Post

Visualizzazione dei post da Luglio, 2009

Dop, Igp e Stg: garanzie per il consumatore

Immagine
Dietro ogni prodotto a marchio DOP o IGP, c’è l’identità del territorio. La qualità è nell’origine, e l’origine è il territorio con il suo patrimonio di storia e di cultura, ambienti e paesaggi, tradizioni, produzioni e biodiversità.Il territorio è, anche, l’uomo, l’altro grande protagonista della qualità, che lo interpreta e lo rappresenta, colui che riesce a legare il prodotto al piacere del gusto e della bellezza, alle emozioni che un paesaggio, un vino, un piatto riescono a dare, nel momento in cui sono espressioni di “originalità”. Ecco perché nella storia la denominazione o indicazione geografica di un prodotto della terra o, anche, dell’artigianato, diventa, soprattutto se riferita alla qualità, motivo di una scelta. La denominazione è il modo più semplice per chiedere o offrire, memorizzare o riconoscere un prodotto da un altro e attribuire ad esso il giusto significato e, così facendo, marcare le caratteristiche del prodotto stesso.Un fatto che trova, in momenti lontani e div…

Vietri", non è Iorio il solo responsabile

da primapaginamolise
Chiudevo, due giorni fa, una mia nota di riflessione sulla sanità, con la nomina di Iorio commissario, sottolineando l'errore suo e delle sue maggioranze di indebolire l'ospedale di Larino, per rendere questa nostra struttura vittima sacrificale di un piano semplicemente folle, che, invece, di risolvere i problemi li aggrava, come, del resto, si è avuto modo di verificare in questi anni e, soprattutto, negli ultimi mesi.
Un'azione avviata subito dopo il ribaltone che ha visto Iorio al governo della regione Molise al posto di Veneziale, all'indomani dell'approvazione del Piano Sanitario Regionale, detto di Astore.
Un piano che io ho approvato, convinto allora, e ancor più ora, della bontà delle sue finalità, perché diceva quello che, in quest'anno e mezzo, ho avuto modo di ribadire ripetutamente, insieme a Larino viva, con la sottoscrizione del documento ripreso, nei suoi punti di fondo, dal Presidente Iorio e da molti altri, compreso qualcuno …

IL RIPOSO DEL GUERRIERO

RAGLI E BELATI
di Zacc&Bélina

Zacc – ha detto che anche questa volta andrà in un centro benessere
Bélina- del Nord o del Sud?

CHI PENSA A RADICARE E CHI E' COSTRETTO A SCAPPARE

Immagine
Noi vènti, ultimamente, soprattutto in Molise, siamo di grande attualità per la sola ragione che diamo energia, quella pulita. Di questo siamo felici e pienamente soddisfatti per essere utili a qualcosa.
Per la verità il nostro lavoro più duro è quello che facciamo senza alcun riconoscimento da parte di chi ora ci adora e ci desidera, quello della impollinazione, che ci rende indispensabili alla vita ed alla sua continuità. Per questa fatica enorme, che ci appartiene, nessuno ci considera, anzi i più provano fastidio.
È sempre così: è il niente che appassiona, mai la sostanza; il vuoto delle parole, mai il loro vero significato; la demagogia, mai la verità; la contraddizione, mai la coerenza.
Detto questo, passiamo a commentare quest’ultimo scontro sulla possibilità di sfruttamento della nostra natura di produttore di energia per evidenziare alcune contraddizioni.
Intanto, che siamo diventati preda dei soliti padroni, che, rendendoci schiavi, hanno capito che possono fare grandi affari e …

Un patrimonio unico da promuovere e valorizzare

Immagine
Tre sigle, o acronimi, che stanno a significare, rispettivamente, “Denominazione di Origine Protetta”; “Indicazione Geografica Protetta” e “Specialità Tradizionale Garantita”, con le prime due sigle, o indicazioni, che hanno un riferimento preciso al territorio, mentre la terza valorizza il metodo di produzione più legato alla tradizione.Esse rappresentano il sistema di certificazione dei prodotti agroalimentari previsti da normative comunitarie 2081/92 e 2082/92, aggiornati nel 2006 dalla Unione europea, rispettivamente con i regolamenti 509 e 510, iscritte in un apposito registro a livello comunitario, vanno a tutelare le origini geografiche dei prodotti agroalimentari. Chiunque vive il mondo dello sport sa bene che il valore di una sana e corretta alimentazione, fondamentale per lo sportivo e, ancor più, per l’atleta che vuole vincere e vivere l’emozione di un primato, sta nella qualità degli alimenti. Far conoscere alla collettività questo patrimonio unico dell’agroalimentare ital…

TUTTI PIRLA

Immagine
Zacc- la lega chiede agli insegnanti almeno una parola in dialetto
Bélina - pirla

I numeri del primato italiano

Immagine
Proprio di questi giorni l’ultima novità: la Nocciola Romana, tipico frutto del viterbese, è diventata un prodotto protetto dall'Ue. ''L'iscrizione della DOP 'Nocciola Romana' nel registro delle Denominazioni d'origine protette e delle Indicazioni geografiche protette è un ulteriore riconoscimento per l'Italia, che con 181 prodotti tutelati mantiene il primato europeo della qualità”. Lo ha affermato il ministro delle Politiche agricole alimentari e forestali Luca Zaia in merito all'iscrizione della Dop ''Nocciola Romana'' nel registro delle Dop e delle Igp. "La Regione Emilia –Romagna è quella che registra il maggior numero di certificazioni (27), seguita dal Veneto (26); Lombardia (21), Toscana (19), Sicilia (17), Piemonte (16), Campania (16), Lazio (16), Puglia (13), Calabria (11) Trentino - Alto Adige (10) e, poi, tutte le altre rimanenti Regioni (sono considerate anche le registrazioni che riguardano più regioni, come la Mor…

Iorio Commissario della Sanità? Se salva l'ospedale di Larino, io Pasquale Di Lena lo applaudo!

Tutto il mio impegno profuso da anni è sempre stato per una sanità migliore nel Molise e un ruolo da primati per l’ospedale di Larino. Non ho altro scopo da raggiungere, sapendo che dalla sanità dipende il futuro del Molise e che dall’ospedale “G.Vietri” il futuro della mia città e che da ciò dipende anche la mia serenità che è direttamente influenzata da quella della mia comunità. Sta qui la ragione di un’azione lineare, per lungo tempo portata avanti da solo all’interno di un partito e di una maggioranza di governo che, per me, avevano una sola attenzione: farmi fuori. Ce l’hanno fatta con la forza dei dirigenti della sezione di Larino che si sono adoperati per non farmi votare, gli stessi che, quando si sono presentati, hanno raccolto pochissimi voti. Quando si portano avanti battaglie che toccano i valori e si mettono in discussione metodi e prassi politiche deleterie, fortemente consolidate, si diventa, per forza maggiore e non per fatalità, un personaggio scomodo, un fastidio, u…

E IL PD DI TERMOLI FINI' SULLE PAGINE NAZIONALI

dal sito www.larinoviva.it

La notizia del rifiuto della tessera al sindaco di Termoli da parte della coordinatrice territoriale, Antonella Occhionero ( un nome difficile da dimenticare), è apparsa su La Repubblica on line e non poteva essere diversamente, visto che, secondo il pensiero di chi, come noi, per mestiere fa il vento ed è costretto a soffiare da una parte all’altra, la gente che pensa (sempre meno per nostra sfortuna) ritiene questo affronto ancora più grave di quello fatto a Beppe Grillo.
Perché gratuito e inspiegabile, frutto di ripicche e vendette personali, che un grande partito deve sconfessare. L’avevamo detto al commissario, on. Bocci, che la sua iniziativa avrebbe fatto dato spazio a un mare di guai e lo abbiamo detto con la certezza di chi conosce i personaggi che fino ad ora hanno avuto in mano il partito per portarlo alla rovina.
In un partito che ha a cuore ideali e valori morali, i soli che non possono entrare, sono i delinquenti, i criminali, gli affaristi, quel…

Le eccellenze italiane: Dop e Igp

Immagine
27/07/2009 I dati, anche i più recenti, danno all’Italia, con 181 prodotti certificati, il primato nella graduatoria europea dei prodotti Dop e Igp riconosciuti, le eccellenze qualitative del nostro agroalimentare.Prodotti di qualità certificata che rappresentano, con l’origine, territori ricchi di storia, di cultura e di tradizioni, soprattutto culinarie; ambienti e paesaggi particolari; oltre 100.000 aziende che sono, a giusta ragione, da considerare l’anima di questi prodotti; un giro di affari che tocca i dieci miliardi di euro, di cui otre il 90% riferito a due prosciutti (Parma e San Daniele) e a due formaggi (Grana padano e Parmigiano reggiano), le eccellenze più diffuse per la disponibilità di quantitativi sufficienti per una loro ampia diffusione.Poco più del 20% del paniere europeo complessivo (840), con la Francia che segue da vicino (165) e poi più distanti la Spagna (122), il Portogallo (115), la Grecia (86), a dimostrare, se ce ne fosse bisogno, il valore del Mediterrane…

Robin Hood alla rovescia

Riceviamo e pubblichiamo ben volentieri questo articolo del professor Pazzagli, titolare di cattedra presso le università di Pisa, Firenze e del Molise. "Uno storico prestato all'agricoltura" come titola una intervista fatta da Aberto Grimelli uscita sul numero di questa settimana di Teatro Naturale. Esperto di ambiente e di territorio è anche un nostro amico.

Nei giorni scorsi i giornali hanno comunicato i risultati dei premi e dei tagli decisi dal Governo al Fondo di Funzionamento Ordinario 2009 delle Università italiane. Nella classifica stilata dal Ministero della Gelmini, le Università di Foggia, Macerata, Messina e Palermo vengono relegate agli ultimi posti, quindi insieme ad altri 23 atenei, quasi tutti meridionali, saranno penalizzati e riceveranno meno soldi dallo Stato; al contrario, l'Università di Trento, i Politecnici di Milano e Torino, le Università di Bergamo e Genova sono al top della classifica ministeriale e quindi saranno premiati con più soldi. Le…

VINO AL LARGO CON «BACCO IN BARCA A VELA»

Immagine
riportiamo volentieri e con grande piacere questo comunicato inviatoci dal nostro amico, bravo giornalista e bravo sommelier, esperto e consulente capace nel campo del vino e dell'agroalimentare, Eustachio Cazzorla, sperando di poter stimolare l'interesse dei nosri lettori.

COMUNICATO STAMPA – 01 del 26 luglio 2009)


(MONOPOLI) L’1 AGOSTO, E VINO SOLIDALE l’1 E 2 AGOSTO CON «STELLE SALENTI» IN VILLA CARENZA.
VINO E VELE,
BACCO IN VILLA
Per una nuova cultura della degustazione del vino anche in mare aperto

MONOPOLI (BARI) – Tutti dedicati a Bacco i primi due giorni del mese clou dell’estate in città quest’anno ribattezzata “PUGLIAMARE” dall’assessorato al Turismo. Sono i momenti sensoriali per conoscere il vino annusando il calice mezzo pieno che lo ospita utilizzando naso, bocca e cervello sotto la guida esperta di Eustachio Cazzorla, enogiornalista e sommelier degustatore. Gli eventi si sdoppiano fra il mare con “Bacco in barca a vela” (pomeriggio dell’1 agosto) e la terra con “Stel…

Tra vini, produzioni biologiche e biodiversità

Immagine
Iniziamo il nostro viaggio tra i numeri dei primati italiani partendo dai vini: 357 Denominazioni di origine (42 Docg e 315 Doc) e 120 Igt (indicazioni geografiche tipiche) nell’insieme è il primato espresso dalla nostra vitivinicoltura, con alcune migliaia di tipologie di vino che ci permettono di presentare territori tra i più noti al mondo, che hanno come testimoni queste vere e proprie preziosità. Una realtà che ci ha permesso di dare quella immagine di successo che, oggi, vivono i nostri vini sui mercati del mondo e di consolidare il primato della nostra esportazione.Per quanto riguarda le produzioni biologiche si parla di 50 mila aziende coinvolte, pari a 1/3 delle imprese biologiche attive europee, e oltre 100.000 ettari di superficie interessata, soprattutto per le produzioni ortofrutticole. Poi la biodiversità:
* 221 vitigni autoctoni che, con le loro uve, partecipano alla composizione di quel patrimonio unico al mondo che sono, come si diceva sopra, le migliaia di tipologie d…

IL GOVERNO CHE STUPISCE

Immagine
Egregio Signor Presidente e Commissario,
non vogliamo accodarci al tono dei numerosi comunicati stampa che in questi giorni si susseguono nel commentare la sua nomina a Commissario alla Sanità.
La nostra riflessione vuole andare oltre quella che è stata una scelta obbligata del Governo centrale, peraltro ovvia e conosciuta da tempo. Oltre, dicevamo, nella medesima direzione che ha sempre distinto Larino Viva, e cioè quella di anticipare gli avvenimenti, studiare e ragionare sulle cause e indicare delle possibili soluzioni.
Lo abbiamo fatto sulla sanità in particolare, Signor Commissario, abbiamo ragionato in tempi non sospetti, allorquando tutti facevano finta di non capire quello che sarebbe poi accaduto.
Sapere e capire, allorquando era in discussione il Piano Sanitario regionale e già allora erano molti i segnali di preoccupazione che giungevano in continuazione: la chiusura della sala di rianimazione e i rischi di un blocco del reparto di chirurgia; l’invito del Procuratore al dr. Flo…

Riportare al centro dello sviluppo l'agricoltura e il territorio

Immagine
E' la soluzione proposta da Pasquale Di Lena per dare al Paese un futuro, altrimenti sarà come una nave che naviga senza bussola nell’oceano in tempesta

Le scelte che vengono fatte senza la cultura della centralità dell’agricoltura, sono quelle di sottrarre terra fertile e boschi alla produzione di cibo, di aria e di paesaggi e sostenere le speculazioni, come quella che mette in atto la decisione di centomila nuove case o la costruzione di centrali nucleari o la perforazione selvaggia dell’Abruzzo e del Molise per la ricerca di petrolio.Una nave che naviga senza bussola nell’oceano in tempesta.Quando diciamo che è la carenza culturale che porta a sbagliare tattiche e strategie e ad accusare una crisi economica, che dovrebbe far capire che siamo giunti alla fine di un percorso e che necessita trovare nuove tattiche e nuove strategie per programmare un nuovo sviluppo, questa nostra verità viene confermata dai fatti. Infatti, la notizia dell’approvazione, da parte dell’attuale Governo…

Il Gusto dei primati

Immagine

FRATELLI D’ITALIA

Zacc - da Vicenza “No ai presidi di origine meridionale” Bélina – per loro sono stranieri senza permesso di soggiorno

SOFFIA IL VENTO, INFURIA LA BUFERA

Immagine
Leggendo qua e la' n. 90 - da www.larinoviva.it

Noi lo sapevamo che la mossa dl commissario del Pd molisano, On. Bocci, espressamente inviato da Roma, non solo non avrebbe risolto il problema, ma l’avrebbe fatto precipitare, così come è successo l’altra sera a Termoli con il rifiuto della tessera al sindaco della Città e ad esponenti del circolo dell’Udeur.
Si espelle D’Ascanio e altri, che con D’Ascanio collaborano, e i dirigenti che, in periferia, non vogliono rimanere con le mani in mano, che fanno? Espellono prima quelli che vogliono entrare, così evitano di farlo dopo, sapendo bene che questi se hanno chiesto di volersi iscrivere al partito, vuol dire che sotto sotto qualcosa ci cova e, col tempo, finiranno con il creare solo problemi e confusione.
In pratica quelli che dovevano rimettere il proprio mandato per come hanno diretto il Partito, si sono sentiti in dovere di bloccare l’adesione di chi ha pensato di voler dare una mano al Pd a ricostruire un percorso che i rappresent…

PD: NON CI RESTA CHE PIANGERE

E così il lungo tentativo della Macchiarola, non riuscito, di far fuori il Presidente della Provincia D’Ascanio è andato finalmente in porto.
Ci voleva l'onorevole Bocci a completare un lavoro durato mesi, anche per le incapacità di alcuni dirigenti nazionali, che tifavano per la Macchiarola e chi stava dietro a questa gentile signora.
Capace, pensate, di azzerare un partito, il Pd, nato dalla decisione di mettere insieme due grandi partiti che, nel Molise, avevano radici profonde tra la gente. Un’impresa perfettamente riuscita grazie ai consigli di Ruta, alla guida del presidente D’Ambrosio e di altri stretti collaboratori.
Non vogliamo sbagliare, ma, dopo la recente batosta elettorale, ha annunciato, per decenza, le dimissioni solo la Macchiarola, mentre tutti gli altri hanno fatto credere che non era successo niente. Tutti ai loro posti come statue che offrono il loro piedistallo ai cani che hanno bisogno di segnare il proprio territorio.
Tutti pronti a riprendere la parola alla pr…

IL PECCATORE

Zacc – si difende dicendo che non è un santo, ma una persona di buon gusto, cultura e eleganza
Bèlina – sa che se dice ancora di essere un padreterno non può più andare da Padre Pio per un bagno di folla di cui ha bisogno

RAGLI E BELATI

Immagine
SENZA OPPOSIZIONE
Zacc – Sotto il 50%. Precipita la fiducia in Berlusconi.
Bélina – una caduta di stile

IL LETTONE
Zacc – l’ha invitata ad aspettarlo nel letto grande
Bélina – ecco perché ora vuole andare da Padre Pio

CASA CHIUSA

Immagine
Zacc – ha detto che venderà Villa Certosa, “non mi sento più a casa mia”
Bélina- senza più puttane, è da capire

In Abruzzo la "Galleria del gusto", piccola ma significativa struttura di promozione del territorio

E' nel cuore di un'area paesaggistico-ambientale che si distende tra la Maiella e il mare. Una realtà che, ancor prima di nascere, ha già dato, con una serie di iniziative, speranze nuove al mondo dei produttori
di Pasquale Di Lena
E' il risultato di una scommessa giocata intorno a dieci tavoli di discussione, organizzati dal Gal “Maiella Verde” e partecipati da produttori e rappresentanti d'organizzazioni professionali e cooperative. Non potevamo certo mancare alla inaugurazione, che c’è stata la settimana scorsa, a Casoli, de “La Galleria del Gusto”, un pensatoio, prima ancora che una vetrina delle eccellenze agroalimentari e delle bellezze di un territorio, che si presenta con un accavallarsi di colline e di montagne, di laghi e di corsi d’acqua che lasciano scorrere le civiltà di un passato, la storia e la cultura, raccolte tra le braccia grandi della Maiella, che merita di essere visto e gustato.Non potevamo mancare perché l’abbiamo pensata e ragionata qualche anno …

GIA’ BISTECCONE

ZACC – il mitico Galeazzi è stato condannato per aver dato del “terrone” al portiere del suo palazzo
BELINA- mitico bisteccone è sceso in basso come un coglione.

TESTE DI C…

Immagine
Zacc- Tremonti, “testa di cazzo” così ha detto a Calderoli
Bélina – sicuramente Calderoli ha acconsentito
Zacc – anche Tremonti

L’INAUGURAZIONE DELLA GALLERIA DEL GUSTO DI CASOLI

Alla presenza del nuovo Assessore regionale all’Agricoltura, del nuovo Presidente della Provincia di Chieti, di Sindaci e autorità dell’area interessata dal Gal “Maiella Verde” e di tutti i collaboratori del Presidente Tiziano Teti, che, più di ogni altro, ha voluto questa vetrina del “Gusto e delle bellezze dell’Abruzzo”, per dirla con Casa Italia e la sua “Maratona” che sta per arrivare a Berlino 2009 e lì vivere da protagonista i Campionati del Mondo di Atletica Leggera.
Piccola, ma deliziosa nei suoi colori dove spicca l'arancione e, comunque, significativa per il futuro dell’agricoltura di questo territorio, che la Maiella, la grande montagna che da qui guarda il Molise fino alla punta del Gargano e il mare dei “Trabocchi”, con le Tremiti poco lontano, protegge.
Una scommessa, questa “Galleria”, che ha già prodotto esempi sul territorio e che ha già realizzato iniziative di successo nel campo della promozione della cultura agroalimentare e del turismo.
C’eravamo anche noi a vive…
"Anche sogliono essere odiatissimi i buoni e i generosi perché ordinariamente sono sinceri, e chiamano le cose coi loro nomi. Colpa non perdonata dal genere umano, il quale non odia mai tanto chi fa male, né il male stesso, quanto chi lo nomina.In modo che più volte, mentre chi fa male ottiene ricchezze, onori e potenza, chi lo nomina è strascinato in sui patiboli, essendo gli uomini prontissimi a sofferire o dagli altri o dal cielo qualunque cosa, purché in parole ne sieno salvi."
Giacomo Leopardi

IL RITORNO DI ZACC E BELINA

Immagine
Zacc – Grillo, per vendetta, ha detto che si iscrive alla P2
Bélina – non sa che lì gli ordini li dà Cicchito

Ripensare le organizzazioni agricole

Riportare al centro dello sviluppo l’agricoltura. È questo il compito primario delle organizzazioni professionali agricole, che non possono pensare di essere altro se vogliono dare le risposte che da tempo aspettano i coltivatori. La modernità e l’attualità dell’agricoltura aspettano solo una forte progettualità per esprimere il valore delle risorse del territorio e per rendere protagonisti i coltivatori di quella rinascita di cui ha prioritario bisogno il Paese se vuole uscire dalla pesante crisi che lo attanaglia Il mondo dei produttori agricoli vive, oggi, la crisi pesante del settore e dei comparti più importanti con la solita capacità di sopportazione e con la speranza che, prima o poi, la crisi si trasformi, non solo in raccolti abbondanti, ma in reddito per non sopportare l’umiliazione di dover ricorrere alle banche, che hanno il sorriso quando sono a prendere e mostrano i denti quando devono avere.Il mondo dei produttori conosce il sole e la luna; sa cos’è il vento e la pioggi…

Fruttagel, il voto di astensione

altromolise-la nota 2009-07-09 14:36:41
di PASQUALE DI LENA* -

Il valore ed il significato del voto di astensione sulla delibera del Comune di Larino, riguardo al pagamento dei terreni da parte della Fruttagel, dei rappresentanti di Larino viva in consiglio comunale e di Pizzi, sta nel fatto che quanti hanno voluto sminuire questa scelta, in particolare l’assessore Urbano, o l’hanno volutamente strumentalizzare, poi esaltano il voto di astensione se viene, però, espresso, al posto del voto contrario, per il bilancio consuntivo.

Sta anche nella reazione scomposta e nella diffusione di un racconto non veritiero, e, anche nei silenzi degli avversari che ora parlano di successo, solo per vantarsene. Non serve parlare a chi ascolta con la mente piena di pregiudizi, come quelli dati da tempo da qualche sindacalista interessato ai lavoratori della Fruttagel, per salvare e giustificare il silenzio di qualche consigliere regionale che pure alla Fruttagel deve la sua elezione nel 2001 e poi nel 20…

Un bicchiere di vino al giorno per meglio tollerare la radioterapia

Americo Bonanni06 Luglio 2009 22:07
Una sorprendente ricerca dell’Università Cattolica di Campobasso mostra come un moderato consumo di vino può contrastare gli effetti collaterali dannosi delle radiazioni usate per combattere il tumore del seno.
Le radiazioni usate per combattere il cancro colpiscono, come si sa, anche i tessuti sani vicini, primo fra tutti la pelle che devono attraversare, provocando molto spesso effetti collaterali anche rilevanti.
È in questo campo che il vino scopre un suo lato nuovo ed inatteso: proteggere quei tessuti dalle radiazioni, senza peraltro diminuire l’efficacia della radioterapia nel danneggiare le cellule cancerose. A favorire questo effetto benefico non sarebbe l’alcol, ma altri componenti contenuti nel vino, primi fra tutti gli antiossidanti della categoria dei polifenoli.
La ricerca, condotta dall’Unità Operativa di Radioterapia e Terapie Palliative del Dipartimento di Oncologia e dai Laboratori di Ricerca dell’Università Cattolica di Campobasso, ha …

Tintilia del Molise, Pasquale Di Lena scrive all'Assessore all’Agricoltura Nicola Cavaliere

Immagine
da INFORMAMOLISE.COM


Caro Assessore,
non so se è stata portata alla Sua attenzione l’iniziativa delle modifiche dei disciplinari di produzione de vini doc del Molise, così come riportata dal Bollettino della Regione Molise, che le ha pubblicato da tempo. Non avendo ricevuto, quale membro del Comitato vitivinicolo regionale, indicato dalla Cia del Molise, informazioni riguardo alla cancellazione di questo importante strumento nominato dall’Assessore Di Sandro che l’ha preceduto, devo pensare che questo organismo meramente consultivo, voluto dalla Regione Molise, è ancora vivo.
E se è così perché, visto i compiti specifici della commissione su citata nel campo vitivinicolo, non è stato coinvolto per continuare a discutere un tema fondamentale per lo sviluppo e l’immagine della nostra vitivinicoltura? Un comparto produttivo che, negli ultimi anni, grazie alla scelta della qualità della Regione ed alle iniziative dei produttori, ha registrato una trasformazione profonda con nuovi imprenditor…