precedenti! E riducemmo i turni a quarant’ ore, solo quaranta ore a settimana! Toccammo il cielo e in coro cantavamo: “L’unità sindacale non si tocca, uniti siamo e uniti resteremo”, mentre i padroni cupi e scuri in volto giuravano vendetta a muso torto. C’eran Trentin, Carniti e Benvenuto. Uniti nella lotta i sindacati, un solo corpo ed una sola meta: il rispetto dovuto a chi lavora. Tremavano i padroni…

POVERI OLIVICOLTORI!

Non si è capito se “lo fanno o lo sono” a tartassare un comparto produttivo ridotto ai minimi termini dalla mancanza di programmazione, perché non c’è quel Piano Olivicolo Nazionale promesso alcuni decenni fa e, mai, che qualcuno l’abbia presentato o proposto. Abbiamo appena letto una nota di agenzia che parla di una proposta di legge “salva – olio made in Italy” presentata il giorno 21 u.s., a cura della Coldiretti, Fondazione Symbola e Unaprol, per “costruire un rapporto consumatori e produttori e difendere l’eccellenza del patrimonio olivicolo nazionale”. “Un sistema di norme – continua la nota – a tutela dei consumatori e della reale concorrenza tra le imprese, in grado di preservare l’autenticità del prodotto. La veridicità della provenienza territoriale e della trasparenza delle informazioni”. Sembra la riproposizione dei principi che hanno ispirato i regolamenti comunitari 2081 e 2082 del 1992, oggi modificati con i regolamenti 509 e 510 del 2006. Regolamenti che hanno portato …

PREZIOSO RICONOSCIMENTO ALL'OLIO DOP DI BRUNO MOTTILLO

i migliori oli Dop al Sirena d'oro di Mariella Morosi Nella categoria fruttato leggero ha vinto la Sirena d’oro l’azienda Carraia di Bardi Franco con la Dop Terre di Siena. L’azienda Torretta srl con la Dop Colline Salernitane prima classificata nella categoria fruttato medio, mentre nella categoria fruttato intenso ha vinto il laziale Alfredo Cetrone ROMA - Proclamati a Roma, in una cerimonia alla Camera dei deputati, i vincitori del 10° concorso nazionale Sirena d'oro riservato agli oli Dop italiani. Per la categoria Fruttato leggero ha vinto l'Azienda agricola Carraia di Franco Bardi con la Dop Terre di Siena, per il Fruttato medio l'azienda Torretta della Dop Colline Salernitane e per l'intenso l'azienda laziale Alfredo Cetrone della Dop Colline Pontine. La premiazione avverrà a Sorrento (Na), durante La Borsa del Territorio - Vetrina dei prodotti tipici e degli oli Dop, che si svolgerà dal 28 aprile al 1° maggio. Altre 12 aziende vi…
Immagine
da ZACC&BELINA
APPLAUSO Zacc – W Bregantini “il lavoratore non è una merce” Bélina – Grande Landini “condiziona Bersani e…la Camusso”
Immagine
NON C’È RILANCIO DELL’ECONOMIA SENZA L’AGRICOLTURA ED IL TURISMO È questo il messaggio lanciato dall’Agriturist nel corso di una conferenza stampa che c’è stata l’altro ieri a Roma presso la sede della Confagricoltura. Un messaggio che vale ancor più per il nostro Molise e che ben volentieri ci premuriamo di diffondere dando eco all’iniziativa dell’Associazione presieduta da Vittoria Brancaccio, imprenditrice in quella terra incantevole che apre ai due golfi di Napoli e di Salerno. I dati ISTAT del gennaio 2012 danno un agriturismo in crescita nel 2010 di fronte all’anno precedente di 954 unità operative in Italia, pari al 5%. Il Mezzogiorno e il Nord (5,5%) superano nettamente il Centro Italia fermo al 4,1%. La Puglia (+26,6%), con 75 unità in più di fronte al dato del 2009, è la Regione che registra la migliore performance, seguita dalla Calabria (+21,6%), Lazio (+18,2%.). Resta ferma la Campania alle sue 849 strutture, l’Abruzzo ne perde 27 (-4,1%), due la Valle d’Aosta (-3,8%), con l…

IL MOLISE PROTAGONISTA A SIENA ALLA FESTA DEL 25° ANNIVERSARIO DELLE CITTA’ DEL VINO

Immagine
Larinoviva informa
Il convegno programmato a Siena, presso la Sala Calvino della Santa Maria della Scala, su ‘L’abbondanza locale. Come non “gettar via” il patrimonio materiale e immateriale dei territori italiani’ è coordinato dal Prof. Rossano Pazzagli dell’Università del Molise- Facoltà di economia - Turismo, che ha sede a Termoli, e vede, tra gli illustri relatori, la partecipazione del Prof. Giovanni Cannata, magnifico rettore della nostra Università. Non basta, domani, nel corso dell’Assemblea ordinaria e straordinaria dell’Associazione Nazionale Città del Vino, che è un membro autorevole della Recevin, la rete europea delle città del vino, verrà consegnata a Pasquale Di Lena, molisano di Larino riconosciuto esperto di vino e di olio, la nomina di Ambasciatore delle Città del Vino “per la capacità e il prezioso aiuto che ha saputo dare alla crescita dell’Associazione..” Di Lena, nella sua posizione privilegiata di Segretario Generale dell’Ente Mostra Vini – Enoteca Italiana, è st…

da ZACC&BELINA

Immagine
LA RETE Zacc- Governo Monti Bélina-la rete che salverà Berlusconi e le sue televisioni

LETTERA DI RAFFAELE GIANNONE A CARICATO

Immagine
Benemerito dr. Caricato,
(come vede mi sono permesso di omettere l'"egregio" troppo formale che poco avrebbe espresso l'ammirazione che nutro per la sua azione informativa e formativa) che il buon Dio le dia la forza e l'entusiasmo di continuare!
Per quel che può contare il parere dell'ultimo degli olivicoltori/frantoiani dalla più piccola delle regioni olivicole italiane, condivido appieno non solo il contenuto, ma anche l'evidente passione e partecipazione che traspare dal suo dire.
Esattamente ieri sera, con il caro amico Pasquale Di Lena, partecipando ad uno degli innumerevoli convegni sull'olio d'oliva e relativi aspetti salutistici, dopo erudite relazioni sugli antiossidanti, dieta mediterranea, piramide alimentare, etc. prima io, poi lui con maggior competenza, abbiamo ribattuto, martellato, ripetuto, ribadito la questione fondamentale della cultura se all'olivicoltura italiana,come ad ogni altro settore delle attività umane, si vuole dare…

Buon compleanno Città del Vino

Immagine
Un quarto di secolo è passato dalla costituzione dell'associazione, il 21 Marzo del 1987, a Siena. Ora è tempo di celebrazioni, con un brindisidi Pasquale Di Lena Buon compleanno Città del Vino.
Un quarto di secolo è il tempo trascorso dall’Associazione Nazionale delle Città del Vino da quel 21 Marzo del 1987, il giorno della sua costituzione a Siena, nella Sala convegni di Palazzo Patrizi, edificio del 1500 in via di Città.
Avere la possibilità di festeggiare venticinque anni di vita in compagnia di oltre cinquecento città associate è il primo e più importante dei giudizi che uno può dare, con un rendiconto delle attività pieno di risultati e di successi che onora quanti in tutti questi anni, dai presidenti agli amministratori, dalla direzione ai collaboratori, si sono adoperati nella progettazione, programmazione e realizzazione di iniziative rispondenti agli scopi e alle finalità del Città del Vino.
Un traguardo importante per tutti questi protagonisti, e, soprattutto, per il mo…