Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2011

da ZACC&BELINA

NON C’È PIÚ RISPETTO

Zacc – ma Rita Dalla Chiesa, quella di “Forum delle imbecillità” è la figlia del generale Carlo Alberto Dalla Chiesa e sorella di Nando?

Bélina- Si, ma non voglio crederci

da ZACC&BELINA

Immagine
POVERA GENTE!
Zacc- ha trasformato il processo in mediatico e si è mostrato ai suoi sostenitori
Bélina – povera gente che si accontenta di soli 20 euro e un panino senza il bunga bunga

OSSESSIONE
ZACC-il comunismo dev’essere la sua vera grande ossessione
BELINA- penso più la galera

I PROMESSI SPOSI
Zacc- ancora sul predellino
Bélina- ricorsi storici: non pane, ma solo panino e giustizia

Il Molise è stato ospite d'onore a Olio Capitale

Immagine
Con il suo ricco parterre enogastronomico è stato un successo la formula "piccoli ma grandi". Protagonisti i 28 oli selezionati da “Goccia d’Oro” e l’incontro con oltre 150 ristoranti e gastronomie grazie al volume “2011-Andar per olio nel Molise”
di Pasquale Di Lena

Il giudizio dei produttori presenti è di soddisfazione per l’esperienza vissuta a Olio Capitale all’interno dello stand messo a disposizione dalla Regione Molise e dal suo Assessore all’Agricoltura, Nicola Cavaliere, che ha voluto essere vicino ai produttori con la presenza di una intera giornata in fiera.
Una occasione, questa fiera tutta dedicata all’olio, per far conoscere l’olivicoltura molisana e i suoi oli così particolari e diversi nella espressione del fruttato non solo per le diverse varietà, nella gran parte autoctone, ma per le diversità pedo-climatiche condizionate fortemente dalle differenti altitudini. Soprattutto il Molise con il messaggio “piccoli ma grandi” a significare le caratteristiche di una r…

da ZACC & BELINA

Immagine
ZACC- aumentano le accise sulla benzina nel momento in cui il prezzo di questa fondamentale fonte di energia è schizzato in alto “anche” per l'aumento del prezzo del petrolio.

“Un aumento, dice il cardinale Mazzarino del governo Berlusconi, il sottosegretario Letta, per finanziare la cultura”. Questo patrimonio unico al mondo ha bisogno di ben altro per essere quella straordinaria fonte di turismo e, come tale, di occupazione, soprattutto per i giovani e in particolare donne.

Intanto sprecano ingenti risorse per non voler accorpare il referendum alle elezioni amministrative già in calendario.

Hanno succhiato le risorse essenziali che spettano agli enti locali per i servizi ai cittadini, fondamentali come le scuole, i trasporti, la sanità, etc.per spenderle e ripartirle a livello centrale attraverso i ministeri e intanto aumentano il n° dei ministri, possibilmente in odore di mafia o comunque con qualche pendenza penale; dei sottosegretari per pagare una massa di inetti, di venduti al…

da ZACC&BELINA

Immagine
CONIGLIO

Zacc- quello che doveva dire in Parlamento l’ha raccontato al Corriere della sera e il Tg1 ha fatto da megafono.

Bélina- Distruggere le istituzioni è sempre stato il suo divertimento preferito ancor più del bunga bunga.

Zacc e Bélina

Immagine
ATTENTI A QUEL PANIZ

Zacc- ma l’hai mai guardato in faccia questo Paniz di avvocato?

Bèlina – è il volto nuovo di Berlusconi, ma come gli altri non ha il senso del ridicolo

AGRICOLTURA E AMBIENTE, UNA SOLA CENTRALITA'

Immagine
di Pasquale Di Lena


L’agricoltura è da tempo che invoca i cambiamenti e la verità è che ha perso favolose opportunità per la logica dell’assistenzialismo, lenta naturale premessa dell’abbandono.


Bisogna fare uscire il mondo contadino da questa logica che impera imperterrita, ancora oggi, e che è servita a bloccare le straordinarie potenzialità di questo mondo soprattutto per ciò che riguarda i suoi valori, quelli che il consumismo ha ridotto a poca cosa con la crescita dell’urbanizzazione.


Bisogna riportare l’agricoltura al suo ruolo naturale che la pone, oggi più che mai, al centro dell’economia come perno intorno al quale far ruotare tutte le novità che aspettano di essere attivate e ciò, soprattutto per far capire a chi parla di crescita che essa è possibile solo se viene affermata questa centralità.


Una centralità che, da una parte spiega la modernità di questo settore economico di fronte ai bisogni veri, primo fra tutto il cibo, la sua disponibilità; dall’altra fa capire che bisogna …

da ZACC&BELINA

POVERI SERVI

Zacc- Ferrara, Sgarbi, Libero, Bossi e quelli della Lega sono diventati pacifisti

Bélina –sono il frutto del loro “pacifismo imbecille”.

SVERGOGNATA

Zacc- La Santanché..

Bélina- non prova alcuna vergogna a dichiarare il falso

Experience Italy si presenta a Gent, in Belgio, grazie a Casa Italia Atletica

Alla presenza dell’Ambasciatore italiano, ai rappresentanti dell’Ice, dell’Enit e della Confederazione Italiana degli Agricoltori, di una folta presenza di atleti della squadra italiana e di un gruppo di operatori dell’enogastonomia e del turismo presentato il meglio dei territori italiani di Pasquale Di Lena A coinvolgere i presenti con una presentazione che ha toccato tutte le Regioni italiane mediante una serie di percorsi che hanno messo in luce il meglio del la storia e della cultura, dell’arte e delle bellezze del nostro Paese, ci ha pensato Diego Di Paolo, esperto di turismo e collaboratore di Casa Italia Atletica. Una bella relazione che mi ha coinvolto molto dandomi la possibilità di introdurre il tema dei “Primati”, cioè delle eccellenze alimentari Dop e Igp che vedono l’Italia protagonista a livello europeo con 225 (140 DOP – 83 IGP – 2 STG) riconoscimenti, dopo le due nuove Dop “Fagioli Bianchi di Rotonda” della Basilicata e il “Miele delle Dolomiti” del Veneto, di sabato …

Festa a Gent per i 150 anni dell’unità d’Italia

Immagine
Sono iniziati nel migliore dei modi i Campionati Europei Master Indoor di Gent (Belgio). Non solo medaglie conquistate dagli azzurri, ma anche tanto orgoglio di appartenenza nel Meeting organizzato da Casa Italia Atletica per promuovere le eccellenze italiane. “Experience Italy”: questo il claim dell’iniziativa che ha coinvolto numerosi operatori commerciali, giornalisti sportivi e quelli specializzati nell’area riguardante il turismo, la cultura e l’enogastronomia. A loro, Mario Ialenti, responsabile del progetto Casa Italia Atletica, ha presentato le attività del 2011 con un programma dettagliato dei principali appuntamenti sportivi nazionali ed internazionali. Il saluto di benvenuto è stato portato anche dal consigliere FIDAL Pierluigi Migliorini, accompagnato da una folta delegazione di atleti azzurri che hanno partecipato all’evento. Commosso l’ambasciatore d’Italia in Belgio: “E’ una iniziativa di grande prestigio – le parole di Roberto Bettarini – che coniuga i valori dello sp…

LE BASI PER UN TURISMO DI QUALITÀ

Immagine
Continua 3
Dicevo dell’acqua. Solo se ne comprendiamo tutto il valore saremo in grado di organizzare, proteggere, tutelare, spendere, le nostre deliziose acque.
Un pari discorso è quello rivolto, ripeto, alla nostra agricoltura ed alla ruralità, all’ambiente che essa anima ed esprime.
Con l’acqua l’agricoltura molisana è in grado di dare un valore aggiunto straordinario, con la possibilità di produrre cibo di eccellenza e, nel contempo, di preservare il paesaggio e l’ambiente, gli altri due valori a rischio nelle mani di chi pensa solo al profitto. Valori che, tutt’insieme, sono in grado di attirare non i grandi numeri ma la qualità delle persone che il Molise vuole ospitare.
Agricoltura, ruralità e turismo e l’insieme delle attività che sono in grado di attivare nel campo dei servizi e dell’artigianato, dell’educazione e della informazione, sono sufficienti per far vivere il Molise e, così, salvaguardarlo dalla stupidità degli uomini che, soprattutto in questi ultimi tempi, sta mettendo …

da ZACC&BELINA

CI VUOLE POCO

Zacc- io sono fuori mentre Verdini è al suo posto

Bélina- bravo Scajola se vai avanti va a finire che io mi convinca che la casa te l’hanno regalata

AGRICOLTURA, RURALITA' E AMBIENTE. RISORSE E VALORI DEL MOLISE

Immagine
L’agricoltura, nel 2004, ha anticipato il già citato 2008, dando immediatamente la consapevolezza di una crisi strutturale di questo settore che aveva le sue radici lontane: nel suo abbandono funzionale a dare spazio e forza allo sviluppo industriale; alla crescita delle città e dei centri urbani; alla cementificazione del territorio che, ultimamente, ha cambiato profondamente il paesaggio e inquinato l’ambiente.
Basti vedere la moltiplicazione di superstrade e autostrade ed alla necessità di ampliarle ulteriormente in mancanza di una programmazione dei trasporti e della viabilità.
Basti pensare, anche, all’assurdità di un paese circondato quasi interamente dal mare, che non ha mai pensato a questa straordinaria risorsa per limitare la perdita di territorio, cioè di paesaggio, ambiente e agricoltura.
Basti pensare, infine, allo stato in cui versano le nostre ferrovie per rendersi conto che la Fiat e la Pirelli, con le grandi imprese di costruzione, hanno deciso, indicando poi alla politi…

ALTRO CHE CRESCITA!

Immagine
L’anno 2008, quello delle bolle e del crollo finanziario, è da considerare un anno decisivo, uno spartiacque che chiude definitivamente con il passato e pone forti interrogativi per il futuro. Anche se la frattura profonda è stata da tutti percepita e considerata si continua a vivere il mondo come se niente fosse accaduto, tra un sobbalzo di speranza nella ripresa dell’economia e, il giorno dopo, la depressione perché la realtà dice che non è tempo di sperare.
Tutto come prima, ma non è per niente così. Anzi, bisognerebbe ribaltare subito la situazione e dare ai processi un cambiamento radicale per bloccare lo spreco e ciò è possibile se i consumi vengono ridotti alle necessità essenziali.
Ancora oggi, anno 2011, tutti, dico tutti quelli che hanno in mano il destino del mondo e, per quel che ci riguarda, l’Italia, parlano di crescita. In pratica c’è un abuso della parola crescita, soprattutto da parte di persone che la citano in tutta buona fede, nel momento in cui camminano con la test…

da ZACC& BELINA

Immagine
EXCUSATIO..

Zacc- la Carfagna ha detto che le donne del Pdl impegnate non sono oche

Bélina – pensando alla Gelmini qualche perplessitàà rimane e forte

AGRICOLTURA, TERRITTORIO, PAESAGGIO. I GRANDI TEMI CHE DANNO UN SENSO AL CONFRONTO POLITICO E LA POSSIBILITA' DI UN FUTURO AL MOLISE.

Immagine
L’articolo della scorsa settimana “L’Agricoltura cancellata”, con l’invito da me rivolto alle due onorevoli molisane, la De Camillis e la Di Giuseppe ( entrambe componenti della commissione agricoltura della Camera), non ha ricevuto alcuna risposta, neanche da parte di rappresentanti delle istituzioni regionali e di quanti hanno a cuore l’agricoltura e non la vogliono vedere sparire per colpa di una crisi pesante che è, prima ancora che economica, culturale.
La cosa non mi meraviglia più di tanto, sapendo i gravosi impegni che hanno i nostri rappresentanti al Parlamento e come, dopo il voto del nuovo Statuto, gli eletti in Regione siano presi dalla necessità di ognuno di mettere una pezza al non senso dell’aumento del numero de consiglieri e degli assessori esterni, per non parlare di quelli che si stanno riscaldando i muscoli per la nuova avventura provinciale.
So bene che la campagna elettorale è già cominciata e ogni giorno che passa serve, non per preparare un programma da porre all…

PAN' E PIZZ' di Nicola Picchione - 1a parte

Immagine
1- U pan' ....


Se facevo cadere una pagnotta di pane, mia nonna me la faceva baciare dopo che l’ avevo raccolta. E’ il corpo di Gesù Cristo, mi diceva. E non dovevo appoggiarla capovolta perché andava rispettata. Quelle pagnotte ( i pénéll’ du pan’) grandi, rotonde, dalla scorza scura, che riempivano la casa di un profumo inebriante quando venivano riportate ancora calde a casa dal forno, non erano solo cibo. Quel pane era simbolo della vita e il frutto di un grande e lungo lavoro. Quel rispetto che mia nonna- non la sola- esigeva per il pane era il riconoscimento di una sacralità più laica che religiosa; la vera sacralità religiosa era riservata ad altri pani: i pan- ttèll’ d’ sante N-col’ che erano benedette in chiesa il 6 dicembre e che bisognava mangiare senza companatico. Il pane aveva soprattutto il rispetto dovuto alla fatica ed anche alla sicurezza che dava: T-né a meze chien’ , era rassicurante.
Dacci oggi il nostro pane, recita la preghiera. Pane e lavoro, reclamavano gli …

IL SENSO DELLA RELIGIONE A BONEFRO

Immagine
di Nicola Picchione


Ci fu un tempo che Bonefro aveva sette preti. Il numero, ovviamente, non fa qualità e molti preti non donano più fede o portano più anime in paradiso.
La religione ha sempre svolto un ruolo fondamentale in ogni popolo, indipendentemente dal giudizio che se ne voglia dare. Anche chi afferma di essere ateo porta dentro di sé radici culturali che traggono origine in parte dalla religione. Consuetudini, cultura, religione si condizionano a vicenda. Negli ultimi tempi alcune tradizioni sono andate attenuandosi ma allora non c’era a Bonefro chi per quanto professasse l’ateismo o completo disinteresse per la religione o diffidenza verso i preti non battezzasse i figli o non si sposasse in chiesa ( magari la mattina presto, quando era ancora buio per non mettersi in mostra) o non facesse funerali religiosi. L’ approccio a problemi fondamentali come quelli inerenti la sessualità, la famiglia, l‘educazione dei figli erano profondamente condizionati dalla religione.
L’ organizza…

da ZACC&BELINA

Immagine
DISPERATI

Zacc- sono degli incoscienti e degli irresponsabili. Non ci sono soldi e i Maroni con il governo Berlusconi ne sprecano 300 milioni sperando di non farci andare a votare per i referendum

Bélina- lasciali sperare, sono dei disperati che strappano il buon senso oltre alle regole.

I LUMBARD

Zacc- per la festa dell’Unità d’Italia non c’erano soldi

Bélina - Comunque noi andremo in piazza e poi tutti a votare per il referendum


DOMANDA

Zacc- perché sette consiglieri Pd a Napoli sono passati all’opposizione ed hanno fatto cadere il governo

Bélina- non è che si sono lasciati influenzare da Berlusconi ?

da ZACC&BELINA

Immagine
NON SA


Zacc- la Gelmini dice che è stato travisato il pensiero del suo promoter

Bélina- la Gelmini non sa di che parla. Ha urgente bisogno di ripetizioni
VAI!!!!




Zacc - non posso andar via perché avrei il giudizio negativo del 100% degli italiani

Bélina - ma che vuoi che sia! Vai !!!!