Post

Visualizzazione dei post da Settembre, 2010

SCORIE

Noi vènti lo conosciamo, ma, non riusciamo a spiegare le ragioni per le quali, con questo suo ripetuto richiamo al bisogno di nucleare, vuole per forza apparire persona sgradevole priva di buon senso.
Lo vuole piazzare, non importa se mediante una centrale o un deposito di scorie, nel suo Comune, S. Croce di Magliano, un tempo espressione alta delle lotte bracciantili e memoria dei tristi avvenimenti di Melanico, sfociati, alla fine dell’800, in una dura repressione del governo di allora, che ha provocato morti, feriti e prodotto anni di galera ai braccianti che lottavano per un pezzo di pane e il lavoro.
Un paese che, fino a poco più di un decennio fa, ha rappresentato, grazie anche ai suoi figli migliori, un baluardo di democrazia e un punto di riferimento per le masse lavoratrici e gli intellettuali del Molise.
Una grande e interessante storia, questa, presto svanita, dimenticata, anzi, maltrattata, soprattutto da questo suo sindaco di professione farmacista, che, ci dicono, è fissa…

da ZACC&BELINA

Immagine
PROVE DI FEDERALISMO

Zacc- Berlusconi

Bélina – litiga, canta, suona, tromba (?), si diverte con Putin e Gheddafi, s’incazza con Ghedini e loda Alfano, sgrida Mazzi e accarezza Minzolini, per non far capire come sodomizza l’Italia e gli italiani dal Po in giù.

La battuta

ZACC – Bossi

BELINA – la solita battuta eletta a programma di governo

da ZACC&BELINA

Immagine
SE VANNO VIA TUTTI E' MEGLIO

Zacc- Rutelli ha detto che Bossi si deve dimettere da Ministro perché non può rappresentare la nazione

Bélina- perché gli altri la rappresentano?

da ZACC&BELINA

Servo prepotente e incazzato

Zacc – il direttore della Rai è sempre più incazzato

Bélina – se continua a rompere i bicchieri rischia anche di farsi male



Il solito piazzista


Zacc- “il governo del fare sta continuando a lavorare nell’interesse di tutti”

Bélina – “ le imprese e i cittadini non hanno più la pazienza di aspettare” parole non di Epifani, ma di Marcegaglia, la presidente degli industriali

I bicchieri di Santoro

Immagine
da ZACC&BELINA

Zacc – iniziato alla grande annovero. Bello il finale di Santoro. Ci voleva. Dicono che Masi se la sia presa

Bélina – giustamente, visto che Santoro gli aveva promesso una collezione di bicchieri e non un vaff…


CHE FARE?

Immagine
da ZACC&BELINA

Zacc- salta il contratto della Dandini

Bélina – mai quello del direttore generale. Che peccato!

SEMPRE PIU’ PECORONI

Immagine
da ZACC&BELINA

Zacc- nuova provocazione della Lega “Nei test per l’Università precedenza ai lombardi”

Bélina – poveri lombardi! Sempre più soli e maltrattati da una massa di pecoroni


LA MAGGIORANZA

Immagine
da ZACC&BELINA


Zacc- sono contenti di aver messo un freno alla magistratura

Bélina- è sempre così, sono le cose serie, non le barzellette, che fanno ridere i servi e i mediocri.

LA CONFUSIONE E' ARTE

Leggendo qua e la' n. 146 -

La confusione è l’arte di chi ha la necessità di non far capire il racconto di un fatto o la situazione di una data realtà, proprio nel momento in cui c’è un forte bisogno di capire, appunto per capire (scusate la ripetizione della parola) cosa è successo o come si presenta realmente una data situazione, che, solo se studiata attentamente e con calma, può essere rimossa o modificata nel modo più corretto.
Di confusione, purtroppo, vivono le nostre istituzioni, i politici e l’insieme delle classi dirigenti di questo nostro Paese (Larino non è da meno, anzi), rispecchiando la situazione prodotta dal loro operato, influenzati dalla televisione che, da quando è nelle mani di un unico padrone, si è specializzata in questa arte, per niente nobile, della confusione.
La confusione, come si può ben capire, serve per coprire colpe e malefatte dei soliti furbi, ma anche per esaltare gli istinti primordiali di chi ha gravi problemi da risolvere. Quasi sempre, se non…

da ZACC&BELINA

Immagine
IL MIGLIORE

ZACC - tutti a Riace in Calabria a salutare il sindaco più bravo del mondo

BELINA – una bella occasione per invitare a essere con noi anche il sindaco di Adro, vincitore certo del premio “il sindaco più stronzo del mondo”.

UNA BELLA SETTIMANA

Zacc – una settimana in salita per me quella iniziata ieri

Bélina – per me felice, finalmente notizie piacevoli: Tanzi indegno; Profumo un calcio nel c.;
Masi sempre più un cane arrabbiato; Berlusconi impegnato al mercato; un sindaco calabrese candidato al premio “il migliore sindaco al mondo”; Napolitano che chiude la bocca a un Bossi già incazzato per colpa del sindaco di Adro. Se arriva la notizia che hanno trasferito, meglio licenziato, il prefetto di Brescia, come settimana è una bella settimana.

LA FIERA DI OTTOBRE DI LEONARDO

Abbiamo appena saputo che anche la seconda gara per l’appalto della Fiera di Ottobre è andata deserta, dopo la prima di qualche settimana fa.

Certo che, a meno di 20 giorni dalla sua programmazione, questa incertezza riguardante uno dei gioielli che ha fatto grande, e portato in giro, l’immagine di Larino, con un grande contributo allo sviluppo delle attività, in particolare quello dell’agroalimentare e della zootecnia larinese e molisana, non sapere cosa sta succedendo, mette un po’ di apprensione nell’animo dei larinesi, così legati a questa antichissima manifestazione che la transumanza ha creato e sviluppato.

L’altro giorno, soffiando nei pressi del monumento ai caduti, raccoglievamo queste preoccupazioni da un discorso che faceva il bravo artigiano, Leonardo Cascitelli, uno che ha nel suo curriculum brevetti importanti e che molto delle sue capacità le deve alla voglia ed alla passione di scoprire il mondo.

Già in altre situazioni abbiamo messo in evidenza la differenza di chi vola…

da ZACC&BELINA

Immagine
Una verità


Zacc-“ Che la Russa è un violento, un volgare fascista doc” l’ha detto Miccichè non io

Bèlina- si però lo pensi





IL PADRE DELLE TROTE


Zacc – belle le parole del presidente Napoletano, ''rendo omaggio a Roma, più che mai capitale di uno stato democratico che si trasforma restando saldamente stato nazionale unitario''. Sono veramente commosso.

Bélina – Bossi e tutti i suoi tromboni sono profondamente incazzati e questo è un bel segnale



IL SASSO IN PICCIONAIA



ZACC- Veltroni, che figura! Tempestivo però



BELINA- anche come lanciatore di sassi che ritira la mano dimostra di essere un dilettante

IL PARTITO DEL SOGNO

un tempo, quando militavo nel Pci e, poi, nel Pds e nei Ds, mi sentivo parte di un progetto che mi proiettava nel futuro e, così, mi riconoscevo nel partito che questo progetto raccoglieva e raccontava, attraverso me ed i suoi dirigenti e militanti (quelli che sentivano la diversità come parte della propria pelle e di quel patrimonio di valori che il partito aveva saputo tramandare attraverso la sua storia e, le sue origini), indicandoti la direzione e gli obiettivi da cogliere.
L’esperienza vissuta nel Molise come amministratore regionale mi aveva fatto capire che questo feeling si era esaurito. La nascita del Pd, al quale non ho aderito, e, soprattutto, Veltroni, con il suo modo di essere il segretario del nuovo partito, il leader che pensava solo a come liberare il paese dei partiti della sinistra; che rispondeva con il silenzio e la “meditazione” allo strapotere di Berlusconi, mi ha dato la certezza della fine del feeling.
Non più il progetto, il sogno, i valori, il futuro, la lott…

VELTRONI, HOW ARE YOU !

da ZACC&BELINA

Zacc- c’è bisogno di un papa straniero

Bélina- qualche anno fa ha detto papi. Troppi fusi orari.

E' iniziata la vendemmia 2010. Di Lena: "Quest'anno aumento di qualità"

Mercoledì 15 Settembre 2010 20:06

News Molise
Pasquale Di Lena
LARINO _ Essa ha già preso avvio dalla fine di agosto con la raccolta delle uve, in particolare di Pinot bianco. Uve sane e qualitativamente migliori con un grado zuccherino superiore a quelle dello scorso anno, che stanno a confermare la previsione di luglio fatta dall’Uiv e dalla Ismea che noi abbiamo commentato, cioè di un aumento di quantità del 10% di fronte al raccolto delle uve del 2009. Tenendo conto dell’estensione degli ettari in più di vigneto estirpati nel 2010 e della grandine che ha colpito duramente realtà come quella della viticoltura larinese e del Basso Molise, la vendemmia 2010 è da considerare eccezionale per quantità.

Se il buongiorno si vede dal mattino bisogna dire che la vendemmia del Pinot fa sperare non solo nella quantità di prodotto, ma, ancor più, nella qualità delle altre uve, bianche e rosse, che sono la premessa essenziale per un’annata di ottimi vini. La speranza è in un prezzo remu…

RIFORMISMO

Immagine
di Zacc e Beélina
Zacc- la lega pensa che la manovra Fini sia ispirata dagli americani

Bélina- ora capisco perché Veltroni crea casini al Pd




CAMPAGNA ACQUISTI

Immagine
da ZACC&BELINA



Zacc- Frattini, Maroni e la Russa, tre ministri della squadra Berlusconi


Bélina- Il loro cartellino ora è nelle mani di Gheddafi

SPUTE CA' C'ENDEVINE

Leggendo qua e la' n. 144 -


Avevamo appena scritto dell’assalto alla diligenza ed ecco che i titoli dei giornali ci dicono che avevamo previsto bene.
S.E. Bregantini, persona nota al mondo per la sua forza e il suo coraggio e, soprattutto, per la sua intelligenza e la sua sensibilità, nel momento in cui si è lasciato prendere dalla difesa della Cattolica, ha posto il fianco di chi l’aspettava al varco per accusarlo di partigianeria e di difesa di un interesse della sua Chiesa.

Detto questo, crediamo che la situazione della sanità molisana è grave e pesante e, per noi che non da oggi la raccontiamo, questa difesa dell’orticello personale da parte di Monsignor Bregantini è certamente un errore, visto che la gente, soprattutto quella più debole e, come tale, bisognosa, non può capire la difesa del particolare a scapito del generale, cioè di quel bene comune, il patrimonio di cui ognuno di noi ha bisogno per dare risposte alla propria salute.


Un errore, ripetiamo, che porta, anche, a giu…

LARINO VIVA PRESENTE ALL'INCONTRO SU ''ACQUA E TERRITORIO''

promosso dalla Federazione Coordinamento della Sinistra


C’era anche Larino Viva, all’incontro pubblico sul tema: “Dall’Acqua al territorio: dal referendum per l'acqua pubblica ad una proposta per la difesa e lo sviluppo del territorio del Molise”, che si è tenuto a Campobasso, promosso dalla Federazione del coordinamento della Sinistra.

Erano presenti il coordinatore dell’Associazione Franco Sorrentino e Pasquale Di Lena che sono intervenuti dando il loro contributo al dibattito su un tema, il territorio con le sue risorse e i suoi valori, posto al centro del programma di Larino Viva ed oggetto di varie iniziative, non ultima quella di questa estate, “Acqua e Terra”, che si è svolta presso la sala consiliare del Comune di Larino.


Il dibattito, introdotto da Gianni Montesano e Silvio Arcolesse, è stato animato da molti e interessanti interventi, tutti d’accordo sul valore strategico del territorio e la sua centralità nella programmazione di uno sviluppo capace di cogliere le opportuni…

IL GIOCO DELLE TRE CARTE

E' il momento dei funamboli e dei funambolismi. Il ritorno dei diffusori di infamie e di falsità sulla vicenda ospedale e sanità.


C’è da credere che il piatto forte della prossima campagna elettorale per il rinnovo del Consiglio regionale sarà quello della Sanità e, per quanto riguarda Larino e le altre sedi ospedaliere, della chiusura o ridimensionamento degli ospedali.


C’è da giurare, visto che le prime mosse, improntate sul qualunquismo, cioè sul fatto che sono tutti uguali, hanno toccato solo questa questione che, sia chiaro, è la questione di fondo del bilancio e dell’attività regionale e, non solo, anche del modo di amministrare e fare politica in questa Regione.


Pensate alla gestione della sanità molisana ed alle falle aperte dagli sprechi, dalla pratica di sottogoverno e dai bilanci passivi di gestione che hanno portato al forte indebitamento ed alla necessità di un ridimensionamento drastico per non dichiarare il fallimento di tutta la sanità molisana.


Chi è responsabile di t…

da ZACC&BELINA

TUTTI SPACCONI


Zacc- uno peggio dell’altro questi Ministri del Papi. Penso a Brunetta…

Bélina- se passa per Napoli lo moltiplicano per due. Rischia di diventare un pivot


I LADRI

Zacc- hanno rubato il futuro, l’orizzonte al Paese



Bélina- altro che ladri di polli, spesso un tantino volgari!

Vivisezione, Ue crudele. Si' ad esperimenti su animali randagi.

da Repubblica.it:
Il Parlamento europeo ha dato ieri il via libera alla nuova direttiva Ue sulla protezione degli animali utilizzati a fini scientifici. Un provvedimento sul quale, però, hanno espresso riserve alcuni esponenti del governo italiano e autorevoli rappresentanti della comunita' scientifica e culturale.


L'approvazione del provvedimento è avvenuta dopo la bocciatura della richiesta di rinvio avanzata dall'europarlamentare dell'Idv Sonia Alfano e sostenuta da altri 40 deputati che, prima del voto, si sono alzati in segno di protesta. L'articolo 11 della direttiva prevede infatti che gli animali randagi possano essere sacrificati sull'altare della scienza se non è possibile raggiungere altrimenti lo "scopo della procedura" di ricerca. Non solo: la legge prevede anche una deroga sulla vivisezione delle grandi scimmie come lo scimpanzé (che condivide con la specie umana oltre il 98 per cento del Dna), approvate dall'Assemblea, che ha invece …

SCATTI

Immagine
da ZACC &BELINA



Zacc- ha detto al mondo che Putin è un dono del Signore

Bélina- lui delle suore cattive che aveva all’asilo


VIVISEZIONE

da ZACC&BELINA

Zacc- io l’ho votato Paolo De Castro, ora Presidente Commissione Parlamento europeo

Bélina – meglio che non ti fai sentire dagli animali randagi.


LA VOGLIA DI DECIDERE

C’è stato anche un momento in cui L’Unità, il giornale fondato, nel 1924, da Antonio Gramsci, aveva smesso di parlare ai suoi affezionati lettori, molti dei quali diffusori.

Padellaro,con Furio Colombo, prima, e Concetta De Gregorio poi – l’attuale direttore che ha voluto il nuovo formato e la nuova veste grafica, per noi molto più bella e molto più funzionale - hanno dato la forza necessaria per il suo rilancio. Tutto questo in un momento particolarmente difficile, soprattutto negli ultimi tempi, con un capo di Governo e di Partito, che prova, in tutte le maniere, di far chiudere quei giornali e quelle televisioni che hanno il gusto di esprimere la propria libertà di pensiero e di opposizione.

Una premessa che ci serve per far capire il nostro applauso all’ultima delle iniziative di questo giornale, che ha guidato milioni di uomini a capire la realtà e, da essa, trovare le ragioni per modificarla: l’appello alle primarie circoscrizionali, lanciato nella seconda metà di agosto scorso, p…

Da La Repubblica

Vivisezione, Ue crudele. Sì ad esperimenti su animali randagi
Il Parlamento europeo ha dato ieri il via libera alla nuova direttiva Ue sulla protezione degli animali utilizzati a fini scientifici. Un provvedimento sul quale, però, hanno espresso riserve alcuni esponenti del governo italiano e autorevoli rappresentanti della comunita' scientifica e culturale

L'approvazione del provvedimento è avvenuta dopo la bocciatura della richiesta di rinvio avanzata dall'europarlamentare dell'Idv Sonia Alfano e sostenuta da altri 40 deputati che, prima del voto, si sono alzati in segno di protesta. L'articolo 11 della direttiva prevede infatti che gli animali randagi possano essere sacrificati sull'altare della scienza se non è possibile raggiungere altrimenti lo "scopo della procedura" di ricerca. Non solo: la legge prevede anche una deroga sulla vivisezione delle grandi scimmie come lo scimpanzé (che condivide con la specie umana oltre il 98 per cento del Dna), ap…

Ad porcellos

da ZACC&BELINA


ZACC- la parlamentare Napoli non esclude che qualche deputata e senatrice si sia prostituita al padrone di turno per farsi eleggere con l’attuale legge elettorale

BELINA- Ha detto anche quanti sono i deputati e senatori escort?

ZACC- no. Che casino!

BELINA – qualche o più qualche altro? Che porcellum!

Il parolaio stanco

da ZACC&BELINA

Zacc- abbiamo milioni di persone con noi

Bélina- fagli vedere il dito medio, lui capirà

SOGNI, UTOPIE E FOLLIA. UNA RICETTA PER LA SINISTRA!

di Berardo Mastrogiuseppe

Max Weber disse un giorno: “ I Sognatori, i Profeti e i Folli possono e sanno cambiare la storia”.
A Larino abbiamo un Sognatore, un Folle o un Profeta, questo la stabilirà il futuro! Parliamo di Pasquale Di Lena, unica persona che ancora si preoccupa del bene comune, della collettività, del proprio paese, senza utilizzarlo a fini propri o dei propri familiari. Heidegger l’avrebbe sicuramente classificato come uomo autentico e irripetibile!, anche persona ingenua e in buona fede, poco diplomatico e non disponibile a compromessi etici!!
La sinistra italiana, che ha perso l’anima, ha bisogno di sognatori, folli e profeti per ritrovare la via, la giusta via! Altrimenti i venditori di teglie, i piazzisti – come Berlusconi – vinceranno sempre!!! Fini ha dimostrato che si può dissentire dal capo. Infatti, è stato ed è definito folle, ma in realtà ha cambiato, con il suo gesto, la storia del Pdl – in primo luogo – e pure quella d’Italia.
Non è un caso che i giornali d…

C'E' BISOGNO DI SINISTRA

di Gianni Montesano, segretario regionale Pdci Molise

Il Molise sta affondando. Il dissesto sanitario morde ormai l'intera regione. Prima gli ospedali di Venafro e Larino, poi Agnone. Poi ancora la Cattolica di Campobasso, mentre i servizi del Cardarelli e sel San Timoteo sono in grave sofferenza per le sforbiciate sui bilanci. Tra poco i cittadini e i lavoratori sentiranno gli effetti dei tagli al trasporto pubblico mentre decine e decine di aziende riescono a vivere grazie alla partecipazione dei fondi regionali. Per il 2011 non c'è più certezza di queste risorse e si rischia una ondata di chiusura fra le aziende partecipate che si sommerebbe a quelle causate dalla crisi globale. Infine, per citare i principali capitoli della crisi di questa regione, la spada di Damocle del debito regionale. Qualcuno ha scritto di una esposizione in derivati per 260 milioni, aspettiamo parole di chiarezza dal governo regionale sulla reale portato del debito.
Chi pagherà il conto? Dove and…

Tracce > LibriLetti d’estate. Libri per irrobustire la mente

Ci siamo lasciati prima dela consueta pausa estiva con una serie di titoli che vi abbiamo consigliato per trascorrere una vacanza meno banale. Ora ve ne proproniamo altri, riportando le segnalazioni di Pascale, Cerana, Pigozzi, Lazzaretti, Dal Falco e Di Lena. E voi, invece? Che libri siete? Che libri avete letto?
di T N



Il libro lascia sempre una profonda traccia in chi lo legge.
Siamo convinti d’altra parte che le buone letture aiutino a farci crescere, facendo nel contempo affinare il nostro sguardo sempre più lucido sul mondo.

Dopo la pausa estiva, c’è tempo per altri libri, oltre a quelli da noi consigliati (link esterno) come quelli per esempio letti quest’estate da alcuni nostri affezionati amici. Libri che saranno presentati più approfonditamente nelle prossime settimane.

E voi? Che libri avete letto?


LETTI DA ALFONSO PASCALE

Alfonso Pascale è autore di saggi e presidente della Rete delle Fattorie sociali.

Vittorino Meneghetti, L’uomo e il cane. Storia di un’antica alleanza, Mursia…

DI PROFESSIONE RICATTATORE

Immagine
da ZACC&BELINA

Zacc- Cota è un bravo ragazzo, Cota è un bravo ragazzo…..così canta il suo capo, testa di c.

Bélina – in verità ricattatore di professione

IL VALLONCELLO, UNA STRAORDINARIA E STUPENDA RISORSA

Lettera aperta al sindaco Giardino: il sogno

Alla fine di Luglio ero a Barcellona per lavoro, non lontano dalla collina di Montjuic, luogo simbolo della città, che mostra, mediante una serie di terrazzamenti, un bellissimo orto botanico. In esso dimorano le specie che caratterizzano la vegetazione di tutti i continenti, ma in modo particolare, prevalgono quelle della macchia mediterranea.
Uno spettacolo che, mediante un gioco di spazi concavi e convessi, porta il visitatore a concentrarsi sull’intero paesaggio circostante, con la vista della città, del suo porto e del suo mare e delle piante.
Ben 15 ettari di colori e di profumi che mi hanno riportato a Larino, in particolare a quell’unicum, il Valloncello, in considerazione della sua destinazione naturale, un fiore all’occhiello del Centro Storico, un orto botanico ed un parco da far visitare e far vivere, soprattutto se diventa punto di riferimento anche di chi abita il Piano San Leonardo.
Ma non basta, infatti, volendo pensare di dare…

LARINO, MALTRATTATA DALLO SPORCO E DAL DISORDINE

Lettera aperta al Sindaco di Larino: la rabbia

È proprio vero il detto dei nostri padri “sa chiù nu camenante che nu s’tedènte” e poter viaggiare, visitare, è una fonte di conoscenza, di apprendimento, che non ti può dare un libro da solo. Una fortuna che la vita mi ha saputo donare e ne sono grato.
Ho approfittato di due giorni di vacanza per tornare in Austria, nella valle del Gurk, in Carinzia. Una zona splendida, con le sue finestre soffocate da gerani pendenti; i prati fioriti ed odorosi pascolati da vacche prevalentemente di razza Simmenthal; i boschi calpestati da cervi, caprioli e, in più, odorosi di galletti (giallarelli o finferli) e di porcini; i fiumi puliti e trasparenti, dove scivolano trote ed altre specie di pesci che non conosco; i suoi silenzi interrotti, ogni quarto d’ora, dallo scandire degli orologi, che adornano le chiese e dal suono delle campane.
Un insieme di colori e di suoni, di paesaggi e di ambienti, con il verde che domina e mette pace, insieme al rispetto d…

QUALITA' DELLA VITA

Mentre stavamo soffiando il nostro commento sulla mancanza di rispetto cresciuta in questa nostra città dove, non più di qualche decennio fa, tutti si salutavano e tutti rispettavano le regole basilari di un vivere civile, siamo stati richiamati dalla musica e dai rumori assordanti provenienti dalla piazza.


Le moto rombavano per le forti accelerate, tanto da coprire la musica di vecchie e nuove canzoni.


Ma se si può essere comprensivi di una esibizione che va a chiudere l’estate larinese, non si capisce perché le esibizioni, soprattutto notturne, di giovani e giovanissimi non educati al rispetto degli altri e delle regole, debba continuare per la incapacità di chi - pensiamo, in prima battuta, al sindaco di questa città - queste regole non intende farle rispettare.


Se è così, come noi crediamo, non sono i giovani o i giovanissimi i colpevoli di una situazione che offende i cittadini di Larino, in particolare quelli del centro storico, che le regole le rispettano, ma il sindaco che quest…

NORMALE

Leggendo qua e la' n. 139 - ....


Una persona normale, nel senso di un normale intelletto e di un normale senso della partecipazione, senza parlare dei valori normali, quelli basilari per un normale vivere civile, che sente dire da un Gasparri o da un Cicchitto, che la legge elettorale, la cosiddetta legge “porcellum” in omaggio al suo ideatore, il sempre rubicondo Calderoli, non si tocca perché ha fatto bene, subito pensa che le due persone sopra citate non sono normali.


Noi questo lo sapevamo, visto che il primo ha la testa vuota di cervello e il secondo c’è l’ha piena degli insegnamenti di Gelli, il gran maestro del Programma 2 che stanno attuando grazie all’ingordigia di soldi e di potere di Berlusconi.


Non tanto per i danni che la legge “porcellum” ha già provocato, dando un premio esagerato a Berlusconi che ne ha subito approfittato per cantare con Apicella e raccontare barzellette, anche sconce per la verità, ma, soprattutto, perché essa rappresenta un pugno nell’occhio della d…