Post

Visualizzazione dei post da Giugno, 2009

Turismo di qualità. L'atletica leggera al servizio di Dop e Igp

Un'altra tappa, la quarta, conclusasi con successo ad Amburgo. La vetrina itinerante di Casa Italia ha dato un senso alla necessità di stare insieme ed esprimere il valore di fare sinergia a partire dai produttori
di Pasquale Di Lena
La Vetrina itinerante di Casa Italia delle Dop e delle Igp e dei territori che esprimono queste nostre eccellenze agroalimentari, ha animato la singolare maratona, che si è appena conclusa ad Amburgo nel nord della Germania, registrando un significativo successo, che avrà il suo applauso finale in occasione del grande evento, prossimamente in programma a Berlino, dal 14 al 23 di Agosto 2009. Fondamentale la collaborazione dell’Ice e dell’Enit e la partecipazione di enti ed istituzioni insieme ai produttori e agli operatori turistici.Il vincitore assoluto della prima maratona del gusto e delle bellezze d’Italia, che si è conclusa ad Amburgo, è risultato l’abbinamento Sport, Alimentazione e Turismo di qualità, con grande sorpresa da parte di tutti, ma non…

Di Lena, per un viaggio nelle eccellenze italiane

Immagine
Un viaggio nei sapori guidati delle eccellenze italiane. Pasquale Di Lena ha condotto i numerosi ospiti di Amburgo in un percorso originale, dettato certamente dalla fantasia di un “artista” che non ha mai smesso di ribadire che “noi siamo territorio e che il territorio è anche quello che noi mangiamo”.Doverosa l’introduzione ai marchi di qualità - Dop e Igp - una garanzia per il consumatore che può contare sulla responsabilità dei produttori in grado di scegliere un disciplinare di produzione soggetto a rigidi controlli affinché siano assicurate le condizioni di qualità, nel rispetto del consumatore. «Nel quadro europeo delle certificazioni l’Italia occupa una posizione predominante – ha detto il dottor Di Lena – fornendo un evidente contributo al ricco patrimonio dei Paesi dell’Unione europea ed alla crescita della cultura del cibo. Le denominazioni di origine sono espressione dei territori da visitare non solo per le bellezze paesaggistiche, ma anche per le tipicità che esprimono».…

Da Amburgo a Berlino

Immagine
Ancora entusiasmo nella conferenza stampa (foto in basso) moderata dal direttore dell’Enit Germania, Marco Montini (nella foto in alto a sinistra), già presente nella prima tappa di Francoforte. «Ho condiviso da subito questa innovativa formula di promozione dell’enogastronomia e del turismo attraverso lo sport – le sue parole – e spero che anche a Berlino si possa continuare a valorizzare al meglio il Made in Italy». Parole di elogio anche da parte dell’attaché al consolato italiano, Paolo Alimonti che ha sottolineato come sport, turismo e alimentazione siano intimamente legati da una filosofia che conduce ad un approccio migliore alla vita. In effetti i numeri del progetto della Maratona del gusto e delle bellezze d’Italia sono davvero incoraggianti: oltre 600 invitati in 4 tappe con più di 100 giornalisti accreditati. Notevole la comunicazione sui giornali e sulle riviste specializzate per non parlare dei siti internet di settore. Tanti i quintali di alimenti cucinati in Germania …

Maratona del gusto: un successo ad Amburgo

Una giornata solare ha accolto i numerosi partecipanti che hanno impreziosito la quarta tappa della “Maratona del gusto e delle bellezze d’Italia” all’Intercontinental Hotel di Amburgo. Ancora una volta la manifestazione si è svolta in diversi ambienti per un itinerario culturale che ha inteso coniugare i valori dello sport con un corretto stile di vita ed una sana alimentazione dedicando uno spazio anche al territorio come leva di promozione turistica.Protagonista assoluto il “sistema Italia”, rappresentato ad Amburgo da Gianfranco Carabelli, consigliere di Amministrazione di Fidal Servizi e da Pasquale Di Lena, ideatore della maratona del gusto e mentore della guida ad una alimentazione orientata alla qualità. Oltre alla consueta collaborazione dell’ENIT e dell’ICE il pool di partner ha presentato una composizione impreziosita dalla diversità territoriale: la provincia autonoma di Bolzano, il Veneto (con una serie di Consorzi), il Molise (con l’unione delle province molisane e l’Un…

OMAGGIO A OBAMA

Immagine
scritta tanti anni fa, ma, grazie a Obama, oggi di grande attualità

U PENZIERE
U penziere che ne vu penzà
è na mósche
che te fa s’cattà

T'èggìre èttuórne
ze póse ngòpp'a frónte
èrréte u cuólle
chiù a chiecce
chiù devènde nu taluórne

Rezzeiànne sèmbe chiù fòrte
te piombe dàpprime dend'é n'uocchie.
dapù dend'e na récchie
e cuande a cierche d'ècchiapparle
fi fetecchie

Te s’caffiéie sule sule
cóme nu baccalá
pe na mósche
che continue e velà.

1983





s’= sc

Il pensiero, in questo caso chiodo fisso che non riesci a scacciare come quando ti gira intorno una mosca, anzi più lo fai e più diventa insistente e fastidosio, ossessivo e pesante.Ti prendi a schiaffi da solo per una mosca che continua tranquillamente a volare e a darti fastidio

Ad Amburgo per la quarta tappa

Immagine
Fervono i preparativi per la quarta tappa della “Maratona del gusto e delle bellezze d’Italia” in programma il 23 giugno ad Amburgo (Hotel InterContinental – Fontenay 10, ore 17). Il conto alla rovescia per i mondiali di Berlino si fa sempre più incalzante con il made in Italy pronto, ancora una volta, a trionfare grazie alla collaborazione dell’ENIT e dell’ICE, due istituzioni che consentiranno alla provincia autonoma di Bolzano, al Veneto (con una serie di Consorzi), al Molise (con l’unione delle province molisane e l’unioncamere Molise), alla Campania (Assessorato all’Agricoltura e alle Attività Produttive) e alla città di Reggio Calabria (con la Camera di Commercio), di sviluppare, attraverso il progetto di Casa Italia Atletica, nuove e concrete opportunità in un contesto strategico per il panorama del marketing internazionale. Punto di forza dell’appuntamento tedesco, sarà ancora una volta il seminario, condotto dall’esperto Pasquale Di Lena: un viaggio nelle eccellenze dell’agro…

Non basta dire Dop, occorre esserne convinti

Immagine
I produttori sono disponibili a semplificare al massimo le procedure per azzerare i costi aggiuntivi che mettono fuori mercato il prodotto. Pubblichiamo l’articolo (apparso anche sul sito www.teatronaturale.it) dall’esperto Pasquale di Lena.
C’è qualcosa che non torna lungo il percorso delle denominazioni di origine, iniziato, nel 1963, con l’approvazione del Dpr 930 e con il primo riconoscimento, nel 1966, ottenuto dalla “Vernaccia di San Gimignano”, un vino bianco che ha portato fortuna al vino italiano, visto il successo dell’acronimo Doc, che, nell’arco di pochi anni, è diventato, nell’immaginario collettivo, sinonimo di alta qualità. Un percorso non facile, pieno di ostacoli, che sono stati sistematicamente superati dalle capacità e determinazione di personalità come il Sen. Desana ed altri illustri componenti del Comitato Nazionale Vini, sostenuti dalle direzioni generali del Ministero dell’Agricoltura, che hanno fatto scuola in questo campo.Un percorso che ha permesso di superar…

Alimentazione e salute, fari puntati sulla qualità

Immagine
Non solo un seminario sull’olio. Quello di Pasquale di Lena è stato un vero viaggio nei primati della qualità italiana con l’esaltazione dello stretto legame tra corretta alimentazione e benessere. In prima fila, due maratoneti doc, Stefano Baldini e Giacomo Leone.«Questa idea nasce da un incontro avvenuto prima degli europei di Goteborg 2006 con Baldini – esordisce il dottor Di Lena – Quella degustazione portò fortuna al campione europeo di maratona. La Fidal e Casa Italia Atletica con la manifestazione di oggi vogliono presentare, raccontare e far degustare, grazie al contributo ed alla collaborazione di enti ed istituzioni, consorzi e singole aziende, le eccellenze agroalimentari e i vini di insigni territori del nostro Paese. L’alimentazione, la consapevolezza del valore del cibo, in quanto qualità ma anche sobrietà e convivialità, sono tanta parte della cultura che anima la Federazione e i protagonisti di ieri e di oggi dell’atletica italiana.Ciò è ancora più vero nei tempi attua…

MARATONA DEL GUSTO E DELLE BELLEZZE D'ITALIA

Immagine
Fervono i preparativi della terza tappa della “Maratona del gusto e delle bellezze d’Italia” in programma il 26 maggio a Vienna (Hotel Marriot – Parkring 12a, ore 17).La presenza del campione olimpico di Atene 2004, Stefano Baldini, è una delle chicche dell’evento che tra l’altro vedrà la prima uscita internazionale del neo segretario federale Renato Montabone. Tra gli altri, hanno già comunicato la loro adesione l'Ambasciatore italiano a Vienna ed il presidente della federazione austriaca di atletica leggera.Come al solito sono previste alcune degustazioni tipiche che vedranno stavolta lo speck ed i formaggi del nord, accompagnati dalle marmellate e dal bergamotto del sud con dei sapori dal fascino indiscusso.Filo conduttore della serata, una dieta mediterranea capace di fornire piena copertura nutrizionale e nel contempo di proporre un’alimentazione facilmente assimilabile per non gravare sulla funzione digestiva non solo dello sportivo ma più in generale di tutti coloro che in…

LA VERITA’

Immagine
Zacc- il Berlusca è infuriato “ i giornali sono spazzatura”
Bélina – si riferisce ai suoi giornali e questa è una santa verità. Finalmente!
Sarà Stefano Baldini il testimonial d’eccezione della terza tappa della “Maratona del gusto e delle bellezze d’Italia” in programma il 26 maggio a Vienna (Hotel Marriot – Parkring 12a, ore 17). Dopo aver vinto, tra l'altro, due medaglie di bronzo ai mondiali di Parigi ed Edmonton, nelle Olimpiadi di Atene ha compiuto "l'impresa", conquistando la medaglia d'oro nella maratona proprio nel luogo in cui quella corsa è nata, diventando così l'idolo e il simbolo mondiale di questa disciplina. Con Mondadori Baldini ha pubblicato “Con le ali ai piedi” e “Quelli che corrono”, due libri nei quali insegna come allenare il fisico e la mente, come vestirsi nelle diverse stagioni, che tipo di scarpa scegliere, come prevenire e curare gli infortuni, quali tabelle di allenamento seguire in base alle proprie caratteristiche, quali sono i test che funzionano veramente, e così via, fino a una guida ragionata delle principali maratone che si tengono nel mondo.Una particolare at…

I vincitori assoluti di

Immagine
pubblichiamo ben volentieri questo articolo del nostro amico Eustachio Cazzorla, bravissimo gionalista e sommelier


Organizzazione: Propapilla, in collaborazione con Pasquale Porcelli e Enzo Scivetti, sotto
gli auspici degli Assessorati Regionali alle Politiche Agricole e al Turismo.
Sede evento: Relais & chateau Il Melograno di Monopoli (Bari)
1) Polvanera (Gioia del Colle - BA) - Polvanera 17 2006
2) Nicola Chiaromonte (Acquaviva delle Fonti - BA) – Primitivo Riserva 2006
3) Pietraventosa (Gioia del Colle - BA) – Primitivo Riserva 2006
Vincitori distinti per batteria:
Vino Bianco da vitigno autoctono primo classificato – giuria appassionati: Polvanera
- Aùva 2008
Vino Bianco da vitigno autoctono primo classificato – giuria tecnica: I Pastini –
Rampone 2008
Vino Bianco da vitigno autoctono secondo classificato – giuria appassionati: Cantele
– Alticelli 2008
Vino Bianco da vitigno autoctono secondo classificato - giuria tecnica: La Marchesa
– Il Quadrello 2008
Vino Rosato da vitigno autoctono pr…

ZACC E BELINA

Immagine
I BUGIARDI
Zacc- anche Gheddafi giustifica tutto con le bugie
Bélina- chi va con lo zoppo impara a zoppicare
PYONGYANG
Zacc – la Corea del Nord ha un pazzo a governo
Bélina- vuoi dire che non c’è da lamentarsi se noi abbiamo papi

LA TENDA
Zacc . ha tolto la tenda
Bélina. Ed ora come faremo soli con Berlusconi?

OSTAGGI DELLA IMBECILLITA’
Zacc- i bambini di figli di clandestini non possono andare al mare con i loro compagni di scuola
Bélina- diventano ostaggi della Lega

D’ALEMA
Zacc- non ho capito il ruolo di D’Alema
Bélina- il Bonaiuti di Gheddafi

La questione Breasola e le denominazioni di origine

Immagine
Carne bovina scaduta dell’Uruguay destinata alla produzione di Bresaola Igp Valtellina. Un serio problema da affrontare, ma le azioni di controllo non affossano, semmai esaltano il significato e il valore delle denominazioni Dop e Igp
di Pasquale Di Lena
Ho appena finito di leggere un lungo articolo sulla scoperta, in un salumificio in provincia di Milano, di carne bovina scaduta proveniente dall’Uruguay e destinata alla produzione di Bresaola della Valtellina Igp per le aziende di questo territorio, e mi sono reso conto dell’allarme che questa scoperta può suscitare e di come essa possa imbrattare l’immagine di un prodotto e del suo territorio di origine e quella dei produttori e trasformatori onesti.Ma è proprio questo risultato ottenuto dai controlli del Ministero a mettere ancor più in rilievo il valore e il significato delle denominazioni di origine, soprattutto per ciò che riguarda la garanzia offerta al consumatore.Pensare, come fanno alcuni, che basta indicare la provenienza ita…

“Bere bene, per bere poco”.

Immagine
I valori del vino si fondano su idee ben solide
Per smarcarsi dall'ondata di neoproibizionismo, ci vogliono soluzioni credibili. L’educazione al bere consapevole per prevenire abusi è la strada maestra. E così un'antica iniziativa di Pasquale Di Lena per l'Enoteca Italiana di Siena è stata oggi ripresa dall'Unione italiana vini
di Pasquale Di Lena
L’Unione Italiana Vini, l’associazione di categoria più rappresentativa nel mondo del vino, ha diffuso un comunicato (puntualmente pubblicato da Teatro naturale la settimana scorsa: link esterno), che riporta la proposta del suo Presidente, Andrea Sartori, di una “Scuola di educazione al gusto” che, attraverso analisi sensoriale e percorsi didattici on-line conduca i ragazzi alla riscoperta delle emozioni, che offre il vino con i suoi colori, profumi e sapori, ma, anche, l’invito al Ministero delle Politiche Agricole, a quello della Salute, della Gioventù e della Pubblica istruzione a dar vita ad un tavolo permanente sul “bere…
Immagine
I PIZZINI
Zacc- 21 dell’opposizione hanno votato con la maggioranza
Bélina- 21 pizzini
LA DEMOCRAZIA
Zacc- l’intervento di Gheddafi in Campidoglio riguardo alla democrazia…..
Bélina- posso assicurare che non è venuto a fare il portavoce di Berlusconi

RAGLI E BELATI di Zacc e Bélina

Immagine

KAKKA’

Immagine
ZACC – Kakà è del Real Madrid
Bélina- gli spagnoli lo sapevano prima delle elezioni. I milanisti e gli italiani il giorno dopo.

LE PALLE
Zacc – sai qual’è la differenza tra La Russa e Fini?
Bélina – il primo ha il vizio dell’inchino, il secondo ha le palle rotte

LA VITTIMA
Zacc – si sente calunniato
Bélina – gli italiani che l’hanno votato appagati

"Bere poco, per bere bene" alla base del successo delle Viniadi all'Enoteca "Terra mia" di Guglionesi

Immagine
E' questo l'obiettivo di due importanti istituzioni nel mondo del vino: l' Unione Italiana Vini, l'associazione di categoria più rappresentativa nel mondo del vino e l'Enoteca Italiana di Siena, l'istituzione che, sin dalla sua nascita, nel 1960, ha segnato in profondità il futuro del vino italiano, selezionando e promuovendo la qualità, soprattutto quella contrassegnata dalle doc e docg..L'Unione Italiana Vini, con la proposta di questi giorni, lanciata dal suo Presidente, Andrea Sartori, di una "Scuola di educazione al gusto" che, attraverso analisi sensoriale e percorsi didattici on-line conduca i ragazzi alla riscoperta delle emozioni che offre il vino con i suoi colori, profumi e sapori, ma, anche, con l'invito al Ministero delle Politiche Agricole, a quello della Salute, della Gioventù e della Pubblica istruzione a dar vita ad un tavolo permanente sul "bere consapevole".Una proposta che riprende le finalità del progetto "V…

I DUE BUONTEMPONI

Immagine
Zacc -Ecco come ridono degli italiani che li hanno appena votati.Bélina-è sempre così quando parlano di FiniLla fot è stata scaricata da Repubblica on line del 09.06.09

RAGLI E BELATI

Immagine

SERVE L’AGRICOLTURA PER USCIRE DALLA CRISI

Riportare l’agricoltura al centro del dibattito politico e culturale serve anche per affermare le peculiarità delle nostre eccellenze agroalimentari, il significato e i valori dei territori che le esprimono, soprattutto l’origine della qualità, fondamentale per dare fiducia ad un consumatore che ha sempre più bisogno di essere garantito nella scelta del cibo. L’abbinamento “spor t- alimentazione”, creato dalla Fidal, è una straordinaria opportunità per la valorizzazione e affermazione di nostri prodotti sul mercato globale.

Un grande quadro senza la cornice perde di valore e la stessa cosa succede se la cornice non è adeguata al valore ed alla bellezza del quadro.
Cerco di spiegarmi. In questi anni di lento e costante abbandono della agricoltura, bisogna ringraziare il vino ed altri prodotti testimoni dei nostri territori, se dell’agricoltura si è continuato a parlare, lasciando accesa una piccola fiammella nel campo della cultura di questo nostro Paese, che, dispiace dirlo, si è andat…

VOLI DI STATUS di Bandanas

Immagine
GOLA PROFONDA
ZACC- la Santanchè ha detto tutto a Libero
Bélina – che è becco e bastonato.

VESPA A VESPA di Bandanas

Immagine
RUFFIANA
ZACC- si può dire che la Santanché è una ruffiana
Bélina- No, però porta le calze rosse

IL SERVO DI PRIAPO di Ro Marcenaro

Immagine
CORNA E CORNUTI
Zacc – Bossi gli ha detto di abbassare i toni nei confronti della magistratura
Bélina – il bue che dice a te che sei cornuto

ALLE AZIENDE VITIVINICOLE MOLISANE

Caro produttore,
non ritengo si possa accettare che uno venga maltrattato e infamato solo perché esprime liberamente il proprio pensiero ed ha il buon senso di farlo conoscere agli altri.
Mi è stato riferito dell’incontro tra i produttori di vino che c’è stato l’altro ieri per discutere la questione Tintilia, nel corso del quale c’è chi ha insinuato, trovando ascolto in qualche altro, che io mi sono messo a disposizione non si è ben capito di chi. Insomma sarei un venduto.
In verità, pensavo fosse mio preciso dovere, come di tutti quelli che hanno a cuore il proprio territorio e la propria identità, difendere quello da tutti definito il vino del Molise, la Tintilia.
E’, come molti di voi sanno, da oltre trent’anni che ho preso a cuore questo vino, mio perché del mio Molise, fino a recuperarlo e, con l’aiuto di altri, a riportarlo quello che è sempre stato il testimone della vitivinicoltura molisana. Ecco perché ho scritto l’articolo “Giù le mani dalla Tintilia”, che ha tanto colpito chi …

L'E' TUTTO DA RIFARE

Immagine
Voler far credere, come prima cosa, che i giornali del mondo che parlano della sua storia o meglio delle sue storie, compreso il “The Times”, il più titolato giornale del mondo, sono ispirati dalla sinistra italiana e, poi, che gli attacchi che arrivano da questi giornali stanno a significare un complotto internazionale vuol dire che non ci sta più con la testa. Ha ragione Veronica che lo dice da tempo. A proposito di Veronica c’è da segnalare l’intervento della signora Santanché che, sullo stesso giornale – con Feltri direttore che ha messo in prima pagina le tette fuori della moglie dell’editore - ha dato di puttana a Veronica affibbiandole un amante giovane e prestante che è sempre a portata di mano e mentre dichiarava fedifraga la Veronica, senza volerlo, ha dato del cornuto a Berlusconi. Ma non c’è di che meravigliarsi, neanche il Vaticano lo fa, visto che fra quelli che hanno troppi soldi e, spesso, non hanno niente da fare, la puttana e il cornuto convivono magnificamente bene …

SOLIDARIEA' CON RISERVA

SOLIDARIETA'
In un mondo dove il consumismo brucia anche i valori e prevale l’egoismo, la solidarietà non è di grande attualità, proprio nel momento in cui c’è maggior bisogno di pensare all’altro e di essere generoso con lui. Solidale con chi ha il coraggio di dire le cose come stanno, anche quando le dice in modo grezzo, ma sufficiente per capire come esse stanno. Parliamo del sindaco di Ururi quando dice, di fronte al rinnovo della carica del Presidente dell’Unione dei Comuni del “Basso Biferno”, stabilito sulla base di una rotazione, che “i requisiti necessari per essere designati non sono l’onestà politica, la difesa degli interessi dell’intero territorio o l’impegno, ma quello di far parte della corte di Michele Iorio, Vitaglianizzarsi e farsi levare il malocchio dal grande Bellocchio (in verità il malocchio l’ha provocato al territorio del Basso Molise da quando si è messo a dialogare con la destra, da sinistra, sostenendo il suo paesano e altri), frequentare la stanza dei b…