Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2010

ILLUMINATI E SPENTI

Tempo fa abbiamo riportato la nota, con il titolo “la scossa”, che riguardava Carolina Colagiovanni in Battista, la donna che ha voluto l’elettricità a Larino.
Lo abbiamo fatto, grazie al materiale messoci a disposizione da Berardo Mastrogiuseppe, per ricordare il coraggio di questa mamma illuminata, in un periodo che vedeva Larino, ricca di industrie e di attività, primeggiare.
Ancora prima di quell’evento, precisamente il 1° di ottobre del 1968, c’è un documento interessante, precisamente un “manifesto”, trovato e messo anche questo a disposizione dal dr. Mastrogiuseppe, che riguarda la promozione delle due fiere di giugno e di ottobre, entrambe dedicate a San Pardo e la programmazione del mercato domenicale per tutte le domeniche dell’anno.
Un manifesto firmato dall’allora sindaco, Luigi Cav. De Blasiis e dal segretario Pardo Lipartiti, oltre che dagli assessori Giuseppe Vietri (colui che darà il nome al futuro ospedale di Larino), dall’Arch. Eutichio (non abbiamo sbagliato a trascriv…

RAGLI&BELATI

di Zacc e Bélina
ANONIMO
Zacc– Marco Tronchetti Provera ha detto che è stato Gianni Letta a consigliarlo di riprendere Tavaroli. Una storia di spie.
Bélina- finalmente uno che conosce Gianni Letta

SPARITO

Zacc – le ragioni della sconfitta di Brunetta a Venezia?

Bélina- nessuno l’ha visto



IL FUTURO DEL MOLISE

A Termoli ha perso l’armata Di Brino ed ha vinto Erminia Gatti e non ce ne eravamo accorti. Come pure, bisogna dirlo, ha perso Di Giandomenico ed ha vinto il Pd e neanche di questo ce ne eravamo accorti.
Ci siamo, però, resi perfettamente conto del buon risultato di Filippo Monaco e della sua squadra che, pur lottando da solo contro i poteri forti, è riuscito a imporre il ballottaggio.
Bravo Filippo e bravi tutti quelli che ti hanno dato una mano.
Ieri sera la Gatti era così raggiante che ci ha veramente sorpresi per la carica di felicità che esprimeva nel momento in cui aveva ricevuto un voto su dieci dei termolesi che, noi che li stimiamo e li invidiamo per il pescato del loro bellissimo mare, hanno sentito la loro responsabilità di essere i soli a difendere il territorio del Molise, dopo la mossa dell’artista del Pd, Chiappini.
Per noi che intendiamo la politica come una missione di chi si deve mettere a disposizione del bene comune e spogliarsi degli interessi personali, non ci siamo …

VERGOGNA

Quello che doveva succedere è successo.
Li ho tutti presenti dietro il tavolo intorno alla Gatti, al momento della presentazione di una candidata che voleva solo un posto a sole per le nuove occasioni. A destra o a sinistra? Dipende di come gira la situazione e non, come ingiustamente viene detto, il vento.
Io, voreie, soffio solo in una direzione e così gli altri venti a dimostrazione che siamo coerenti e fermi nel nostro ruolo.
A girare sono solo le banderuole che si adattano alla nostra presenza per andare ora da una parte ed ora dall’altra.
E di banderuole ne ha mostrate molte quest’ultima elezione. Non bastavano quelle che ogni giorno si avvicinano al potere che, nel nostro Molise, vuol dire Iorio.
Sto soffiando su Termoli e su Montenero di Bisaccia, dove la destra avanza al Pd ed ai suoi dirigenti regionali, provinciali e locali, che in questo momento, mentre arrivano i dati di una secca sconfitta a Montenero di Bisaccia, e, in parte, quelli di Termoli, hanno già in mano bottiglie di…
RAGLI&BELATI
di Zacc e Bélina




IL TORMENTONE
Zacc- che bella e che brava Franca Valeri

Bélina- Grande, quando, fra le tante cose puntuali dette, afferma “quella battuta è solo la volgarità inutile di un signore anziano”

A FINE CAMPAGNA ELETTORALE

Zacc-la Commissione ha inflitto una sanzione di 100.000 euro al Tg1 e al Tg5 per esagerata pubblicità a Papi.

Bélina- se paga Scodinzolini è proprio una bella notizia

In volo a quota 203. L’Italia sale sulle vette di Dop e Igp

Immagine
Crescono i territori dall’origine protetta. In tutto sono 912 i riconoscimenti dell’Unione europea. Si apre ora la strada per un sano confronto tra produttori e consumatori. Il rapporto è basato tutto sulla fiducia e sulla garanzia di qualità data dal bollino Ue


Prima il “Sedano Bianco di Sperlonga” Igp, poi, l’indomani la “Patata di Bologna” Dop e i “Ricciarelli di Siena” Igp. Sono dunque ben 203 riconoscimenti per l’Italia. E’ un primato che onora l’agroalimentare italiano e che lo rende sempre più fonte di attenzione da parte del consumatore, anche il più esigente, di ogni parte del mondo.

Il “Sedano Bianco di Sperlonga”, prodotto nel territorio di questo comune e in quello di Fondi, è uno dei tanti simboli della nostra pregiata orticoltura. Ha un sapore dolce e fortemente aromatico da renderlo sublime in pinzimonio con oli altrettanto decisi. Esso va ad aggiungersi alle 6 Igp ed alle 10 Dop, portando a 17 il totale delle eccellenze riconosciute della Regione Lazio.

La “Patata di Bolo…

RAGLI&BELATI

di Zacc e Bélina

OSSESSIONE

Zacc - è la solita barzelletta che racconta a tutti da un po’ di tempo

Bélina - trasferisce ad altri la sua ossessione mattutina.

RAGLI&BELATI

di Zacc e Bélina


LA PREDICA

Zacc-per l’aborto e la Ru486 ha fatto nomi e cognomi, per i ladri no

Bélina- era troppo lungo l’elenco. Bisognava chiudere la conferenza entro la giornata


LA LIBERTA’ DELLA SCELTA

Zacc- La gente ha bisogno di un padrone

Bélina -Se è così perché non se lo sceglie senza tacchi e pelato e, soprattutto, senza Gianni Letta?

RAGLI&BELATI

di Zacc e Bélina


PECUNIA

Zacc – 100 euro per Silvio

Bélina- una vera miseria



NO, NON E’ GIUSTO


Zacc – ha detto “non è colpa o responsabilità alcuna dei nostri delegati”


Bélina- solo del Padreterno che non sempre fa le cose giuste

RAGLI&BELATI

di Zacc e Bélina

Zacc – Minzo, il direttorissimo, ha detto che lo vogliamo muto

Bélina- veramente non lo vogliamo neanche vedere

TUTTI UGUALI

Immagine
Il qualunquismo è un brutto male che, quando si diffonde, mette in crisi ogni società e in pericolo la democrazia.
È un male che è dentro l’uomo e che ha come solo antidodo la cultura, ancor più che l’intelligenza.
Il qualunquista è quello che fa di ogni erba un fascio, senza distinzione, come dire che l’uno vale l’altra.

A volte per la fretta e per la mancanza di quella pazienza che serve per distinguere e separare, ma il più delle volte per ergersi a unico capace di capire e di fare, diversamente da tutti gli altri che, per lui, sono poca cosa.

E, come la puzza, riesce a intrecciarsi e confondere con altri qualunquisti per fare squadra e capire come rendere puzzolenti anche gli altri.

Il qualunquista, nella generalità dei casi, è un provocatore e, quasi sempre, una banderuola.

A proposito delle banderuole, cioè delle direzioni che prendono a seconda di quale vento spira e non di come spira il vento. Il vento, come si sa, è la sommatoria dei venti, visto che ognuno di noi non ha mai cambia…

DA TRIESTE A SPOLETO, CONTINUA IL SUCCESSO DELL’OLIO MOLISANO

Immagine
Al più importante appuntamento annuale della selezione dell’olio, l’Ercole Olivario di Spoleto, il Molise si presenta alla finale con ben 5 aziende olivicole, tre dop della Provincia di Campobasso due oli extravergini della Provincia di Isernia.
Dopo il successo della scorsa settimana, grazie all’impegno delle Amministrazioni provinciali di Campobasso e Isernia, che hanno volutoessere a Trieste a “Olio capitale” con ben 24 aziende finaliste del 6° Premio “Goccia d’Oro”, che l’Arsiam organizza ogni anno a dicembre a Larino, arriva la notizia delle 5 aziende finaliste all’Ercole Olivario, giunto alla 18ª edizione, sicuramente il più prestigioso dei concorsi in circolazione.,
Per quanto riguarda gli oli Dop, cioè quelli a Denominazione di Origine Protetta, sono tutt’e tre della Provincia di Campobasso ( Azienda Marina Colonna di S. Martino in Pensilis; l’Oleificio di Bruno Mottillo di Larino e A.pro.pol, con il suo centro di imbottigliamento nella capitale frentana), mentre i due extraverg…

PARTE CON 200 RICONOSCIMENTI DOP, IGP E STG LA MARATONA DEL GUSTO E DELLE BELLEZZE D’ITALIA

Immagine
da Teatro Naturale

La manifestazione che vede insieme sport, territorio e alimentazione, torna, dopo il successo dello scorso anno ai Campionati del Mondo di Atletica Leggera di Berlino, in Germania, per accompagnare le Maratone di Madrid e di New York, i master europei di Atletica Leggera e i Campionati europei di Barcellona in programma nella seconda metà di luglio. Insieme a Regioni e Provincie, Consorzi e aziende, Enit, Ice e Buonitalia del Mipaaf.

La notizia del riconoscimento della nuova Dop, pubblicata ieri, 11 marzo, sulla G. U. Unione Europea, coincide con la preparazione e organizzazione della 2ª edizione della “Maratona del gusto e delle Bellezze d’Italia”

A tagliare questo importante traguardo per l’immagine dell’agroalimentare italiano, ci ha pensato una Dop che premia la Campania, l’Olio Extravergine di Oliva Irpinia - Colline dell'Ufita.

Riconoscimento ottenuto subito dopo la Belokranjska Pogaca Stg, un prodotto di forno a base di farina bianca, uovo e cumino, tradizion…

200 RICONOSCIMENTI DOP, IGP E STG

Immagine
La notizia è stata pubblicata ieri, 11 marzo, sulla G. U. europea.

A tagliare questo importante traguardo per l’immagine dell’agroalimentare italiano, ci ha pensato ultimo una Dop che premia la Campania, l’ Olio Extravergine di Oliva Irpinia - Colline dell'Ufita.

Riconoscimento ottenuto subito dopo la Belokranjska Pogaca Stg un prodotto di forno a base di farina bianca, uovo e cumino, tradizionale nel territorio del comune di Metlika in Slovenia.

Due giorni prima (2 marzo) il riconoscimento della Igp “Mela di Valtellina” che riguarda tre varietà (Golden delicious, Red delicious e Gala), che va ad aggiungersi, alle altre due meleIgp “Mela Annurca Campana” e “Mela Alto Adige o Südtiroler appese” ed alla Dop “Val di Non”.

Un traguardo importante che va a confermare il primato dei riconoscimenti da parte del nostro Paese, con 200 su 909 riconosciuti nei 27 Paesi dell’Unione Europea.

Un lungo cammino iniziata nel giugno del 1996 con il primo riconoscimento in assoluto, il Grana Padano Dop, …

RAGLI&BELATI

di Zacc e Bélina

BUTTAFUORI
Zacc-un ministro buttafuori

Bélina- fuori dal governo


SENZA PALLE

Zacc – dev’essere cacciato a pedate nel sedere così come Minzolini direttore Tg1

Bélina – che peccato che non ha le palle


AMMESSO CHE PENSI

Zacc- Minzolini ha detto che quello che pensa lo dice in Tv

Bélina – si spiega la perdita del TG 1 di ascoltatori

LA TERMOLI CHE SERVE AL MOLISE

Abbiamo letto di sfuggita il titolo di un articolo di Camilleri che invita la sinistra a unirsi contro Berlusconi per liberare l’Italia da uno che governa il nostro amato Paese come fosse uno dei tanti uffici delle sue amorevoli segretarie, in attesa della deriva.
Un invito di grande attualità che esprime tutta la nobiltà del personaggio, che, a 84 anni, non si stanca di avere a cuore e difendere i valori che l’hanno sempre guidato nella vita.
Valori che altri non hanno, come quelli della onestà e della solidarietà, che un tempo erano il punto di orgoglio di chi militava nel Partito comunista italiano e, così, si sentiva diverso.
Non basta un appello, per quanto nobile esso sia, a rimettere a posto i cocci rotti da chi continua a vivere l‘appartenenza alla sinistra con il gusto dell’affare personale e dell’inciucio, che ha come fine la divisione all’interno delle forze di sinistra e, non so se coscientemente o no, la voglia di servire i potenti del centro destra.
Fino a quando questi sara…

RAGLI&BELATI

di Zacc e Bélina

IL PROCESSO

Zacc- continua a perdere consensi e fiducia. Credi che si farà processare?

Bélina- questo lo decide Letta, l’oscuro sottosegretario


IL DISTURBATORE DI CONFERENZE STAMPA

Zacc- dopo i due pugni allo sterno, gli ha dato di picchiatore fascista..

Bélina- invece era un Ministro


FIUME IN PIENA


Zacc – vive dei consensi e senza diventa un fiume in piena che travolge ogni cosa

Bélina- sporco, limaccioso, violento, acido, acrimonioso, impazzito, pericoloso. Mi fermo qui, dire altro non oso.

RAGLI&BELATI

di Zacc e Bélina


IL PROCESSO
Zacc- continua a perdere consensi e fiducia. Credi che si farà processare?

Bélina- questo lo decide Letta, l’oscuro sottosegretario

IL MOLISE PROTAGONISTA A TRIESTE A OLIO CAPITALE

Presentati dal presidente della Provincia di Isernia, Luigi Mazzuto, e dall’assessore Pier Paolo Nagni della Provincia di Campobasso, gli oli molisani premiati e selezionati dal Premio “Goccia d’Oro” e i due libri che Pasquale Di Lena ha realizzato per raccontare, con l’aiuto degli olivi autoctoni, il Molise, i suoi bravi olivicoltori e frantoi sempre pronti a produrre la migliore qualità.
Presente l’oleologo Luigi Caricato, direttore di Teatro Naturale

Un pomeriggio, quello di sabato a Trieste, tutto dedicato al Molise ed ai suoi oli.
Grande successo della degustazione guidata dei 9 oli vincitori del Premio “Goccia d’Oro” e degli altri 15 selezionati che le due provincie di Campobasso e Isernia hanno organizzato all’interno della Fiera “Olio Capitale”, giunta alla sua quarta edizione.
Apprezzamenti per i caratteri e la bontà degli oli e per le informazioni offerte dagli esperti guidati da Maurizio Corbo dell’Arsiam che, sin dalla sua costituzione guida il gruppo panel di Larino, ric…

RAGLI&BELATI

di Zacc e Bélina

L’OSCURO

Zacc - il Papa ha assolto, senza confessione, Bertolaso

Bélina – l’aveva confessato poco prima nell’oscurità Gianni Letta



BISOGNO DI FIDUCIA

Zacc- legittimo impedimento

Bèlina- solo per darsi un’altra carica di fiducia





RAGLI&BELATI

Immagine
di Zacc e BélinaASPETTA E SPERA

Zacc – Avvocato mi dica quando il suo assistito vuole farsi processare

Bélina – mavalà !

RAGLI&BELATI

Immagine
di Zacc e Bélina




SENTI CHI PARLA!

Zacc - Cicchitto ha detto che Di Pietro è un troglodita

Bélina - e lui un piduista

RAGLI&BELATI

Immagine
di Zacc e Bélina



CIALTRONI

Zacc – i berluscones dicono che è in pericolo la democrazia

Bélina – sempre quando è in mano a cialtroni

VICE

Zacc- la vice di Bertolaso a L’Aquila dice “siamo un’armata Brancaleone”

Bélina – chi è la Polverini?

Andar per olio in Molise, là dove la terra dona

Immagine
LO SGUARDO DI PASQUALE DI LENA SUL MOLISE

Le Città dell’olio si riuniscono a Trieste per la quarta edizione di Olio Capitale. Un appuntamento con l’autore, nel pomeriggio di sabato 6 marzo

Il Molise nel cuore. A Olio Capitale si presentano due libri che Pasquale Di Lena ha realizzato per raccontare la sua regione, con i suoi olivicoltori e frantoiani sempre pronti a lavorare nel nome di qualità e tipicità. Il primo libro in realtà è una guida e ha per titolo Andar per olio nel Molise: si tratta di un agile volumetto in cui si prendono in esame le produzioni oliandole molisane dell’ultima annata olearia. Il secondo libro, dalla forte impronta culturale, ha invece per titolo La dove la terra dona e rimanda a un viaggio tra gli oliveti del Molise alla scoperta di una identità che affonda le proprie radici nella storia, un vero libro dai robusto contenuti, in grado di farci capire l’importanza e la centralità dell’olivicoltura molisana.

Oltre all’autore, Pasquale Di Lena, saranno present…

RAGLI&BELATI

Immagine
di Zacc e Bélina




IL MINISTRO DELLA GUERRA

Zacc-il ministro La Russa ha detto che non rispondono delle loro azioni

Bélina- non è una novità

IL CONSIGLIO DISCUTE DELL’OSPEDALE E GIARDINO DICE CHE E’ SOLO UNA PERDITA DI TEMPO. INTERVISTA A PASQUALE DI LENA

Immagine
Dopo il consiglio comunale monotematico sulla sanità del 2 marzo scorso, con all’ordine del giorno l’approvazione del documento approvato in commissione sanità, che ha visto un vivace confronto e momenti di scontro politico tra maggioranza e opposizione, abbiamo posto alcune domande al consigliere comunale Pasquale Di Lena che, insieme ai consiglieri Puchetti e Di Bello, ha ritenuto di votare contro il documento preparato dalla commissione.

Qual’è la ragione del No di ieri sera al documento licenziato al’unanimità dalla commissione?
C’è una notizia che riporta una interessante dichiarazione del Presidente Iorio, nonché commissario della sanità molisana, commentata positivamente sulla stampa locale dall’assessore alla sanità e vicesindaco del comune di Larino, Giovanni Quici, e il sindaco e la sua maggioranza pensano ad approvare un documento della commissione superato dai fatti.
Nonostante l’incalzare dei rappresentanti delle forze di opposizione il sindaco, il vicesindaco e la maggioran…

RAGLI&BELATI

di Zacc e Bélina



MA QUALE FORMA, BADIAMO ALLA SOSTANZA...


Zacc – “certi timbri e certi orpelli non sono affatto indispensabili” ha dichiarato il governatore della Lombardia



Bélina – quello che ha detto Schifani è ancora peggio




SUCCEDE

Zacc- Santoro sulle barricate

Bélina- succede quando gli intellettuali sono impauriti da Minzolini

RAGLI&BELATI

di Zacc e Bélina

SUCCEDE



Zacc- anche in Lombardia esclusa una lista dalla competizione elettorale

Bèlina- succede quando uno si affida a morti di fame ed a analfabeti


POVERO GIAGUARO

Questo lungo silenzio è che siamo stati impegnati a soffiare altrove per dare posto ad altri venti che ci hanno chiesto di poter passare un po’ di tempo da queste parti in un periodo, quello del carnevale, che li ha sempre visti impegnati altrove.
Riprendiamo la nostra chiacchierata con una notizia poco confortante, inviataci da WWF Italia, che ci vede solidali con il giaguaro, visto che rischia la estinzione grazie a un ecosistema che è stato stravolto dall’intervento dell’uomo, che, anche alla luce dei fatti di cronaca che segnano questa nostra Italia, dà l’impressione di essere un po’ fuori di testa.
La campagna lanciata dal WWF dice che il giaguaro ha bisogno di amici ed a noi, in questo caso, non dispiace di essere tacciati come gli “amici del giaguaro”. C’è sempre qualche giocherellone, in questo amato paese, che ne approfitta per raccontare storie che non ci appartengono e noi siamo contenti di sentirle raccontare, perché alla fine riescono a divertirci e, di questi tempi, non è …

RAGLI & BELATI

di Zacc e Bélina

POVERO
Zacc – dal trionfo alla carriola

Bélina- vedrai quando tutti gli adulatori andranno a prendere un panino

RAGLI & BELATI

di Zacc e Bélina




CONCORRENZA



Zacc- Corona è un tifoso del nostro presidente del consiglio

Bélina- un concorrente in meno



COLLUSI



Zacc- se i minzolini si possono permettere di raccontare bugie, minacciare e ricattare…

Bélina – è perché l’ordine dei giornalisti dorme e le redazioni tacciono



Il SEMAFORO



ZACC – ieri il viola domani il giallo

Bélina- io aspetto che torni il rosso